Zucchetto

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Zucchetto bianco

Lo zucchetto o pileolo (in latino: pileolus), è un copricapo a forma di calotta emisferica a otto spicchi con al sommo una linguetta, che viene indossato dagli ecclesiastici.

Lo zucchetto viene anche detto con termine improprio, ma in ogni caso non preferibile all'altro, "calotta".

Colore e funzione

Il tessuto ed il colore dello zucchetto sono generalmente uguali a quello della veste talare e dipendono dalla dignità ecclesiastica:

Papa Giovanni Paolo II con lo zucchetto bianco

Lo zucchetto viene indossato anche durante la celebrazione della Messa, ma per evidenziare l'importanza dell'Eucaristia, il celebrante e i concelebranti tolgono dal capo lo zucchetto prima del prefazio e per tutta la Liturgia Eucaristica. Viene rimesso al termine dei riti di Comunione, ovvero quando le specie eucaristiche sono state riposte nel tabernacolo. Sopra di esso si può anche indossare la berretta o cappello romano.

Curiosità

Per estensione, ricevere lo zucchetto rosso significa essere nominato cardinale.

È sinonimo di papalina che indica anche un copricapo usato in genere in casa da uomini anziani, simile allo zucchetto del Papa.

Bibliografia
  • Dieter Philippi, Sammlung Philippi - Kopfbedeckungen in Glaube, Religion und Spiritualität, St. Benno Verlag, Leipzig 2009 ISBN 9783746228006
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.