Discussioni Cathopedia:Oratorio/nov10

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.

Per i Servi di Dio

Quando si compila il Template di un Servo di Dio non si deve mettere la voce: "Venerato dalla Chiesa Cattolica". Finchè non è conclusa la fase dei processi con la cerimonia dichiarativa della beatificazione/canonizzazione,fatta dal papa o da un suo rappresentante, la persona non può essere oggetto di culto. Questa è una cosa molto delicata. Tanto che nella fase inquisitoriale precedente alla dichiarazione pontificia di beatificazione, c'è una sezione dedicata al " de non cultu" (non culto). Il "promotore di giustizia" (il cosiddetto "avvocato del diavolo") deve accertare che il servo di Dio/venerabile non abbia ricevuto un culto improprio con parole scritte, immagini, oggetti (specialmente presso la tomba). La "recognitio" (riesumazione) dei resti del servo di Dio/venerabile e la eventuale "traslatio" in luogo sacro, rispetto al cimitero, non deve comportare nessuno di quegli atti di venerazione che si tributano ai beati/santi già ufficialmente dichiarati. Fino alla beatificazione, insomma, si può pregare la SS. Trinità che glorifichi il Servo di Dio, ma non si possono comporre preghiere o fare immaginette con l'aureola (cerchietto luminoso attorno al capo dei santi) o il nimbo (alone luminoso attorno al beato) e pregare DIRETTAMENTE il Servo di Dio. Gli si può tributare il semplice culto riservato ai fedeli defunti: lumi, fiori sulla tomba o davanti all'immagine (ma in forma privata, non pubblica in modo ostentato). Ci sono stati casi, e non pochi, che il processo di beatificazione sia stato interrotto, rimandato, bloccato per questo "culto indiscreto" o "improprio". E il "Postulatore" della causa del Servo di Dio abbia poi avuto il suo bel da fare per spiegare il "come...qualmente..." per avere la dichiarazione ufficiale "de non cultu". Insomma "il santo subito" va bene come espressione di affetto e di venerazione verso una persona ma non si può fare un santo solo per "vox populi" (acclamazione popolare), altrimenti il magistero della Chiesa che accerta la reale santità della persona con un lungo iter processuale che ci starebbe a fare?. Per cui anche nel sito Cathopedia ci vuole massima prudenza nel mettere titoli e immagini che diano l'impressione di anticipare il giudizio finale del papa.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 04:19, 1 nov 2010 (CET)
Vedo che una certa terminologia impropria che si usa riguardo a certe voci come Servo di Dio, Venerabile, Beato e Santo (e le Liste collegate a queste voci), deriva spesso dall'aver importate, pari pari, da wiki e/o mal tradotte, voci da altre lingue senza la necessaria verifica (PVC) anche dal punto di vista terminologico. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 06:16, 1 nov 2010 (CET)

Impegno

Da domani, martedì 2 novembre, inizio un nuovo lavoro che mi impegnerà tutto il giorno fino alle 19,00 senza possibilità di interagire con Cathopedia. Mi dispiace. Cercherò di fare del mio meglio alla sera, durante le festività e nei fine settimana. Un caro saluto a tutti e buon lavoro.--Davide - scrivimi! 10:56, 1 nov 2010 (CET)

Con il sudore del tuo volto mangerai il pane;
finché tornerai alla terra,
perché da essa sei stato tratto:
polvere tu sei e in polvere tornerai! (Gen 3,19)

Cathopedia ringrazia il Signore per quanto hai potuto fare fino ad ora! e spera che ritornino presto tempi buoni!

Auguri per il nuovo lavoro!

Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:44, 2 nov 2010 (CET)

Caro Davide, ho pregato tanto per questo tuo nuovo lavoro. Non ti preoccupare la sera e la notte possiamo interagire. Lasciare l'aratro dopo aver messo mano al lavoro non appartiene ai figli di Dio. lavorare un po' meno sì. A presto--Paola Berrettini - scrivimi! 17:01, 2 nov 2010 (CET)

Ciao Davide, auguri per il tuo nuovo lavoro, oggigiorno avere un lavoro è un bene inestimabile, fai del tuo meglio su questo perchè il lavoro è una chiamata esclusiva del Signore per te! Auguri! E quando puoi passa di qui noi ci siamo sempre e ti aspettiamo!! Cari saluti Raggiodisole

Cathopedia:Voci per novembre

Idee per questo mese di novembre... Don Paolo Benvenuto - scrivimi 14:28, 3 nov 2010 (CET)

Ho visto. L'idea mi piace ... ma notizie su quei santi sconosciuti, dove le prendiamo.....rischiamo di diventare una succursale di santiebeati.it--Paola Berrettini - scrivimi! 17:44, 3 nov 2010 (CET)
Paola, non ho capito a cosa ti riferisci quando parli dei santi. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:03, 3 nov 2010 (CET)
carissimo don Paolo, l'idea di tener d'occhio le ricorrenze, gli eventi e tutto quanto attiene al mese, giorno per giorno è un'idea interessante. Ma se clicchi su un giorno ( per esempio il tre novembre) viene giù un elenco infinito di nomi di santi (provare per credere). Per passarli da rossi a blue come si fa??? Dobbiamo diventare una succursale di santiebeati.it??? Per gli eventi la cosa è già più facile....--Paola Berrettini - scrivimi! 00:51, 4 nov 2010 (CET)
Io penso che intanto sarebbe buono cercare di evitare rossi nella home page, quindi si tratta di inserire 9 voci al massimo alla volta, che non deve fare la stessa persona. Poi non si tratta di diventare una succursale di santi e beati che è un sito specializzato, ma di inserire la voce per completare l'enciclopedia, evitando anche alcune virate troppo agiografiche del sito in questione, ma servendosi magari di testi scritti.

