Mozzetta

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vescovi e un cardinale talare con rocchetto e mozzetta

La mozzetta è una mantellina corta, aperta sul davanti o chiusa da una serie di bottoni, che può presentare anche un piccolo cappuccio e che viene indossata sopra la veste talare ed eventualmente la cotta o il rocchetto da alcuni membri del clero in segno di giurisdizione: rettori di una basilica, canonici, vescovi, cardinali e papi.[1]

La stoffa e il colore variano a seconda della dignità ecclesiastica o del tempo liturgico:

  • per i rettori di una basilica è nera con filettatura cremisi;
  • per i canonici e prevosti è nera o grigia con filettatura e bottoni violacei;
  • per alcuni prelati beneficiari ed abati titolari è di colore nero con bottoni neri;
  • per i vescovi, come anche per i prevosti ambrosiani, è di colore violaceo (detto tecnicamente color "paonazzo romano"[2]), con bordatura e bottoni cremisi;
  • per i cardinali del colore del loro abito;
  • per i pontefici è di:

La mozzetta del Papa è l'unica ad essere dotata di un piccolo cappuccio, il cocullo, che è cucito o applicato con bottoni o ganci.

Il clero che non ha diritto ad indossare la mozzetta ed i chierichetti indossano una pellegrina della medesima foggia (in francese, camail).

Note
  1. Il papa emerito Benedetto XVI non usa più la mozzetta dopo la sua Rinuncia all'ufficio di Sommo Pontefice, cfr. la notizia su news.va (EN)
  2. Sandro Magister, Eminenza, ma che bel ponsò
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.