Arcidiocesi di Rodi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Rodi
Archidioecesis Rhodiensis
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
Sede Rodi (città)

sede vacante
Rodi (città)

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Sede immediatamente soggetta alla Santa Sede
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Grecia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Parrocchie 3
Sacerdoti

1 di cui 1 secolari
2000 battezzati per sacerdote

150.500 abitanti in 2.714 km²
2000 battezzati (1,3%% del totale)
Eretta
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
5, Odos Ionos Dragoumi, 85100 Rhodos, Hellas
tel. (0241)21.845 fax. 26.688

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Grecia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Rodi (in latino: Archidioecesis Rhodiensis) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2010 contava 2.000 battezzati su 150.500 abitanti. È attualmente sede vacante.

Territorio

L'arcidiocesi estende la sua giurisdizione sui fedeli cattolici di rito latino dell'isola di Rodi e delle isole del Dodecaneso in Grecia.

Sede arcivescovile è la città di Rodi, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Vittoria.

Il territorio è suddiviso in 3 parrocchie, di cui 2 a Rodi (la cattedrale e San Francesco d'Assisi) ed una, dedicata all'Agnus Dei, sull'isola di Kos.

Storia

La diocesi di Rodi ha origini molto antiche.

Nel IV secolo è già decorata del rango di arcidiocesi.

Nel 1309 l'isola divenne sede dell'Ordine di Malta fino al 1522, quando fu conquistata dagli ottomani.

Nel 1523 la diocesi diventa sede titolare in partibus infidelium; il 3 marzo 1797 con la bolla Memores Nos di papa Pio VI, il titolo viene unito con quello della diocesi di Malta.

La prefettura apostolica di Rodi e delle Isole fu eretta il 14 agosto 1897 con il decreto della congregazione di Propaganda Fide Cum controversia, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico dell'Asia Minore (oggi arcidiocesi di Smirne). La prefettura apostolica fu affidata ai missionari francescani.

Il 28 marzo 1928 in forza della bolla Pastoris aeterni di papa Pio XI che abrogava la bolla del 1797, fu soppressa la prefettura apostolica e ripristinata l'arcidiocesi di Rodi.

Il 30 marzo 1930 con il breve Constitutione Apostolica dello stesso papa Pio XI furono assegnate all'arcidiocesi alcune isole limitrofe: Stampalia dalla diocesi di Santorini, Patmos dalla diocesi di Chio e Lisso, di cui non era chiara la pertinenza.

Cronotassi dei vescovi

Arcivescovi di Rodi

Arcivescovi in partibus

Arcivescovi di Rodi (sede ripristinata)

  • Andrea Felice da Ienne, O.F.M. † (31 agosto 1897 - 1910 deceduto)
  • Ignace Beaufays, O.F.M. † (27 marzo 1911 - ?)
  • Bonaventura Rossetti, O.F.M. † (? nominato vicario apostolico di Tripoli)
  • ...
    • Florido Ambrogio Acciari, O.F.M. † (1928 - 1929) (amministratore apostolico)
  • Giovanni Maria Emilio Castellani, O.F.M. † (5 gennaio 1929 - 25 marzo 1937 nominato arcivescovo titolare di Perge)
  • Florido Ambrogio Acciari, O.F.M. † (30 marzo 1938 - 10 marzo 1970 deceduto)
    • Mikhaíl-Pétros Franzídis, O.F.M. (1970 - 1992) (amministratore apostolico)
    • Nikólaos Fóscolos, dal 1992 (amministratore apostolico)

Statistiche

Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.