Francis Aidan Gasquet

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Francis Aidan Gasquet, O.S.B.
Cardinale
Stemma cardinale Gasquet.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Semper paratus

Cardinale Gasquet.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 82 anni
Nascita Londra
5 ottobre 1846
Morte Roma
5 aprile 1929
Sepoltura Downside, chiesa dell'abbazia benedettina
Appartenenza Oblati dei Santi Ambrogio e Carlo
Vestizione {{{V}}}
Vestizione 28 settembre 1866
Professione religiosa 8 dicembre 1870
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 19 dicembre 1871 dall'arc. George Errington
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo mai nominato
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile mai consacrato
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
25 maggio 1914 da Pio X (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 14 anni, 10 mesi e 11 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Riammesso da da {{{Riammesso da}}}
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Francis Aidan Gasquet (Londra, 5 ottobre 1846; † Roma, 5 aprile 1929) è stato un cardinale inglese.

Biografia

Nato a Somers Town, a nord di Londra, era il terzo figlio dei sei figli di Raymon Gasquet, un medico discendente dai realisti francesi, e Mary Apollonia Kay. Il suo nome di battesimo era Francis Neil; era sempre conosciuto dai suoi amici come Frank. Dopo la morte del padre nel 1856, la famiglia divenne parrocchiana di padre Henry Edward Manning, futuro cardinale, a Bayswater, dove il giovane Frank agì come suo accolito e come portatore del cardinale Nicholas Wiseman, quando visitò la parrocchia.

Formazione e ministero sacerdotale

Studiò al College degli Oblati di San Carlo, Bayswater, al College Saint Gregory, Downside, Bath, dove si laureò nel 1864. Entrò nell'Ordine di San Benedetto, priorato di Belmont, Hereford, dove studiò dal gennaio 1866 al 1867; prese il nome di Aidan; ricevette l'abito religioso a Belmont il 28 settembre 1866 e professò il 30 settembre 1867; fece la professione solenne l'8 dicembre 1870. Studiò al priorato di Downside dal 1867 al 1874.

Ordinato presbitero il 19 dicembre 1874 da George Errington (ch), arcivescovo titolare di Trebisonda, già arcivescovo coadiutore di Westminster. Sotto-prefetto degli studi, Downside, 1875. Prefetto degli studi e professore di teologia, Downside, 1877. Priore di Downside Abbey, 1878-1885; ha dovuto dimettersi a causa di problemi di salute; tornò a casa da sua madre a Kensington per riprendersi e rimanere fino al 1890.

Eletto al Consiglio della vecchia Camden Society of historians, 1886. Lavoro di ricerca presso il British Museum e il Record Office di Londra, 1892-1900. Membro della Pontificia Commissione per lo studio della validità delle ordinazioni anglicane, 1896; Il suo contributo storico contro la loro validità fu decisivo. Eletto abate presidente della Confederazione benedettina inglese il 26 settembre 1900; rieletto nel 1904. Presidente della Pontificia Commissione per la Revisione della Vulgata, autunno 1907. Abate titolare di St. Albans.

Cardinalato

Creato cardinale diacono nel concistoro del 25 maggio 1914, ricevette la berretta rossa e la diaconia di San Giorgio in Velabro il 28 maggio 1914; non prese mai possesso della diaconia a causa di alcune difficoltà sollevate dal governo italiano.

Membro della Pontificia Commissione Biblica il 28 maggio 1914, partecipò al conclave del 1914, che elesse papa Benedetto XV. Sostenne decisamente l'istituzione della Missione britannica presso la Santa Sede, avvenuta nel dicembre 1914. Protettore del Venerabile Collegio Inglese, Roma 10 settembre 1915.

Optò per la diaconia di Santa Maria in Portico Campitelli, il 6 dicembre 1915. Prefetto dell'Archivio Vaticano, 28 novembre 1917. Bibliotecario di Santa Romana Chiesa dal 9 maggio 1919 fino alla morte. Archivista di Santa Romana Chiesa dall'11 novembre 1920 fino alla morte. Partecipò al conclave del 1922, che elesse papa Pio XI. Nel 1924 ricevette il re Giorgio V e la regina Maria di Gran Bretagna alla Biblioteca Vaticana. Optò per l'ordine dei cardinali presbiteri il 18 dicembre 1924; la sua diaconia fu elevata pro illa vice al titolo. Dal suo letto di malattia, andò ad assistere ai funerali del cardinale Aurelio Galli, morto il 26 marzo 1929; ha preso un colpo di freddo che lo ha portato alla polmonite che è diventata rapidamente fatale.

Morte

Morto il 5 aprile 1929, di polmonite e cardiopatia, nel suo appartamento a Palazzo San Callisto a Roma. Fu esposto per due giorni nella sua residenza. I funerali a Roma si svolsero nella Basilica di Santa Maria in Trastevere; la messa fu celebrata dall'abate di Montecassino. Il cardinale Vincenzo Vannutelli, Decano del Sacro Collegio dei Cardinali, ha impartito l'assoluzione finale. Trasferito in Inghilterra, il suo corpo arrivò a Downside il 12 aprile; il cardinale Francis Bourne, arcivescovo di Westminster, ha cantato la solenne Messa da Requiem il 15 aprile; e più tardi, quello stesso giorno, i resti furono sepolti nella chiesa dell'abbazia benedettina di Downside; la sua tomba autoportante è in marmo di Palombino e alabastro. È coperto da un elaborato baldacchino. L'opera è stata realizzata da Sir Giles Gilbert Scott.

Successione degli incarichi

Predecessore: Presidente della Congregazione benedettina d'Inghilterra Successore: Coat of Arms of the Order of Saint Benedict (simple).svg
sconosciuto 26 settembre 190026 settembre 1908 sconosciuto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
sconosciuto {{{data}}} sconosciuto
Predecessore: Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Successore: CardinalCoA PioM.svg
John Henry Newman, C.O. 28 maggio 19146 dicembre 1915 Luigi Sincero I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
John Henry Newman, C.O. {{{data}}} Luigi Sincero
Predecessore: Presidente della Pontificia Commissione per la Revisione ed Emendazione della Vulgata Successore: Emblem Holy See.svg
- 23 novembre 19145 aprile 1929 sconosciuto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} sconosciuto
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Portico Campitelli Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Battista Lugari 6 dicembre 19155 aprile 1929
Titolo presbiterale pro hac vice dal 18 dicembre 1924
Massimo Massimi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Lugari {{{data}}} Massimo Massimi
Voci correlate