Erode Filippo I

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Erode Filippo I, figlio di Erode il Grande e Mariamne II (figlia del sommo sacerdote Simone), è un personaggio minore e poco noto della dinastia erodiana. Alla sua morte il padre non gli affidò nessuna reggenza. È noto soprattutto per essere stato il primo marito di Erodiade, che poi lo ripudiò (cosa illegale secondo il diritto ebraico) per sposare Erode Antipa. La cosa dovette creare un certo scandalo tra i Giudei dell'epoca e fu fermamente condannata da Giovanni Battista e per questo venne ucciso.

Pur con notevoli distinzioni tra gli esegeti moderni, la tradizione cristiana lo ha distinto da Erode Filippo II, " tetrarca dell’Iturea e della Traconìtide" (Lc 3,1).

Fonti storiche

Viene citato da Giuseppe Flavio (18,5,1.4) col nome di "Erode", senza alcuna specificazione, mentre nei vangeli viene citato come "Filippo" (Mt 14,3; Mc 6,17; v. anche Lc 3,19 che non riporta il nome)

Identificazione

La tradizione ha unificato l' "Erode" di Giuseppe Flavio col "Filippo" dei vangeli sulla base della indicazione comune a entrambi del matrimonio con Erodiade. Dato che le fonti ci parlano di un altro "Erode Filippo", tetrarca della Traconitide, è prassi diffusa che il primo venga identificato come "Erode Filippo I" (oppure "Erode II", oppure "Erode Boeto", dal nome del nonno materno Simone Boeto, sommo sacerdote), mentre il tetrarca viene indicato come "II".

Tuttavia questa tradizionale identificazione viene contestata da diversi studiosi contemporanei. Secondo il passo succitato delle Antichità (18,5,4), la figlia di Erodiade e questo Erode, Salomè, in seguito sposò il "tetrarca Filippo". Mc dunque (ripreso da Mt e Lc), che parla di un "Filippo" fratello di Antipa avrebbe fatto confusione coniugandolo ad Erodiade, e non a Salomè come indica Giuseppe. Il passo Mc 6,17 "corretto", cioè in accordo con Giuseppe, suonerebbe "Erode [Antipa] infatti aveva fatto arrestare Giovanni e lo aveva messo in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Erode*, che egli aveva sposata". Scrive Meier: "Per cercare di scagionare Marco da un madornale errore storico, i commentatori cristiani hanno tradizionalmente parlato di "Erode Filippo" (scagionamento mediante conflazione), ma un tale poltergeist erodiano non è mai esistito al di fuori della mente di esegeti conservatori" (2003: 265); "quando si tratta dell'imprigionamento e della morte di Giovanni, è Flavio Giuseppe, non Marco, che deve essere la nostra fonte principale" (ib.:272), che cita anche Taylor, Theissen, Feldman, Schenk e Aus come studiosi che optano per un errore marciano.

Di contro, a favore dell'interpretazione tradizionale che unifica l'"Erode" di Giuseppe col "Filippo" di Mc, gioca la constatazione che "Erode" rappresentava per la dinastia erodiana un nome familiare, non un nome proprio (Erode Antipa, Erode Archelao, Erode Agrippa I e II, Erode di Calcide, più un ignoto Erode figlio di Salomè), ed è possibile che l'"Erode" di Giuseppe avesse un nome proprio taciuto da Giuseppe ma ricordato da Mc. Rimane la difficoltà di due fratelli con lo stesso nome (Filippo), che è in contrasto con la tradizione onomastica ebraica dell'epoca (non sono testimoniati al di fuori della dinastia erodiana due fratelli omonimi, v. Ilan): può essere ricondotta al sentimento del padre Erode il Grande di sentirsi al di sopra dei normali schemi sociali, e ad ogni modo altri due suoi figli erano omonimi, cioè il primogenito Antipatro e Erode Antipa (abbreviazione di Antipatro). Ancora, è improbabile che i tre evangelisti abbiano commesso un tale errore, dato che scrivevano in un'epoca relativamente vicina agli eventi narrati quando doveva essere ancora vivo il "gossip" popolare sulla famiglia erodiana, che doveva comprendere i principali protagonisti dello "star system" ebraico. In definitiva la visione tradizionale sembra ancora essere saldamente attestata tra gli studiosi: Meier cita Guelich, Hohner; v. anche Bibbia TOB: "Erodiade, figlia di Aristobulo e di Berenice, moglie di Erode Filippo (da non confondere con il tetrarca); essa sposò più tardi in modo illegale Erode Antipa; sua figlia Salomè divenne moglie del tetrarca Erode Filippo" (n. a Mt14,3); Bibbia CEI 2008: "Antipa aveva preso in moglie Erodiade, già sposa del suo fratellastro Filippo, ripudiando per questo la figlia del re nabateo Areta IV" (n. ib.).

Collegamenti esterni
  • Voce Herod Philip I di en.wiki: il materiale ivi presente è stato rielaborato per Chatopedia e integrato

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.