Viviano Orfini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Viviano Orfini
Stemma Orfini.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Viviano Orfini.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte anni
Nascita Foligno
23 agosto 1751
Morte Roma
8 maggio 1823
Sepoltura Chiesa di Sant'Angelo in Pescheria
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
8 marzo 1816 da Pio VII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Viviano Orfini (Foligno, 23 agosto 1751; † Roma, 8 maggio 1823) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque a Foligno il 23 agosto 1751. Gli fu imposto il nome di Viviano per ricordare il più celebre dei giureconsulti della nobile famiglia Cirocchi, folignate, della quale furono eredi gli Orfini.

Il 5 giugno 1778 entrò nella prelatura romana come prelato domestico e referendario dei tribunali della Segnatura Apostolica di Grazia e Giustizia e governatore a Sabina, con residenza a Collevecchio dal 1778 al 1782. Fu quindi governatore a Fano fino al 1785. Rientrato a Roma, il 14 febbraio 1785 venne nominato relatore della Sacra Congregazione della Consulta. Il 25 dicembre 1788 divenne canonico della basilica patriarcale vaticana. Nel 1795 fu esecutore testamentario del cardinale Andrea Corsini, vicario generale di Roma.

Durante il periodo della Repubblica Romana lasciò Roma. Il 23 febbraio 1801, dopo la restaurazione del governo pontificio, fu nominato chierico della Camera Apostolica . Nel 1808 fu prelato della congregazione dell'immunità ecclesiastica.

Dopo la seconda restaurazione fu presidente della Ripe dal 23 settembre 1814 e presidente delle Strade dal 9 marzo 1816. Fu quindi decano dei chierici della Camera Apostolica dal 1° ottobre 1817, presidente del Consiglio di amministrazione dei lavori per le strade urbane nel 1819 e prefetto della Annona dal 4 giugno 1820, sino alla sua nomina cardinalizia.

Papa Pio VII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 10 marzo 1823. Pochi giorni dopo la nomina si recò a Foligno dove festeggiò l'investitura nel suo Palazzo, presenti i parenti Conti degli Azzi Vitelleschi ed Andreozzi. Un solenne Te Deum fu officiato nella Chiesa del Gonfalone alla cui Confraternita l'Orfini era iscritto.

Pochi giorni dopo i festeggiamenti morì a Roma. Fu tumulato in sant'Angelo in Pescheria, chiesa della diaconia a cui il pontefice avrebbe voluto ascriverlo.

Successione degli incarichi

Predecessore: Governatore di Sabina Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco Celani 20 giugno 1778 - 8 novembre 1782 Giovanni Francesco Marazzani Visconti[1] I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Celani {{{data}}} Giovanni Francesco Marazzani Visconti[1]
Predecessore: Governatore di Fano Successore: Emblem Holy See.svg
Giacomo Carlo Borromeo 9 novembre 1782 - febbraio 1785 Pietro Gravina I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Carlo Borromeo {{{data}}} Pietro Gravina
Note

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.