Alexandru Todea

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Alexandru Todea
Todeastemma.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Todeafoto.jpg

{{{didascalia}}}
Cu Bucurie Cheltui Si Ma Voi Cheltui Si Pe Mine Pentru Sufletele Voastre
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 89 anni
Nascita Teleac Gorneşti
5 giugno 1912
Morte Târgu Mureş
22 maggio 2002
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono 11 dicembre 1938 dall'eparca Iuliu Hossu
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 25 marzo 1939
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 4 luglio 1950 da Pio XII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 19 novembre 1950 da Joseph Schubert
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca 14 marzo 1990
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
28 giugno 1991 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Virgolette aperte.png
Col passare degli anni, Signor Cardinale, risalta sempre più davanti alla Chiesa l'eloquenza della testimonianza che Ella ha reso a Cristo. Il Suo nome, infatti, ha varcato i confini della sua Patria, commovendo ed edificando i fedeli in Europa e nel mondo intero. Là dove Vescovi, sacerdoti, religiosi e laici continuano ad essere messi alla prova da regimi oppressivi della libertà religiosa e di coscienza, è sicuramente motivo di conforto e di sprone il sapere che persone come Lei hanno perseverato nella loro intrepida testimonianza durante la persecuzione comunista.
Virgolette chiuse.png
(Lettera di Giovanni Paolo II del 5 maggio 2002 in vista del 90° genetliaco del Cardinale Todea)

Alexandru Todea (Teleac Gorneşti, 5 giugno 1912; † Târgu Mureş, 22 maggio 2002) è stato un arcivescovo e cardinale rumeno. Ha guidato la chiesa greco-cattolica rumena.

Biografia

Alexandru Todea a Roma, studente dell'Università Urbaniana

Nacque a Teleac, nell'Arcieparchia di Făgăraş e Alba Iulia.

Le celle delle prigioni, tante cappelle
« Parlo in nome della Chiesa che nel 1948 fu messa fuori legge dal partito comunista con la complicità della Chiesa Ortodossa romena, perché non voleva accettare la loro decisione: rinunciare al Capo della Chiesa, cioè al Papa. Parlo di una Chiesa martire, che ha vissuto 16 anni di prigione. Durante questo periodo, dei 12 vescovi che aveva, 5 sono morti in prigione, 2 nei monasteri ortodossi come prigionieri, e 2 dopo la liberazione con la salute rovinata. Sono ancora morti molti sacerdoti e fedeli, che tutti insieme hanno subìto 1000 anni di prigione. Parlo in nome di una Chiesa la quale ha perso le chiese, ma ha trasformato le celle delle prigioni in tante e tante cappelle ed ha aperto i Seminari nelle Catacombe romene del Ventesimo secolo. La nostra preoccupazione principale è stata l'educazione dei giovani che volevano avvicinare questa Chiesa perseguitata. Durante il tempo della persecuzione furono ordinati circa 200 sacerdoti. »
(Intervento del 12 ottobre 1990 durante la XVIII Congregazione generale del Sinodo dei Vescovi dedicato alla formazione dei sacerdoti nelle circostanze attuali)

Fu ordinato sacerdote il 25 marzo 1939. Nel 1940 conseguì il dottorato in teologia presso la Pontificia Università Urbaniana a Roma.

Tornato in patria lavorò in varie parrocchie fino alla soppressione da parte del governo comunista rumeno della Chiesa cattolica di rito bizantino-romeno nel 1948.

Il 4 luglio 1950 fu nominato vescovo titolare di Cesaropoli da papa Pio XII e fu consacrato segretamente il successivo 19 novembre dal vescovo titolare di Ceramussa Joseph Schubert.

Nel 1951 fu arrestato, processato e condannato a vita, ma poi amnistiato nel 1964. Da allora fu molto attivo nel riorganizzare le comunità cattoliche del suo rito.

Il 14 marzo 1990, dopo che nel 1989 era caduto il regime comunista rumeno, fu promosso alla Sede metropolitana di Făgăraş e Alba Iulia.

Prese parte ai lavori del Sinodo dei Vescovi dell'ottobre 1990 dedicato alla formazione dei sacerdoti nelle circostanze attuali. Poté raggiungere Roma solo quando il Sinodo era iniziato da circa due settimane.

Nel mese di marzo 1991 venne scelto come Presidente della Conferenza dei Vescovi della Romania, eretta il 16 dello stesso mese.

Da Giovanni Paolo II fu creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del titolo cardinalizio di Sant'Atanasio a Via Tiburtina.

Il 20 luglio 1994 Giovanni Paolo II accolse la rinuncia da parte dell'anziano porporato al governo pastorale dell'Arcieparchia di Făgăraş e Alba Iulia.

Morì il 22 maggio 2002.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Onorificenze

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania
— 1999

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Cesaropoli Successore: BishopCoA PioM.svg
Markus Glaser 4 luglio 1950 - 14 marzo 1990 sede vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Markus Glaser {{{data}}} sede vacante
Predecessore: Arcieparca metropolita di Făgăraș e Alba Iulia dei Romeni Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Ioan Suciu
(amministratore apostolico)
14 marzo 1990 - 20 luglio 1994 Gheorghe Guţiu
(amministratore apostolico)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ioan Suciu
(amministratore apostolico)
{{{data}}} Gheorghe Guţiu
(amministratore apostolico)
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale della Romania Successore: Mitra heráldica.svg
Áron Márton 16 marzo 1990 - 20 luglio 1994 Ioan Robu I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Áron Márton {{{data}}} Ioan Robu
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Atanasio a Via Tiburtina Successore: CardinalCoA PioM.svg
- 28 giugno 1991 - 22 maggio 2002 Gabriel Zubeir Wako I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Gabriel Zubeir Wako
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.