--Luca Mazzocco - scrivimi! 22:46, 7 nov 2010 (CET)

Cathopedia su Wikipedia

Ho trovato su Wikipedia alla voce Cathopedia il template di mancanza di fonti ({{F|argomento=religione|data=luglio 2010|commento=Mancano fonti a supporto della rilevanza del soggetto della voce.}})

Non avendo trovato ragioni di questa "Mancanza di fonti", ho provato a levarla. Pur essendo regolarmente registrato come collaboratore sono stato severamente redarguito per aver commesso un "vandalismo". Vi prego di leggere quella voce: se davvero manca di qualcosa, bisognerebbe completarla, per far togliere quel brutto riferimento a "Mancanza di fonti" che nn fa una buona pubblicità...Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 15:58, 3 nov 2010 (CET)

Questa è la dimostrazione che Cathopedia cresce e da fastidio a qualcuno. Al di là di questo, visto che ci pubblicizzano come una sotto specie di loro stessi, con voci che appartengono per due terzi ai loro contributori, sarebbe meglio concentrarsi di più su un'attività più indipendente da Wikipedia, creando le voci con più autonomia senza dipendere da essa. Negli ultimi mesi ho interrotto ogni importazione per dedicarmi solo al solito Lavoro sporco e alla creazioni di poche, ma nuove ed originali voci. Lo stesso dicasi per altri contributori. Come ho già detto spesse volte, anche a Genova, io preferirei meno voci, ma più nostre. Comunque sia, questo è solo il mio modesto parere. Un grazie a tutti.--Davide - scrivimi! 20:36, 3 nov 2010 (CET)
Credo anch'io che valga la pena crescere meno ma crescere meglio! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:04, 3 nov 2010 (CET)
Circa un mese fa giacevano in "salamoia" 157 voci con il template "abbozzi". Voci di poche righe che da anni attendevano di prendere forma. Attualmente sono 54. Mi sono concentrata su questa parte del progetto per migliorare la qualità delle voci. Eppure anche ieri ho visto un importo da wiki ... in abbozzo. Questo modo di operare ...ci rovina la piazza (è chiaro il concetto??)--Paola Berrettini - scrivimi! 12:50, 4 nov 2010 (CET)

importazione da wiki (anche delle voci in abbozzo)

carissimi amici, sono sempre dietro a completare le voci in abbozzo. All'inizio dell'"impresa" erano 157 ora sono 54. Molte, quindi, ancora sono da rendere consistenti nel contenuto. Mi chiedo perché importare da wiki delle voci in abbozzo. Puntare alla qualità mal si concilia con questo modo di fare. Allora, se proprio si vuole importare tutta la voce da wiki...che si tolga il cartello e si operino le necessarie integrazioni.--Paola Berrettini - scrivimi! 18:38, 3 nov 2010 (CET)

Brava Paola, sei un "genio"!--Davide - scrivimi! 07:58, 4 nov 2010 (CET)

Importazione da wiki

Sulla voce riguardante il cardinal Marcantonio Colonna (importata da wiki, pari pari), ho visto una panzana colossale. Si dice che il suddetto cardinale era nipote del cardinale Carlo Colonna che sarebbe stato suo...nonno. Invece si tratta di un pro-zio (grand-uncle non grand-father|). Questa è l'ultima dimostrazione che quando si importa da wiki o da qualsiasi altro sito, bisogna sempre verificare e possibilmente completare le voci (anche con immagini) e le altre caratteristiche di Cathopedia. Non bisogna sempre aspettare che siano altri a farlo.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 07:46, 4 nov 2010 (CET)
Esattamente! Wikificare e Cathopedizzare!!!--Davide - scrivimi! 07:50, 4 nov 2010 (CET)
Aggiungo alle parole di padre Tito Paolo che ha senso importare di sana pianta voci "peregrine", rare , il cui materiale è di difficile reperimento. Ma importare le biografie dei cardinali, dei sacerdoti, dei santi, che lo facciamo proprio noi cattolici mi pare segno di...poca buona volontà. Allora, coraggio cerchiamo di collaborare di più tra noi--Paola Berrettini - scrivimi! 12:43, 4 nov 2010 (CET) dimenticavo...senza strapazzarci troppo... la correzione fraterna è uno stile di vita non un potere che si esercita.

Esiste un Template:Laico?

Esiste un Template:"Laico", che si differenzi da quello "Religioso" per persone laiche (sposate e non), delle quali non è aperta la causa di beatificazione ma che sono lo stesso significative per essere presentate in Cathopedia, come Luigi Gedda, Igino Righetti? Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 09:53, 4 nov 2010 (CET)

Predestinazione

Ciao a tutti, ho tradotto gran parte della voce predestinazione ma ho oltrepassato il peso massimo per la pagina e c'è ancora parecchio nella Catholic Encyclopaedia - a questo punto mi chiedo se non sia meglio lasciare stare la seconda parte che mi pare si ripeta in molti punti e non inserire materiale da altre fonti, parlare della predestinazione anche in arte e storia per es. pur rispettando il punto di vista cattolico. Che ne pensate? --Mauro Baglieri - scrivimi! 20:01, 4 nov 2010 (CET)

Non mi sembra tanto lunga, ti direi di tradurla tutta, lasciando le evidenti ripetizioni "nascoste" nel testo. Grande! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:19, 4 nov 2010 (CET)

Complimenti!

