Giovanni Maria Riminaldi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni Maria Riminaldi
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

1785 IOANNES MARIA RIMINALDI - RIMINALDI GIOVANNI MARIA.jpeg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 71 anni
Nascita Ferrara
4 ottobre 1718
Morte Perugia
12 ottobre 1789
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
14 febbraio 1785 da Pio VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giovanni Maria Riminaldi o Gianmaria Riminaldo (Ferrara, 4 ottobre 1718; † Perugia, 12 ottobre 1789) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque a Ferrara il 4 ottobre 1718, primogenito del conte Ercole Antonio Riminaldi e della contessa Vittoria nata Avoglio Trotti.

Dal 1732 al 1738 studiò a Modena nel Collegio San Carlo, poi proseguì gli studi in diritto canonico e civile a Ferrara e a Roma fino al 1742. Nel 1745 divenne il più giovane membro della neo costituita Accademia dei Lincei.

Intrapresa la carriera ecclesiastica presso la Santa Sede. Nel 1746 era domestico nella corte pontificia e papa Benedetto XIV lo nominò referendario. Nel 1748 fu nominato uditore generale del Camerlengato della Chiesa. Come primicerio e visitatore apostolico gli venne affidata la cura dell'arciconfraternita di San Rocco. Dal 1759 Clemente XIII lo nominò uditore del Tribunale della Sacra Rota.

Tra il 1763 e il 1781 fu presidente della Pontificia Università di Ferrara, pur mantenendo la sua residenza a Roma. Alla sua città natale, e in particolare al museo, donò molte opere d'arte e librarie e per questo è collocato tra i massimi interpreti del fervore antiquario e artistico del suo tempo.

Nel 1771 con motu proprio di Benedetto XIV venne sancita la Costituzione per la riforma dello Studio di Ferrara, dove nell'ambito del nuovo Collegio dei Riformatori il Riminaldi orchestrerà da Roma tutta la vita politica e culturale dell'Università ferrarese. Nel 1777 Pio VI lo riconfermò presidente del Collegio dei Riformatori e lo nominò Delegato Apostolico.

Fu creato cardinale nel concistoro del 14 febbraio 1785, tre giorni dopo ricevette la berretta rossa e l'11 aprile il titolo di cardinale presbitero di Cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo. Fu annoverato alle sacre congregazioni del Sant'Uffizio, del Concilio e dell'esame dei Vescovi. Fu pure cardinale protettore di alcune arciconfraternite. Nel 1787 optò per il titolo di Cardinale presbitero di San Silvestro in Capite e l'anno seguente fu nominato prefetto della Congregazione della disciplina dei regolari.

Mentre si trovava presso il convento di santa Maria degli Angeli presso Assisi, fu colpito da colpo apoplettico. Fu trasferito a Perugia nella casa de' Signori della Missione e morì l'11 o il 12 ottobre 1789. Le esequie si tennero nella cattedrale di Perugia dove fu temporaneamente sepolto.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Carlo Bandi 11 aprile 1785 - 29 gennaio 1789 Francesco Maria Pignatelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Carlo Bandi {{{data}}} Francesco Maria Pignatelli
Predecessore: Cardinale presbitero di San Silvestro in Capite Successore: CardinalCoA PioM.svg
Innocenzo Conti 29 gennaio 1789 - 12 ottobre 1789 Francesco Carrara I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Innocenzo Conti {{{data}}} Francesco Carrara
Bibliografia
Collegamenti esterni
  • Museo Riminaldi, Ferrara, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.