Francesco Gaude

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Francesco Gaude, O.P.
Cardinale
Stemma Francesco Gaude.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

Francesco Gaude.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 51 anni
Nascita Cambiano
5 aprile 1809
Morte Roma
14 dicembre 1860
Sepoltura Roma, Basilica di Santa Maria sopra Minerva
Appartenenza Ordine dei Frati Predicatori
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa convento dominicano di Sant'Agnese, Montepulciano, 20 aprile 1825
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale Bologna, novembre 1832
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ ]]
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
17 dicembre 1855 da Pio IX (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 4 anni, 11 mesi e 28 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Conclave del 2013
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
10 anni, 11 mesi e 12 giorni
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Francesco Gaude (Cambiano, 5 aprile 1809; † Roma, 14 dicembre 1860) è stato un cardinale italiano.

Biografia

Nacque il 5 aprile 1809 a Torino, sede dell'arcidiocesi piemontese durante la dominazione napoleonica, da Giovanni Pietro (+1857) e Angela Maria Petra. Fu battezzato nello stesso giorno.

Formazione e ministero sacerdotale

Entrato nel seminario di Chieri, proseguì gli studi in quello di Carmagnola. Al termine della formazione in materie umanistiche e retorica, intraprese il noviziato a Torino il 3 agosto 1823 nell'Ordine dei frati predicatori. Proseguì gli studi teologici al convento domenicano di Bosco e in seguito presso Marengo, diocesi di Alessandria. Emise la professione solenne il 20 aprile 1825 al convento domenicano di Sant'Agnese di Montepulciano, dove studiò filosofia.

Venne ordinato presbitero nel convento di Bologna nel novembre 1832, esercitando come professore di teologia nel convento domenicano di Forlì fino al 1833 e a Lugo, diocesi di Imola, fino al 1839. All'università di Macerata dal 1839 al 1844 fu professore di teologia dogmatica e Sacra Scrittura; al contempo, quale superiore del convento del suo ordine, era esaminatore dei nuovi ordinandi. Al termine di ulteriori studi a Roma dal 1844 al 1846, fu professore di teologia dogmatica, all'Università La Sapienza di Roma, esaminatore apostolico del clero romano dal 10 febbraio 1851.

Nominato vice-presidente della commissione pontificia per la ricostruzione della chiesa di Santa Maria sopra Minerva, (Roma) (inaugurata il 4 agosto 1855), divenne membro della commissione per la revisione del piano degli studi del suo ordine il 13 marzo 1852; consultore della Sacra Congregazione dei Vescovi e Regolari dal 15 marzo dell'anno seguente. Fu segretario della congregazione per l'erezione del Seminario Pio il 9 giugno 1853; ne divenne primo rettore e professore dall'ottobre dello stesso anno.

Cardinalato

Pio IX lo creò cardinale presbitero nel Concistoro del 17 dicembre 1855; ricevette il cappello rosso e il titolo di Santa Maria in Ara Coeli tre giorni dopo. Optò per il titolo di Santa Maria sopra Minerva il 21 dicembre 1857.

Morte

Morì il 14 dicembre 1860 a Roma all'età di 51 anni. Esposto nella chiesa di Santa Maria sopra Minerva, dove si svolsero i funerali il successivo 18 dicembre alla presenza di Papa Pio IX, e vi venne anche sepolto.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria in Ara Coeli Successore: Kardinalcoa.png
Giacomo Filippo Fransoni 20 dicembre 1855 - 21 dicembre 1857 Giuseppe Milesi Pironi Ferretti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Filippo Fransoni {{{data}}} Giuseppe Milesi Pironi Ferretti
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria sopra Minerva Successore: Kardinalcoa.png
Guilherme Henriques de Carvalho 21 dicembre 1857 - 14 dicembre 1860 Gaetano Bedini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guilherme Henriques de Carvalho {{{data}}} Gaetano Bedini
Note
Bibliografia
  • (IT) Cardinali defunti - La Gerarchia Cattolica e la Famiglia Pontificia per l'anno 1876 1876, Tipografia dei Fratelli Monaldi, Roma, 1875 p. 120
  • (LA) Remigium Ritzler, Pirminum Sefrin, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi, vol. VIII (1846-1903), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di S. Antonio" presso Basilica Sant'Antonio, Padova, 1979, pp. 13, 50
  • (DE) Christoph Weber, Kardinäle und Prälaten in den letzten Jahrzehnten des Kirchenstaates - Elite-Rekrutierung, Karriere-Muster u. soziale Zusammensetzung d. kurialen Führungsschicht zur Zeit Pius' IX. (1846-1878), vol. (Päpste und Papsttum 13, I-II), II, 468, 469, 541, 611, Anton Hiersemann, Stuttgart, 1978
Voci correlate
Collegamenti esterni