... a Martino per la sua laurea! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:38, 5 nov 2010 (CET)

Auguri e congratulazioni anche da parte mia! --RR 13:52, 6 nov 2010 (CET)

Mi unisco anch'io ai complimenti ed agli auguri! Piero Enia - scrivimi! 20:32, 6 nov 2010 (CET)


Augurissimi al nuovo Dottore !! Raggiodisole

Sola fide

Pareri, plìs --RR 13:52, 6 nov 2010 (CET)

Cercasi appassionato di architettura per pagina su Gaudì

Alla luce di quanto successo ieri a Barcellona (e anche per un mero calcolo di accessi...), sarebbe bello mettere sulla Cathopedia una pagina sul futuro beato Antoni Gaudì, il celeberrimo architetto spagnolo. Tenete conto che la pagina di Wikipedia, oltre ad essere indegnamente breve vista l'importanza del personaggio in questione, liquida in due righe tutto il suo lato di profondo credente. --AP (scrivimi) 12:06, 8 nov 2010 (CET)

Veramente la pagina su Gaudì già c'è e ce n'è una sulla Chiesa della Sagrada Familia (Barcellona). Basta sfogliare Cathopedia e vedere le ultime acquisizioni...

Template bio

Sul template Bio , torno a dire che se la Voce attività non contempla il riferimento a Laico, è difettoso e va migliorato.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 17:28, 8 nov 2010 (CET)
E io torno a dire che "laico" non è un'attività. --AP (scrivimi) 17:00, 10 nov 2010 (CET)
Allora non lo è neppure quella di "religioso", o "presbitero"....Per Attività, mi sembra di capire, qua si intende lo status sociale della persona. Aspetto sempre che mi si elenchino le varie Attività previste da questo Template. Ho l'impressione che qui non si risponda ad una legittima richiesta solo per puntiglio. Anche altri amici mi dicono di insistere su questo punto, ma sono solo io a parlare sembra che ne abbia fatta solo una questione personale ma non lo è.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 19:09, 10 nov 2010 (CET)
Concordo con P. Tito, inoltre penso che avere un template bloccato sia poco utile ai fini dell'enciclopedia, sopratutto perchè l'attività nel suo significato rimanda a qualcosa di più ampio del prete, monaco, ecc.. ed effettivamente. O mettiamo un campo Status dove inserire le voci come Laico, Religioso, Suora, Vescovo ecc. oppure allarghiamo questo campo Attività perchè non mi pare logico creare problemi a chi voglia inserire figure che non siano solo quelle di preti, suore, vescovi ecc. --Luca Mazzocco - scrivimi! 10:44, 11 nov 2010 (CET)

Eutanasia

Considerato il tam-tam mediatico, di cui Avvenire riferisce oggi, mi sembra che si configura come urgente l'avere la voce Eutanasia, ed averla veramente ben fatta! E magari anche omicidio del consenziente. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:57, 10 nov 2010 (CET)

Ho messo una prima versione, basandomi in parte su it.wiki e integrando con la dottrina dell'Evangelium Vitae. Sono gradite revisioni e correzioni, integrazioni e chiarimenti. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:25, 12 nov 2010 (CET)

Siamo orgogliosi di te!!!

Leggete Gesù aveva cugini, non fratelli e vedete se capite se parla di qualcuno di nostra conoscenza! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 14:58, 10 nov 2010 (CET)

Caro don Paolo, grazie per la segnalazione: il libro del nostro Roberto è una referenza in più per Cathopedia...buona serata--Vito Calise - scrivimi! 16:45, 10 nov 2010 (CET)
AmDg... ;-p Riporto da p.223:
"BIBLIOGRAFIA
I testi originali delle principali fonti storiche sono disponibili online su vari siti web (vedi in particolare it.cathopedia.org, dalla cui voce «Fratelli di Gesù» da me redatta ho tratto lo spunto iniziale per questo scritto). I testi critici delle varie opere sono facilmente reperibili in formato fotostatico sul sito archive.org. [...]."
PS: Dato che non ho avuto risposta e che cerco (anche se non urgentemente) un matematico qualificato, qualcuno di voi mi sa indicare qualcuno? --RR 18:13, 10 nov 2010 (CET)
Congratulazioni!!!! Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 19:09, 10 nov 2010 (CET)

Biografie/Attività

Vorrei chiedere che Biografie/Attività venga attivato con le voci già presenti e che se ne possano includere altre. Non si riesce a sapere quali siano le Attività programmate, per cui è quasi impossibile redigere il Template:Bio senza vari tentativi che vanno a vuoto e frustranti. Un'Enciclopedia Cattolica, poi, non può restringere il campo delle Attività solo a quelle strettamente attinenti al clero. Mi è stato impossibile utilizzarlo per voci di laici come Luigi Gedda e Vittorio Bachelet, personalità notevoli nella storia del Cattolicesimo ma per le quali, finora, non è prevista l'apertura della causa di canonizzazione. Come è possibile escludere dall'uso del Template:Bio persone illustri e grandissime, come musicisti, architetti, artisti, giuristi, politici, ecc. ecc. che possono/debbono figurare in una Enciclopedia Cattolica, anche se non sono stati canonizzati??? Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 11:49, 11 nov 2010 (CET)

