Chiesa Cattolica in Burkina Faso

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Ouagadougou cattedrale Burkina-Faso.png
Anno 2005
Cristiani
Ichthus.svg
23,2%
Cattolici 1,5 milioni (19%)
Ebrei
Protestanti 4,2%
Anglicani
Luterani
Pentecostali/carismatici
Ortodossi
Mussulmani sunniti 60,5%
Mussulmani sciiti
Altri
Animisti 15,3%
Buddisti
Induisti
Lamaisti
Scintoisti
Taoisti
Sikh
Atei & agnostici
Popolazione 16,751 milioni
(stime del Lug.2011[1])
Parrocchie
Presbiteri
Seminaristi
Diaconi Permanenti
Religiosi
Religiose
Primate
Presidente della Conferenza Episcopale
Nunzio apostolico Piergiorgio Bertoldi
Rappresentante apostolico non residente
Codice BF
LocationBurkinaFaso.png
classifica


La Chiesa Cattolica in Burkina Faso (Stato una volta denominato Alto Volta) è parte dell'universale Chiesa Cattolica, in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia

La Chiesa cattolica in Burkina Faso è stata fondata nel 1900, quando i padri Bianchi fondano le missioni di Koupéla e di Kanande, e nel 1901 quella di Ouagadougou. Nel 1921 viene eretto il vicariato apostolico di Ouagadougou e nel 1926 nasce il primo seminario regionale, da cui usciranno i primi tre sacerdoti locali, ordinati nel 1942. Data importante è il 1956, quando è eretta la diocesi di Koupéla, la prima diocesi dell’Africa orientale ex francese affidata ad un vescovo autoctono. Per due volte, nel 1980 e nel 1990, la chiesa cattolica del Burkina Faso ricevette la visita di papa Giovanni Paolo II.

Organizzazione ecclesiastica

La Chiesa cattolica è presente sul territorio con 3 sedi metropolitane e 11 diocesi suffraganee:

  1. Arcidiocesi di Ouagadougou, da cui dipendono le diocesi di: Koudougou, Manga, Ouahigouya;
  2. Arcidiocesi di Bobo-Dioulasso, da cui dipendono le diocesi di: Banfora, Dédougou, Diébougou, Gaoua, Nouna;
  3. Arcidiocesi di Koupéla, da cui dipendono le diocesi di: Dori, Fada N'Gourma, Kaya.

Statistiche

Alla fine del 2004 la Chiesa cattolica del Burkina Faso contava:

  • 133 parrocchie;
  • 665 preti;
  • 1172 suore religiose;
  • 127 istituti scolastici;
  • 75 istituti di beneficenza.

La popolazione cattolica ammontava a 1.483.945 cristiani, il 12,08% della popolazione.

Nunziatura apostolica

La nunziatura apostolica dell'Alto Volta è stata istituita nel 1973, e nel 1984 ha assunto il nome di nunziatura del Burkina Faso. Il Nunzio apostolico del Burkina, la cui sede si trova nella città di Ouagadougou, assume anche la carica di Nunzio apostolico in Niger.

Pro-nunzi apostoli:

Nunzi apostolici:

Conferenza episcopale

L'episcopato locale fa parte della Conferenza episcopale di Burkina-Niger (Conférence Episcopale du Burkina-Niger, CEBN). I suoi scopi sono di coordinare e rendere dinamiche le attività pastorali della chiesa cattolica nelle nazioni del Burkina Faso e del Niger per il bene dei fedeli (articolo 1 degli Statuti), e di favorire la condivisione di mezzi e persone per una presa in carico comune della missione evangelizzatrice della chiesa nei due Paesi (articolo 2).

Per svolgere questi compiti, la Conferenza si è dotata dei seguenti organismi: l'assemblea plenaria, il consiglio permanente, il consiglio episcopale per gli affari economici, la segreteria generale, e diversi organismi minori quali le commissioni, i segretariati e i comitati tecnici.

La CEBN è membro della Conférence Episcopale Régionale de l'Afrique de l'Ouest Francophone (CERAO) e del Symposium of Episcopal Conferences of Africa and Madagascar (SECAM).

Elenco dei Presidenti della Conferenza episcopale:

Note
Bibliografia
  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005
Voci correlate
Collegamenti esterni


Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.