Girolamo Bardi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Girolamo Bardi
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Girolamo Bardi.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 76 anni
Nascita Firenze
31 gennaio 1685
Morte Roma
11 marzo 1761
Sepoltura Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 15 dicembre 1743
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
9 settembre 1743 da Benedetto XIV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Girolamo Bardi (Firenze, 31 gennaio 1685; † Roma, 11 marzo 1761) è stato un cardinale italiano.

Biografia

Appartenente ai Conti di Vernio, una delle più nobili famiglie di Firenze, si stabilì a Roma sotto la protezione del cardinale Lorenzo Corsini, futuro papa Clemente XII. Nel 1715 Girolamo Bardi fu ammesso da Clemente XI tra i prelati e poi destinato alla vice-legazione di Ferrara, dove rimase per meno di tre anni.

Richiamato a Roma, fu annoverato da Innocenzo XIII tra i ponenti della Consulta. In seguito, mentre passeggiava nei giardini della sua villa presso Montemario, gli accadde di incontrare papa Benedetto XIII che si ritirava talvolta nel vicino convento dei domenicani; Bardi fece una buona impressione al Papa, che gli assicurò di promuoverlo alla prima occasione[1].

Nel 1728, infatti, il Papa gli assegnò la carica di luogotenente civile dell'uditore di Camera, nel frattempo resasi vacante. Nel 1730 fu eletto papa Clemente XII, suo antico protettore, che nel 1733 lo promosse segretario della Consulta.

Papa Benedetto XIV nel concistoro del 9 settembre 1743 lo creò cardinale diacono di Sant'Adriano al Foro. Nel successivo dicembre fu ordinato diacono e poi presbitero. Fu membro, tra le altre, delle Congregazioni del Concilio, del Buongoverno, della Consulta, di Propaganda. Nel 1753 optò per il titolo diaconale di Santa Maria degli Angeli.

Nel 1758, alla morte di Benedetto XIV, entrò in conclave, ma fu costretto a uscirne per malattia. Morì a Roma l'11 marzo 1761, all'età di settantasei anni. Lasciò in testamento trentamila scudi per la fondazione di un ospedale. Fu sepolto nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli, davanti all'altare maggiore.

Scritti

Lettere del cardinale Girolamo Bardi si trovano presso l'Archivio Niccolini di Firenze.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Adriano al Foro Successore: Stemma cardinale.png
Marcellino Corio 23 settembre 1743-28 maggio 1753 Giovanni Francesco Banchieri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marcellino Corio {{{data}}} Giovanni Francesco Banchieri
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria degli Angeli Successore: Stemma cardinale.png
Giovanni Battista Spinola 28 maggio 1753-11 marzo 1761 Filippo Acciaioli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Spinola {{{data}}} Filippo Acciaioli
Predecessore: Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali Successore: Camerlengo.gif
Fortunato Tamburini, O.S.B. 12 gennaio 1756-3 gennaio 1757 Giovanni Battista Mesmer I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fortunato Tamburini, O.S.B. {{{data}}} Giovanni Battista Mesmer
Note
Bibliografia
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.