Beh, il problema non è quello di escludere qualcuno da Cathopedia, ma evitare di mettere categorie non attinenti il cattolicesimo. Una eventuale Categoria:Scienziati avrebbe senso in un'enciclopedia cattolica? Sicuramente sì una Categoria:Scienziati credenti, così come Categoria:Politici cattolici, ecc.
Gli altri cosa ne dicono? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 15:47, 11 nov 2010 (CET)
Penso che l'uso di un semplice aggettivo (credente, cattolico) possa aprire le porte di Cathopedia a personaggi effettivamente importanti per la storia del cattolicesimo. Un cordiale saluto e buona serata--Vito Calise - scrivimi! 19:46, 11 nov 2010 (CET)


Credo che sia una bella idea, conoscere e avere nella nostra Enciclopedia modelli di vita guidati, illuminato dallo Spirito Santo e che hanno vissuto secondo le beatitudini raggiungendo una maturità della vita spirituale...Mai come in questi tempi ritengo sia necessario e utile porre in evidenza tali figure per stimolare il cammino verso le virtù e la conoscenza delle persone che hanno seguito Cristo. Cathopedia può contribuire molto in questo, credo che occorrebbe partire da uomini che hanno speso, perso anche, la propria vita per una causa che li ha resi immagine di Cristo.Raggiodisole - (scrivimi) 23:57, 12 nov 2010 (CET)

Influenza + Cresime = ?

Una preghiera perché il risultato non sia tanto negativo! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 07:29, 13 nov 2010 (CET)

Auguri di pronta guarigione--piemme - scrivimi! 11:55, 13 nov 2010 (CET)
Prego perché tutto vada per il meglio, sono tra i reduci di questo fastidioso malanno di stagione, guarisci in fretta--Vito Calise - scrivimi! 01:27, 14 nov 2010 (CET)
Buona ripresa e buona domenica.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 04:29, 14 nov 2010 (CET)

Grazie a tutti! ne sto uscendo! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:46, 15 nov 2010 (CET)

Dai, fatti valere!! Questo virus stagionale deve terminare il suo potere debilitante. Un abbraccio. Complimenti per i giovanotti e le signorine che hanno ricevuto la cresima nella tua parrocchia.--Paola Berrettini - scrivimi! 15:20, 15 nov 2010 (CET)

Ancora template

Buongiorno a tutti. Ormai è qualche mese che utilizziamo il template:religioso. Grazie ad Andrea che lo ha confezionato perchè è utile e aiuta la qualità dell'enciclopedia soprattutto con la ricca categorizzazione delle voci.

Lavor facendo anch'io mi sono accorto di alcune falle, che riguardano soprattutto i criteri di categorizzazioni dello status ecclesiale... Ma questo è da sempre un problema che ha assillato i curatori di enciclopedie (cfr. Rocca).

In base all'esperienza e alle difficoltà che ho incontrato io propongo qualche idea per migliorare il template. Premetto che non ho la minima idea di come si crei un template per cui lascio ai tecnici le valutazioni sulla fattibilità.

  • sarebbe possibile creare un grande template "unico" che riguardi le "persone", cioè biografico, che raccolga tutte le informazioni possibili che ci interessano di quella persona? Io unirei, in pratica il template:religioso con il template:bio e prevederei tutti i possibili parametri che ci interessano e che finora abbiamo visti utili. nb. Per i personaggi biblici farei un template a parte.
  • di fronte alla lunghezza e alla dispersione di questo ipotetico template:biografia creerei dei paragrafi nella pagina del template in cui metterei tutte le possibili varianti e combinazioni.
  • risolverei, con l'aiuto di padre Tito e di chi sia competente in storia della vita religiosa, la terminologia che riguarda i religiosi (in senso tecnico) e che è ancora molto imprecisa (i concetti di ordine, congregazione, istituto, monaco, frate, suora, religioso, consacrato, voti solenni, voti semplici ecc. ecc.)
  • Il termine che intitola il template:religioso a me non piace. E' vero che ai nostri lettori non interessa e si potrebbe chiamare anche template:pasqualino, però le parole sono importanti e spesso rivelano il pensiero che c'è sotto.

Io sono disponibile per participare ad un eventuale gruppo per la creazione di questo template o per l'aggiustamento di quello esistente. Per le forze che abbiamo mi sembra di capire, però, che sia necessaria la presenza di Andrea, che è sempre molto disponibile e paziente con gli analfabeti della tecnica ma che penso abbia pure lui i suoi impegni. Però nessuno ci corre dietro.

  • A proposito di template propongo un restyling dei template che riguardano i titoli cardinalizi e diaconie (i template lunghi che compaiono all'inizio della voce e non quelli di successione che ci sono alla fine delle voci sui cardinali) e i documenti della chiesa. In moltissimi casi si tratta di voci di pochissime righe che sono categorizzate, però, come voci prese da it.wiki perchè di fatto sono state prese "paro paro" da it.wiki; mettendo un nuovo template e cambiando appena qualcosa sarebbe l'occasione per deitwikizzare almeno tre o quattrocento voci.

