Giuda (parente di Gesù)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Giuda è un "fratello" di Gesù accennato in alcuni passi evangelici (Mc6,3; Mt13,55-57).

Nella tradizione cattolica è considerato un cugino paterno di primo grado di Gesù, fratello di Giacomo, Giuseppe e Simone, figlio di Maria di Cleofa e di Cleofa-Alfeo-Clopa, fratello di Giuseppe, padre putativo di Gesù. Nella tradizione ortodossa è considerato un fratellastro di Gesù, figlio di Giuseppe da un matrimonio precedente a quello con Maria. Per la tradizione protestante recente è un fratello carnale o germano di Gesù, figlio di Giuseppe e Maria.

A lui la tradizione cristiana attribuisce la neotestamentaria Lettera di Giuda, dove nell'incipit l'autore si identifica come "Giuda, servo di Gesù Cristo, fratello di Giacomo" (Gd1).

Apostolo?

Probabilmente ma non sicuramente va identificato con l'apostolo Giuda Taddeo o Lebbeo. Negli elenchi di Mt10,2-4 e Mc3,16-19 è indicato con l'epiteto "Taddeo", dall'aramaico תדא, petto, per distinguerlo dal Giuda traditore. In alcuni manoscritti l'epiteto è "Lebbeo", da לב, cuore, semanticamente sinonimo del precedente. In Lc6,14-16;At1,13 l'apostolo viene invece specificato con "di Giacomo". Solitamente il genitivo applicato a un nome proprio, sul calco delle lingue semitiche, indica la paternità (genitivo patronimico), dunque "Giuda (figlio) di Giacomo". È possibile però che Luca avesse voluto riferirsi a Giacomo come suo fratello (vedi anche l'incipit di Gd), dato il ruolo prioritario che questi rivestiva nella comunità di Gerusalemme e nella Chiesa apostolica.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.