Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Santissimo Nome di Maria, vedi Santissimo Nome di Maria (disambigua).
1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.
Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Santissimo-nome-di-Maria-Foro-Traiano.jpg
Roma, Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano (1736-1751)
Altre denominazioni
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Foro Traiano, 89
00187 Roma (RM)
Telefono +39 06 6798013
Fax
Posta elettronica [mailto: ]
Sito web

[http:// Sito ufficiale]

Sito web 2
Proprietà
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione rettoria
Dedicazione Maria Vergine
Vescovo
Fondatore
Data fondazione
Architetti

Antoine Dérizet
Mauro Fontana
Agostino Massucci
Luigi Gabet (restauro del XIX secolo)

Stile architettonico
Inizio della costruzione 1736
Completamento 1751
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione
Inaugurato da
Data di consacrazione
Consacrato da
Titolo Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano (diaconia)
Strutture preesistenti Chiesa di San Bernardo al Foro Traiano
Pianta centrale
Tecnica costruttiva
Materiali
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni INDULGENTIA PLENARIA QUOTIDIANA PERPETUA PRO VIVIS ET DEFUNCTIS
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°53′46″N 12°29′04″E / 41.896142, 12.484556 Stemma Roma
Mappa di localizzazione New: Roma
Chiesa del SS. Nome di Maria
Chiesa del SS. Nome di Maria
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano è un edificio di culto di Roma, che sorge sul Foro di Traiano, situato nel centro storico della città, nel rione Trevi: nell'area si erge un'altra chiesa dalla struttura simile (tanto che vengono definite "chiese gemelle"), Santa Maria di Loreto.

Storia

Origini del culto

La devozione al Santissimo Nome di Maria fu promossa da papa Innocenzo XI (1676-1689) che, con decreto del 5 febbraio 1685, ne estese la celebrazione a tutta la Chiesa cattolica, per commemorare la vittoria sull'Impero ottomano con la battaglia di Vienna, il 12 settembre 1683, la quale segnò la fine della spinta musulmana per la conquista dell'Europa.

Nel 1685, il culto del Santissimo Nome di Maria fu istituito dal monaco silvestrino Giuseppe Bianchi nella Chiesa di Santo Stefano del Cacco, nella quale alcuni anni dopo venne fondata la confraternita omonima, approvata ufficialmente nel 1688.

Dalla fondazione a oggi

Chiese di Santa Maria di Loreto, del Santissimo Nome di Maria e Colonna Traiana

Nel 1418, venne costruita una chiesa, nei pressi della Colonna Traiana, dove aveva sede la Confraternita di San Bernardo, che alla fine del XVII secolo si dissolse e così nel 1694 l'edificio fu affidato alla Confraternita del Santissimo Nome di Maria.

La chiesa ben presto si rivelò troppo angusta per soddisfare le attività svolte dai confratelli per questo nel 1736 s'iniziò la costruzione del nuovo edificio su progetto dell'architetto francese Antoine Derizet (1685-1768), dedicata al Santissimo Nome di Maria. Nel 1743 alla direzione dei lavori subentrò Mauro Fontana (1701-1767), che insieme ad Agostino Massucci (1690-1768) curò la decorazione interna chiudendo nel 1751, per motivi statici causati dalla cupola, i due ingressi laterali.

La cupola fu restaurata tra il 1858 e il 1867 dall'architetto Luigi Gabet (1823-1879).

La chiesa attualmente è luogo sussidiario di culto della Parrocchia dei Santi Dodici Apostoli.

Titolo cardinalizio

La chiesa è sede del titolo cardinalizio di Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano, istituito il 28 aprile 1969 da papa Paolo VI: il titolo attualmente (2020) è vacante.

Descrizione

Esterno

La struttura, che ricorda la vicina Santa Maria di Loreto ha un basamento ottagonale, spartito da colonne e lesene composite e terminante in un'alta balaustra marmorea ornata di statue, dal quale si eleva l'alto tamburo, scandito da coppie di paraste, con capitelli corinzi, in otto facce, sulle quali si aprono altrettante finestre sormontate da timpani curvi. Le paraste continuano in nervature sulla cupola, che viene divisa da queste in otto sezioni, dove si aprono altrettanti oculi, incorniciati da volute. Il lanternino è caratterizzato da una serie di finestrelle ad arco, separate da colonnine, sormontate da candelabri in pietra.

Si accede all'interno tramite un grande portale sormontato da un'iscrizione, nella quale si legge:

« INDULGENTIA PLENARIA QUOTIDIANA PERPETUA PRO VIVIS ET DEFUNCTIS »

Interno

Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano (interno)

L'interno della chiesa, a pianta centrale con sette cappelle a raggiera, è articolato da un ordine gigante di paraste in otto settori, aperti alternativamente dagli archi di accesso alle cappelle (sormontati da coretti) e da arconi in corrispondenza dei tre ingessi originari e dell'altare maggiore.

Cupola

La cupola, divisa da costoloni in otto spicchi, ha una pregevole apparato decorativo che presenta:

Lato sinistro

Sul lato sinistro si aprono tre pregevoli cappelle:

Cappella maggiore

Chiesa del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano, cupola (interno)

Nella cappella maggiore, ricca di marmi policromi, realizzata nel 1750 da Mauro Fontana, dove sull'altare si possono ammirare:

Lato destro

Sul lato destro si aprono tre pregevoli cappelle:

Note
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.