Un caro saluto a tutti e buon fine settimana, --piemme - scrivimi! 11:58, 13 nov 2010 (CET)

Come utilizzatore, ho anch'io delle idee a proposito, ma mi rendo conto che senza l'ideatore Andrea non è possibile proseguire il discorso, i template li utilizzo diciamo per intuizione e non per conoscenza. Sarebbe meraviglioso organizzare una giornata dove ci si trova faccia faccia con i nostri problemi e idee e con l'aiuto di Andrea e altri tecnici si affina il tutto. Ma credo devo pregare un attimino i miei amati Santi. Vedremo? Resto comunque a disposizione buon lavoroElvezio - scrivimi! 14:39, 13 nov 2010 (CET)
Sottoscrivo in larghissima parte ciò che è stato detto da padre Mimmo e aggiungo una domanda: i Mercedari all'atto della fondazione erano dei monaci o dei frati? Il problema nasce dal template di San Serapio: se non era un frate, qualcuno lo corregga.--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 12:33, 14 nov 2010 (CET)
Qui] la risposta. Sono frati e appartengono ad un ordine mendicante, quindi credo che la voce del fondatore sia OK, ma chiedo conferma a chi ne sa di più?

Mercedari

La domanda di Salvatore sui Mercedari ci porta proprio ai problemi della difficile categorizzazione dei religiosi nella storia della Chiesa.

Copio dal libro L'Ordine di Santa Maria della Mercede (1218-1992), Roma 1997:

«Volendo precisare la natura dell'Ordine della Mercede in relazione ad altre istituzioni religiose di vita comune che c'erano allora e approvate dalla Chiesa si deve affermare: l'Ordine non si può catalogare come monastico di vita contemplativa, tra i benedettini, cartusiani, cistercensi e premonstratensi, perchè non era la contemplazione il suo obiettivo; nè come Ordine mendicante di vita attiva quali i francescani, agostiniani, carmelitani, domenicani, perchè tutti questi mendicavano dai fedeli il necessario per la propria sopravivvenza, in cambio dei servizi apostolici; nè come Ordine religioso clericale, come i trinitari, poichè fu costituito, secondo la documentazione, con frati laici. (...) L'Ordine della Mercede si rassomigliava di più agli Ordini religiosi militari. (...) L'Ordine della Mercede nacque come Ordine religioso redentore con carattere militare»(pp.29-30)

Poi, molto più avanti, si dice:

«L'Ordine della Mercede, già da parecchio tempo godeva dei privilegi degli Ordini mendicanti, concessi da diversi sommi Pontefici; però fu il papa Benedetto XIII colui che mediante la bolla Aeternus aeterni Patris, dell'8 luglio 1725, dichiarò la Mercede Ordine mendicante, senza che cessasse di essere Ordine redentore, poichè fin dalle sue origini possedette beni per redimere gli schiavi»(p. 178)

Quindi penso si possa dire che sia un Ordine mendicante. Circa il "frate", poi, mi sembra che lo confermi uno dei loro siti chiamandoli esplicitamente "frati mercedari".

Resta il problema che San Serapio è morto agli inizi dell'ordine, cioè secoli prima che i Mercedari venissero dichiarati mendicanti.

Buon pomeriggio a tutti, --piemme - scrivimi! 16:16, 14 nov 2010 (CET)

Grazie per le interessanti precisazioni Padre Mimmo. A questo punto, pur nel dubbio, credo che per il vasto pubblico possa bastare ordine mendicante, questo è il mio modesto parere. Certo resta aperta tutta la problematica di cui questo fondatore è un esempio. Spesso mi imbatto in biografie di santi dove il fondatore di turno, aveva emesso i voti (che poi bisogna capire se erano semplici o perenni) in un altro ordine ecc. ecc. Veramente una tematica complicata, chissà se la matematica e l'informatica ci potranno aiutare. Alla fine come dice il Don credo valga il buon senso e una certa linea. Credetemi e mettetevi il cuore in pace, di errori ce ne saranno sempre. Buon pomeriggioElvezio - scrivimi! 16:35, 14 nov 2010 (CET)
Visto che ci siamo date una controllata a Sant'Alberto Magno vescovo e frate vescovo solo per u cento periodo ecc.. SalutiElvezio - scrivimi! 17:12, 14 nov 2010 (CET)
Mi sembra che i Mercedari come altri ordini analoghi (i Trinitari, ad esempio), rientrino nella grande categoria degli "Ordini mendicanti", anche se questa catalogazione è retrospettiva rispetto alle origini ed alla natura dell'Ordine stesso. Ma per una Enciclopedia on line, specialmente nella redazione di un Template, penso che sia più che sufficiente l'attuale catalogazione dei Mercedari (come pure dei Trinitari) come Ordine mendicante (sui generis). Lo dissi già altra volta, districarsi nelle categorie e sottocategorie degli Ordini e Congregazioni non è per niente facile...Bastano i riferimenti fondamentali (che possono ridursi a quattro-cinque o poco più).Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 18:29, 14 nov 2010 (CET)
Quello che è più importante, nella Catalogazione di un Ordine/Congregazione o quant'altro (Associazione pubblica di fedeli, ecc.)sia l'approvazione dell'autorità del Magistero: Vescovo, Santa Sede. In altri termini, in base all'approvazione del magistero un movimento, un gruppo, una aggregazione, ecc. acquisisce una fisionomia nell'ambito ecclesiale e il carisma fondante diviene fondato, perchè è garantito dall'autorità ecclesiastica che ha il dovere del discernimento. Esempio: il gruppo di amici che si radunò attorno a Francesco di Pietro Bernardone, non ebbe subito il titolo di Ordine dei Frati Minori (Mendicante). La prima volta che andarono dal papa furono presentati al pontefice come "i penitenti di Assisi". Il vescovo della sua città, dopo il ripudio paterno, accolse Francesco sotto il suo "manto" (la famosa scena di Francesco che si spoglia in piazza); cioè il vescovo lo prese sotto la sua protezione (ormai non aveva "né arte né parte"), lo mise nell'"ordo penitentium" (i fedeli laici che avevavo commesso qualche grave peccato e stavano davanti alla chiesa, senza poter partecipare in tutto alle liturgie) secondo la prassi antichissima ecclesiastica nel trattamento dei lapsi. Dunque, per vario tempo, Francesco e company furono visti come "penitenti di Assisi". Solo dopo l'approvazione pontificia il gruppo divenne Ordo a se stante: Ordo Fratum Minorum e trovò la sua collocazione nella vita della Chiesa con una sua identità riconosciuta e garantita dalla Suprema Autorità Apostolica. Quindi bisogna guardare, nel collocare una determinata associazione di fedeli in una certa categoria, non tanto alle origini (che possono essere disparate), ma alla sua approvazione ecclesiastica. E' quest'ultima che fa da garante al carisma fondante e lo fa divenire fondato con una Regola e delle Istituzioni interne (superiori, economi, maestri dei novizi, seminaristi, ecc. ecc.) Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 08:09, 15 nov 2010 (CET)

