Johann von Metzenhausen

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Johann von Metzenhausen
Template-Metropolitan Archbishop.svg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Johann von Metzenhausen.jpg

'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 48 anni
Nascita Neef an der Mosel
1492
Morte Burg Thannstein
22 luglio 1540
Sepoltura Cattedrale San Pietro di Treviri
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 16 marzo 1532
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 27 marzo 1531
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 17 marzo 1532 dal vescovo Nikolaus Schienen de Cellis
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni

Johann von Metzenhausen , da arcivescovo ricordato come Johann III di Treviri (Neef an der Mosel, 1492; † Burg Thannstein, 22 luglio 1540) è stato un arcivescovo tedesco.

Cenni biografici

Johann nacque nel 1492 da Heinrich von Metzenhausen e dalla moglie Margaretha Boos von Waldeck, entrambi provenienti da famiglie di notabili. Dei suoi quattro fratelli, tre perseguirono una carriera ecclesiastica: il fratello Corrado era abate di Springiersbach, due sorelle erano badesse, mentre il fratello Johann Dietrich fu consigliere imperiale e governatore del Lussemburgo.

Non si conosce dove Johann abbia avuto la sua educazione umanistica. Non ci sono prove dei suoi studi, ma si dice che sia stato educato nella casa del dottissimo canonico conte palatino a Treviri Friedrich von Simmern-Sponheim (1460-1518). Considerato un grande talento in materia politica, economica e organizzativa, scalò rapidamente le gerarchie nel capitolo cattedrale di Treviri: fu canonico nel 1511, nel 1512 cantore, nel 1517 decano (cioè capo del capitolo della cattedrale in materia spirituale) e nel 1519 prevosto della cattedrale, cioè rappresentante dei canonici in tutti gli affari politici, economici e giuridici.

Nel 1514, insieme all'officiatore Johann von Eck, condusse a Roma le trattative per le indulgenze per il pellegrinaggio alla Sacra Tunica (Der Heilige Rock). Entrambi furono poi nominati commissari papali delle indulgenze, sovrintendendo alla ripartizione delle entrate tra la chiesa di Treviri e quella romana. Nel 1530 rappresentò il suo malato predecessore, Richard von Greiffenklau zu Vollrads, alla dieta imperiale di Augusta.

Episcopato

Il 27 marzo 1531 Johann von Metzenhausen fu eletto all'unanimità, dal capitolo cattedrale di Lovano, arcivescovo di Treviri. La conferma pontificia giunse il 27 novembre e il 2 febbraio dell'anno seguente giunse quella imperiale. Dopo l'ordinazione sacerdotale ricevuta il 16 marzo, il giorno seguente fu consacrato vescovo da mons. Nikolaus Schienen de Cellis,[1] vescovo titolare di Azoto, coadiuvato da mons. Lorenzo Boschetti,[2] arcivescovo di Antivari.

Si distinse come abile politico siglando nel 1532 trattati di pace con i principati di Magonza, del Palatinato, Würzburg e dell'Assia, trattati rinnovati nel 1538. Nel 1534 fu determinante per la formazione di un'alleanza di principi voluta per sedare la rivolta degli anabattisti a Münster.

Nel 1539 Johann III concluse un'alleanza confessionale di principi con l'Assia contro l'invasione asburgica e francese del ducato di Gheldria. Con la Riforma l'arcivescovado perse notevoli territori sulla riva destra del Reno.

Sebbene i pellegrinaggi alla Heilige Rock si svolsero ancora nel 1531, 1538 e 1545, essi persero di rilievo e furono interrotti per molto tempo dopo il 1545. Tuttavia, fu un grande onore per la città e l'arcivescovo che la preziosa reliquia potesse essere esposta nel 1539 durante la visita di re dei Romani Ferdinando I.

Johann III si preoccupò del miglioramento della disciplina e dell'educazione ecclesiastica. Buon amministratore, nonostante l'acquisizione di nuove proprietà per il capitolo cattedrale e a una vasta campagna di restauri dei castelli e palazzi del principato, il principato vescovile finanziò le opere con mezzi propri e gli unici prestiti contratti furono impiegati per la copertura dei costi della guerra turca.

Nel 1540, Johann III si recò a Hagenau in Alsazia, dove era stata organizzata una discussione religiosa nella quale, sotto la presidenza di re Ferdinando I d'Asburgo, erano presenti l'elettore Ludovico V del Palatinato,[3] il duca Ludovico X di Baviera,[4] il vescovo di Strasburgo Wilhelm von Hohnstein[5] e per i riformati tra gli altri Giovanni Calvino e Filippo Melantone. Durante la lenta progressione dei negoziati, che erano stati aperti dal 25 giugno, Johann III fece un'escursione il 21 luglio al castello di Thanstein, a nove miglia da Hagenau. Le fatiche del viaggio gli procurarono un ictus che lo condusse a morte il giorno seguente. La salma fu trasferita a Treviri, dove fu sepolto nella sua cattedrale.

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo e Principe elettore di Treviri Successore: BishopCoA PioM.svg
Richard von Greiffenklau zu Vollrads 27 marzo 1531 - 22 luglio 1540 Johann IV. Ludwig von Hagen I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Richard von Greiffenklau zu Vollrads {{{data}}} Johann IV. Ludwig von Hagen
Note
  1. cfr. Bishop Nikolaus Schienen de Cellis † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 12-11-2020
  2. cfr. Bishop Nikolaus Schienen de Cellis † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 12-11-2020
  3. Ludovico V di Wittelsbach (Heidelberg, 2 luglio 1478 – Heidelberg, 16 marzo 1544) fu principe elettore del Palatinato. Ludovico succedette al padre nel 1508 e dovette fronteggiare le conseguenze della guerra di successione di Landshut contro Alberto IV di Baviera. Con la dieta imperiale di Augusta, nel 1518, ottenne l'annullamento del bando imperiale contro il Palatinato e nel 1519 votò per l'elezione di Carlo V d'Asburgo come imperatore del Sacro Romano Impero. Dopo una serie di negoziati con la popolazione contadina, nel 1525 venne coinvolto nella guerra dei contadini.
  4. Ludovico X di Wittelsbach (Grünwald, 18 settembre 1495 – Landshut, 22 aprile 1545) fu duca di Baviera (1516-1545) assieme al fratello maggiore Guglielmo IV di Baviera. Con il fratello, dapprima dimostrò simpatia per la riforma, ma dal 1522 ne contrastò la diffusione nei suoi domini. Entrambi i duchi contribuirono a fermare la rivolta dei contadini nel sud della Baviera nel 1525. Da quando Ludovico venne proposto per la corona di Boemia, la Baviera restò in disaccordo con gli Asburgo sino al 1534, anno in cui entrambi i duchi trovarono un accordo con Ferdinando I a Linz.
  5. cfr. Bishop Wilhelm von Hohnstein † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 12-11-2020
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.