Ottavio Cagiano de Azevedo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Ottavio Cagiano de Azevedo
Cardinale
Stemma Cagiano de Azevedo.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

Immagine Cagiano de Azevedo.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 81 anni
Nascita Frosinone
7 novembre 1845
Morte Anzio
11 luglio 1927
Sepoltura Roma, Cimitero del Verano
Appartenenza Diocesi di Veroli
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale settembre 1868
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ ]]
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
11 dicembre 1905 da Pio X (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 21 anni e 7 mesi
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Ottavio Cagiano de Azevedo (Frosinone, 7 novembre 1845; † Anzio, 11 luglio 1927) è stato un cardinale italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque il 7 novembre 1845 a Frosinone, diocesi di Veroli, nello Stato Pontificio. Era il secondo dei tre figli di Vincenzo Cagiano de Azevedo e Anna Cerroni, famiglia di nobili origini che gli valse il titolo di conte. Gli altri fratelli si chiamavano Michele e Antonio, cameriere segreto partecipante di Sua Santità. Era nipote del cardinale Antonio Maria Cagiano de Azevedo.

Dopo essere entrato nel Seminario di Grottaferrata, fu ordinato presbitero nel settembre 1868[1]. Svolse il ministero sacerdotale a Roma fino al 1874. Canonico della basilica patriarcale liberiana dal 1º aprile 1874, svolse la mansione di abbreviatore di parco maggiore dal 1º gennaio 1876. Fu nominato Protonotario Apostolico ad instar participantium il 9 aprile 1880; divenne canonico della basilica vaticana dal 3 dicembre 1886, maestro di Camera della Corte Pontificia dal 31 dicembre 1891 e maggiordomo papale dal 29 maggio 1901.

Il cardinalato

Fu creato cardinale diacono nel concistoro dell'11 dicembre 1905 da Pio X; ricevette il cappello rosso e la diaconia dei Santi Cosma e Damiano il 14 dicembre seguente. Nominato visitatore apostolico dell'Ospizio dei Catecumeni il 17 gennaio 1911, divenne pro-prefetto della Sacra Congregazione per i Religiosi il 12 giugno 1913 e prefetto dal 31 ottobre dello stesso anno. Fu nominato protettore dell'Ordine dei Servi di Maria il 10 marzo 1914. Partecipò al conclave del 1914, che elesse papa Benedetto XV. Divenne cancelliere di Santa Romana Chiesa dal 6 dicembre 1915 fino alla morte. Optò per l'ordine dei presbiteri e per il titolo di San Lorenzo in Damaso, proprio del cancelliere, lo stesso giorno. Partecipò al conclave del 1922, che elesse papa Pio XI.

La morte

Morì l'11 luglio 1927 all'età di 81 anni a Anzio, vicino Roma. Fu sepolto nella tomba dell'Ordine dei Servi di Maria, nel Cimitero del Verano, a Roma.

Successione degli incarichi

Predecessore: Maestro di Camera della Corte Pontificia Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco Salesio Della Volpe 31 dicembre 189129 maggio 1901 Gaetano Bisleti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Salesio Della Volpe {{{data}}} Gaetano Bisleti
Predecessore: Prefetto del Palazzo Apostolico Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco Salesio Della Volpe 29 maggio 190111 dicembre 1905 Gaetano Bisleti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Salesio Della Volpe {{{data}}} Gaetano Bisleti
Predecessore: Cardinale diacono dei Santi Cosma e Damiano Successore: Kardinalcoa.png
Raffaele Pierotti, O.P. 11 dicembre 19056 dicembre 1915 Andreas Franz Frühwirth, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Raffaele Pierotti, O.P. {{{data}}} Andreas Franz Frühwirth, O.P.
Predecessore: Prefetto della Congregazione per i Religiosi
(Pro-prefetto fino al 31 ottobre 1913)
Successore: Emblem Holy See.svg
José de Calasanz Félix Santiago Vives y Tutó, O.F.M. Cap. 12 giugno 19136 dicembre 1915 Domenico Serafini, O.S.B. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
José de Calasanz Félix Santiago Vives y Tutó, O.F.M. Cap. {{{data}}} Domenico Serafini, O.S.B.
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso Successore: Kardinalcoa.png
Antonio Agliardi 6 dicembre 191511 luglio 1927 Andreas Franz Frühwirth, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Agliardi {{{data}}} Andreas Franz Frühwirth, O.P.
Predecessore: Cancelliere di Santa Romana Chiesa Successore: Emblem Holy See.svg
Antonio Agliardi 6 dicembre 191511 luglio 1927 Andreas Franz Frühwirth, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Agliardi {{{data}}} Andreas Franz Frühwirth, O.P.
Note
  1. giorno incerto ( Ottavio Cardinal Cagiano de Azevedo su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 20-10-2021)
Bibliografia
  • Cardinali defunti - Annuario pontificio per l'anno 1939, Tipografia poliglotta vaticana, Città del Vaticano, 1938, p. 77
  • (FR) Charles Daniel, Paul-Marie Baumgarten, Antoine de Waal, Rome: le chef suprême l'organisation et l'administration centrale de l'église, Plon, Parigi, 1900, p. 678
  • (LA) Zenonem Pięta, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi. Volumen IX (1903-1922), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di Sant'Antonio" presso Basilica Sant'Antonio, Padova, 2002, pp. 9, 23, 25
  • (DE) Christoph Weber, Michael Becker, Genealogien zur Papstgeschichte. 6 v., Anton Hiersemann, Stuttgart, 1999-2002. (Päpste und Papsttum, Bd. 29, 1-6), V, 133
Voci correlate
Collegamenti esterni