Copyright

Ho mandato una email alla Segreteria dell'Archivio Segreto Vaticano per avere il copy della bolla Exurge e delle altre. Purtroppo mi hanno risposto che non concedono copy né per immagini né per testi. Io aveva messa l'immagine della Decet, ma poi l'ho tolta e ho messo il link per il testo e la foto dell'A.S.V. Altri Enti, invece, come già ho scritto, mi hanno concesso senza difficoltà l'uso dei testi e immagini (citando la fonte). Aspetto, tra l'altro, una risposta dal sito Cattolici Romani.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 08:12, 15 nov 2010 (CET)

Ho difficoltà a pensare che il sito Cattolici Romani detenga il copyright di qualcosa. Il detentore del copyright di un'immagine è chi l'ha creata, non chi la usa. Suppongo che quel sito usi in maniera libera... Don Paolo Benvenuto - scrivimi 09:26, 15 nov 2010 (CET)
Io metto alcune immagini da cattolici romani indicando la provenienza... --Luca Mazzocco - scrivimi! 00:29, 22 nov 2010 (CET)

Santi del giorno

Mi dice Elvezio:

Ciao Don Paolo, mi domandavo se potevo implementare le voci dei santi del giorno, aprendo la voce semplicemente con il template martirologio, a me costerebbe poco lavoro, caricare questi dati essenziale, avremmo in questo modo già un importante numero di voci con i riferimenti essenziali che si implementeranno di volta in volta quando se ne presenta l'occasione. Lo stringato commento del martirologi, mi sembra enciclopedico per sua natura. Cosa ne pensi???

Io credo che bisognerebbe per lo meno metterci i dati di nascita e di morte. Il martirologio non li riporta, ma secondo me sono dati essenziali.

L'ideale sarebbe:

  • integrare i dati del martirologio nel template {{Santo}}, in maniera che ci sia un parametro di quel template nel quale mettere la descrizione del martirologio
  • creare le voci dei santi del martirologio con per lo meno il template {{Santo}} il più possibile completo.

Che ve ne sembra? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 09:21, 15 nov 2010 (CET)

