Mantelletta

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

La mantelletta è una veste ecclesiastica, ma non liturgica, indossata dai prelati della Chiesa cattolica.

È un piccolo mantello lungo fino alle ginocchia senza maniche e aperto sul davanti, che si indossa sopra il rocchetto e senza la mozzetta.

La mantelletta, di colore paonazzo, viene indossata nell'abito corale dai Prelati Superiori dei Dicasteri della Curia Romana che non hanno la dignità episcopale, dagli Uditori della Sacra Rota Romana, dal Promotore Generale di Giustizia e dal Difensore del Vincolo nel Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, dai Protonotari Apostolici de numero, dai Chierici della Camera Apostolica e dai Prelati dell'Anticamera Pontificia.

È stata invece abolita[1] per i cardinali e vescovi (che la indossavano sotto alla mozzetta) e per i Prelati d'Onore di Sua Santità.

Note
  1. Dalla Istruzione della Segreteria di Stato "Ut sive sollicite" circa le vesti, i titoli e le insegne di Cardinali, Vescovi e Prelati minori, promulgata il 31 marzo 1969 a firma del Segretario di Stato Vaticano card. Amleto Giovanni Cicognani, pubblicata negli Acta Apostolicae Sedis 61 (1969) 334-40 e in seguito confermata dalla Lettera Circolare della Sacra Congregazione per il Clero sulla riforma delle vesti corali (30 ottobre 1970), a firma del Prefetto cardinale John Wright.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.