Libro di Ester

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Libro di Ester
Ester Assuero.jpg
Antoine Coypel, Ester sviene al cospetto di Assuero (1704 ca.); Parigi, Museo del Louvre
Titolo originale
Altri titoli
Nazione [[]]
Lingua originale ebraico
Traduzione
Ambito culturale
Autore Anonimo
Note sull'autore
Pseudonimo
Serie
Collana
Editore
Datazione
Datazione italiana
Luogo edizione
Numero di pagine
Genere
Ambientazione
Ambientazione Geografica Terra Santa
Ambientazione Storica V secolo a.C.

Personaggi principali:

Titoli dei racconti
Libro precedente
Libro successivo
Adattamento teatrale
Adattamento televisivo
Adattamento cinematografico
Note
Premi:
Collegamenti esterni:
ID ISBN

Il libro di Ester, accanto a quelli di Giuditta e a Rut costituisce un racconto, con fine principalmente teologico e pedagogico, dell’epoca di Israele.

Questo libro è significativo per il fatto che descrive l’assistenza che Dio rivolge ai suoi fedeli perseguitati; la storia di Ester è ambientata dopo il rientro degli Ebrei dall'esilio: non tutti i deportati sono tornati a casa, ma alcune persone hanno deciso di continuare a vivere nelle terre di esilio. Una di queste è Ester, che, attirata la simpatia del re di Persia, diventa sua sposa e regina a sua volta. Subentrano le invidie e le gelosie del primo ministro Aman che si lancia in una politica antiebraica, mettendo a rischio la vita degli ebrei amici di Ester, uno dei quali Mardocheo. Sarà tuttavia la stessa Ester a permettere che i suoi connazionali si salvino e abbiano anche la meglio sui loro persecutori. Aman morirà della stessa fine che aveva congetturato per Mardocheo.

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.