Il Martirologio non è una fonte primaria agiologica (delle vite dei santi) ma più semplicemente, un libro encomiastico celebrativo delle varie solennità, feste, memorie, commemorazioni. Spesso si limita a riportare l'elogio tradizionale del personaggio. Ultimamente, per fortuna, è stato revisionato e le tante note leggendarie che lo infarcivano sono state tolte o alleggerite, oppure messe senza eccessiva enfasi. Si veda, per esempio, la differenza tra l'"Annuncio del Natale" dell'ultima edizione con le edizioni precedenti. Queste ultime riportavano alla lettera le "età del mondo" secondo una modo cronologico temporalistico di misurare il tempo della Salvezza. (Mi ricordo che da seminaristi ci si doveva reprimere a stento quando veniva letto con tutta la solennità possibile l'"Annuncio del Natale" e si ascoltava quella sfilza di date e sottodate "dalla creazione del mondo all'Olimpiade" come se ci fosse stato un cronometrista e registrare tutti i passaggi di età). Chiusa la parentesi, dico che mettere solo i dati del martirologio per informare su un determinato personaggio è un pò poco. Una Enciclopedia non è un vocabolario. Ci sono delle voci (non le cito per non urtare la suscettibilità del primo compilatore, che tale a volte è rimasto) che sì e no, corrispondono a una breve definizione da vocabolario e non da Enciclopedia che si suppone sviluppi con una certa ampiezza la voce ricercata.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 18:25, 15 nov 2010 (CET)
E completare il template martirologio con le date di nascita e morte? Teniamo presente che sono già state scritte una sessantina di voci con il relativo template martirologio. A me personalmente piace ci distingue ed è di facile implementazione. In parte condivido anche quanto detto da padre Tito, ma vi assicuro che vi sono dei santi nel martirologio di cui tutto quello che riesco a trovare delle loro vite è appunto quanto indicato dal martirologio. Capisco che vi sia il desiderio di avere delle voci il più complete possibile, ma intanto poco è meglio di niente e un pezzo di strada è stato percorso, con dati importanti come il giorno della festa ecc. e se vi si aggiunte le date di nascita e morte ancora meglio Elvezio - scrivimi! 19:01, 15 nov 2010 (CET)
Ho già integrato nel template {{Religioso}} il template {{Martirologio}}, che quindi non è più da usare, ma bisogna usare i parametri di Template:Religioso.
Andrea si mette dietro all'integrazione tra {{Santo}}, {{Religioso}} e {{Bio}}. Personalmente chiamerei semplicemente Bio il templatone risultante, ed esso diverrà quello che genera l'incipit e il riquadro a sinistra.
Una volta che questo è fatto, una pagina di un personaggio con tutti i dati essenziali del templatone ha già parecchia roba, e potrebbe essere sufficiente per avere delle voci di partenza, che però tra tutti dovremmo cercare di rimpolpare alla svelta.
Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:00, 15 nov 2010 (CET)
Il template {{Santo}} è usato 472 volte!!!! {{Martirologio}} 146 volte! {{Religioso}} circa 930 volte! {{Bio}} 1414 volte!!!!
Ci aspetta un lavorone, ma credo ne valga la pena!!! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:07, 15 nov 2010 (CET)
In tutta questa faccenda, spiegatemi bene come ci rientra un Santo/Beato/Venerabile/Servo di Dio che è stato laico, magari sposato, come Federico Ozanam. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 07:11, 16 nov 2010 (CET)
Se qualcuno di buona volontà mi spiega come si procede. Visto che tutto, se ho capito bene, vine integrato in un nuovo super bio template, che in pratica si appoggio all'attuale religioso. Sarei grato se questo nuovo template fosse interamente rifatto. Un suggerimento visto che di memoria nel sistema ne abbiamo a iosa, evitare di mettere quei benedetti acronimi, che a me fanno confusione esempio gmP invece Giorno e mese della creazione a cardinale ecc. credo costi poco e per chi lo utilizza è in se chiaro e non necessita di altri commenti da leggersi a parte. Questo per me è il difetto più grosso del template religioso. Dici che hai integrato il template martirologi ma dove si trova?? Altro aspetto più estetico il template martirologio veniva messo in altro come incipit ed era orizzontale, a differenza dei template tematici che vanno in verticale sulla destra. Perdere questo aspetto che ci differenza da wiki mi spiacerebbe, ma vedete voi. Elvezio
Gli acronimi servono a non appesantire il codice, ma si può anche fare in modo che due parametri con nomi diversi facciano la stessa cosa (dunque l'acronimo e anche la sua spiegazione per esteso). A mio dire però sarebbero solo un peso... --AP (scrivimi) 10:32, 16 nov 2010 (CET)
Oggi ho usato il template:infobox edifici religiosi che usa le "freccette" e l'ho trovato molto utile. Gli acronimi scoraggiano. Se non si può fare diversamente imparo anche gli acronimi, ma se si può semplificare la vita tanto meglio.--piemme - scrivimi! 23:38, 16 nov 2010 (CET)
Spezzo una lancia anch'io "contro" gli acrostici: un template è già una cosa più complicata della media, per tenerlo meno complicato bisogna usare nomi dei parametri il più possibile chiari; propendo anch'io per una qualcosa tipo Template:Infobox edifici religiosi, che grazie alle "freccette" - che in realtà sono codici che non lasciano vedere nella pagina quanto c'è internamente tra il "<" e il ">" - permette di avere una spiegazione in loco del significato preciso di ogni parametro.
Una volta che il template e i suoi parametri sono definiti lo metterei nel testo che si vede prima del box per iniziare una nuova pagina (c'era lo spazio per quello dei vescovi, in un cassetto, ma non è mai stato messo), così chi inizia la pagina se lo trova lì e fa un bel copia e incolla e c'ha direttamente tutti i parametri possibili e immaginabili. E lo metterei anche sotto (sopra non si può) al box di testo di quando si modifica una pagina, in maniera che se si deve aggiungerlo a una pagina esistente è lì a disposizione pure. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:51, 16 nov 2010 (CET)
Spero che l'elettronica ci possa venire in contro. Dopo aver introdotto il nuovo sistema bisognerà ri-impostare le pagine che hanno i vecchi template, se non sarà possibile farlo via boot, bisognerà considerare come fare il lavoro nel modo più semplice, se si mettono dei nuovi parametri si tenga conto che il template riconosca anche come erano scritti prima, in modo da poter semplicemente, con un copia incolla, riportarli nel nuovo template, altrimenti il lavoro diventerà veramente da certosino. Spero di essermi spiegato buon lavoro ciaoElvezio - scrivimi! 09:21, 17 nov 2010 (CET)

Template:Persona

Visto che sono stato tirato in ballo dico anch'io la mia.

  • Il supertemplate potrebbe essere chiamato Template:Persona. Momentaneamente io l'ho chiamato così, anche per distinguersi da it.wiki, poi se qualcuno ha idee migliori le tiri fuori.
  • A questo punto 'sto megatemplate includerebbe qualsiasi genere di persona. Prima di iniziare a lavorarci su però bisogna mettere in chiaro un po' di cose, dunque invito tutti a discuterne direttamente nella pagina, non appena l'avrò creata. --AP (scrivimi) 10:30, 16 nov 2010 (CET)
Una domanda da umile compilatore: secondo voi è il caso di inserire voci di persone visto che è in ballo un cambio di template (non dimentichiamoci che alcune voci che sono al terzo cambio di template non sono state ancora aggiornate...) --Luca Mazzocco - scrivimi! 00:28, 22 nov 2010 (CET)
Sì può fare, sì. Faccio presente che la discussione di là si è arenata! dite la vostra, è una questione importante! --AP (scrivimi) 17:43, 23 nov 2010 (CET)

Immagini di asv.va

In Cathopedia:Autorizzazioni ottenute ho incollato la mail in cui ci autorizzano ad usare tutte le immagini di asv.va, purché ne citiamo la fonte.

