Chiesa Cattolica in Ruanda

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
[[Immagine:|240px]]
Anno 2009
Cristiani
Ichthus.svg
82,5%
Cattolici 5,7 milioni (56,5%)
Ebrei
Protestanti 26%
Anglicani
Luterani
Pentecostali/carismatici
Ortodossi
Mussulmani sunniti 4,6%
Mussulmani sciiti
Altri
Animisti 0,1% (sterminati)
Buddisti
Induisti
Lamaisti
Scintoisti
Taoisti
Sikh
Atei & agnostici
Popolazione 11,370 milioni
(stime del Lug.2001[1])
Parrocchie
Presbiteri
Seminaristi
Diaconi Permanenti
Religiosi
Religiose
Primate
Presidente della Conferenza Episcopale
Nunzio apostolico vacante
Rappresentante apostolico non residente
Codice RN
Note gravi eccidi nel recente passato
LocationRwanda.png
classifica

La Chiesa Cattolica in Ruanda (in francese, kinyarwanda e inglese la nazione è nota come Rwanda) è parte della Chiesa Cattolica universale in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia

La prima evangelizzazione del Ruanda inizia col 1900 quando sono fondate le missioni di Save e Zaza ad opera di padri Bianchi. Nel 1922 è eretto il vicariato apostolico del Ruanda. Nel 1952 è consacrato il primo vescovo indigeno e nel 1956, per la prima volta in Africa, un vescovo di colore ordina un vescovo bianco. Nel 1980 nasce la Conferenza Episcopale del Ruanda. Nel settembre 1990 il Paese riceve la visita apostolica di papa Giovanni Paolo II.

Guerra civile nel 1994

Nel 1994 scoppia la guerra civile che getta il Paese nel caos. Migliaia furono i morti, tra cui 4 vescovi ruandesi, 123 sacerdoti e più di 300 suore.

Organizzazione territoriale

La chiesa cattolica è presente sul territorio con 1 sede metropolitana ed 8 diocesi suffraganee:

Statistiche

Alla fine del 2004 la chiesa cattolica in Ruanda contava:

  • 135 parrocchie;
  • 493 preti;
  • 1297 suore religiose;
  • 1262 istituti scolastici;
  • 170 istituti di beneficenza.

La popolazione cattolica ammontava a 3.992.720 cristiani, pari al 47,34% della popolazione.

Nunziatura apostolica

La delegazione apostolica del Ruanda è istituita nel 1963, ricavandone le competenze dalla delegazione di Congo-Ruanda. L'anno successivo, il 6 giugno 1964, è eretta la nunziatura apostolica in forza del breve Quantum utilitatis di papa Paolo VI.

Nunzi apostolici:

Conferenza episcopale

L'episcopato ruandese costituisce la Conferenza episcopale del Ruanda (Conférence Episcopale du Rwanda, CEPR), istituita il 6 giugno 1980; in precedenza esisteva una Assemble episcopale del Ruanda.

La CEPR è membro della Association des Conférences Episcopales de l'Afrique Centrale (ACEAC) e del Symposium of Episcopal Conferences of Africa and Madagascar (SECAM).

Elenco dei Presidenti della Conferenza episcopale:

Note
Bibliografia
  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005
Collegamenti esterni


Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.