Altre autorizzazioni non singole che abbiamo ricevuto o riceviamo sono da mettere in quella stessa pagina.

Don Paolo Benvenuto - scrivimi 10:20, 17 nov 2010 (CET)

Sono contento; a me avevano dato risposta negativa (ma avevo chiesto l'autorizzazione sia per i testi che per le immagini). Cmq è già qlcosa...Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 15:07, 17 nov 2010 (CET)
Grande!!!!--Paola Berrettini - scrivimi! 15:23, 17 nov 2010 (CET)

Appello

Un appello a tutti i Cathopediani: domani saranno creati i nuovi cardinali, e noi abbiamo le voci di solo tre di essi. Wikipedia, invece, di tutti: dobbiamo cercare di importare il prima possibile le voci dal sito della Santa Sede, evitando di importare da it.wiki. Un caro saluto a tutti.--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 17:05, 19 nov 2010 (CET)

Anch'io faccio lo stesso appello. Mancano troppe voci di maggiore interesse, come le Diocesi e Presuli Italiani e personaggi del Vaticano. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 03:12, 20 nov 2010 (CET)
Io ho postato Velasio De Paolis già da molto tempo. Avevo le notizie biografiche direttamente dal Regnum Christi. Vedrò di importare da vatican.va --Paola Berrettini - scrivimi! 06:50, 20 nov 2010 (CET)
Ho postato la voce Angelo Amato, però non ho messo il template religioso ( non sono capace ad utilizzarlo) e manca la foto. La biografia è stata rivista e modificata. Del resto cathopedia è scrittura collettiva... buona giornata--Paola Berrettini - scrivimi! 07:51, 20 nov 2010 (CET)
Ho aggiunto anche Fortunato Baldelli. Anche a lui manca il template religioso e la foto. Buon lavoro e buona giornata--Paola Berrettini - scrivimi! 08:36, 20 nov 2010 (CET)
Ho aggiunto San Corbiniano (titolo cardinalizio), istituito oggi. Va ampliato per esempio scrivendo (scopro solo in questo momento), che il santo in questione fu il primo vescovo di Monaco (ex cattedra di mons. Ratzinger). --AP (scrivimi) 12:53, 20 nov 2010 (CET)
Penso primo caso di titolo con chiesa ospitata in una casa privata dopo 1600 anni Vedi: http://www.z20.it/link-utili-1/chiesadisancorbiniano. Comunque sarebbe da fare la voce del santo e poi fare un link ad essa :) --Luca Mazzocco - scrivimi! 23:43, 21 nov 2010 (CET)
Volevo avvisare che ho revisionato la lista dei titoli cardinalizi, inserendo i nuovi cardinali, levando alcuni deceduti e inserendo l'altro titolo nuovo, la diaconia di S. Paolo Alle Tre Fontane. --Luca Mazzocco - scrivimi! 00:25, 22 nov 2010 (CET)
Attenzione che importare (specialmente da vatican.va) non vuol dire copiare parola per parola mettendo qualche link qua e là, --Luca Mazzocco - scrivimi! 23:49, 22 nov 2010 (CET)

Presente (storico) o passato remoto?

Quando posto la biografia di un vivente di solito metto al presente tutti i verbi. Però se questa accortezza è poco capita, lascio al passato ( remoto, trapassato etc ) tutti i verbi--Paola Berrettini - scrivimi! 15:51, 20 nov 2010 (CET)

Io credo sia meglio usare sempre il passato remoto, per uniformità e per dare più un senso di oggettività. Il presente storico ha la funzione di avvicinare il lettore al fatto, di farlo entrare in contatto; un'enciclopedia non dovrebbe usare questo criterio, credo. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 17:03, 20 nov 2010 (CET)
Ok, era solo per evitare una fatica inutile. Vada per il passato. Certo leggere "Nacque da una famiglia numerosa" fa un po' impressione. Allora continuo con gli altri. Ho visto caro don che hai tolto tutti gli abbozzi. Ne avevo alcuni in cantiere tra i documenti, casomai li integro. Grazie e buona domenica--Paola Berrettini - scrivimi! 01:43, 21 nov 2010 (CET)
.Carissimi, volevo togliere ProvinCIE Ecclesiastiche che compare tra le voci in ProvinCE Ecclesiatiche. La voce ha un redirect a Provincia Ecclesiastica. Però l'errore di battitura resta. Chi lo toglie??? Thanks, and God bless you!--Paola Berrettini - scrivimi! 20:10, 21 nov 2010 (CET)
Le voci le può cancellare solo don Paolo. Ho creato Province ecclesiastiche come redirect a Provincia ecclesiastica. Non ho chiesto a don Paolo di cancellare Provincie ecclesiastiche perchè non è un errore di battitura.--Padre Mimmo Spatuzzi - scrivimi! 21:30, 21 nov 2010 (CET)
Comunque Province si scrive senza I. Bisogna correggere. Se non è un errore di battitura cos'è???--Paola Berrettini - scrivimi! 23:51, 21 nov 2010 (CET)
E' proprio sicura? La regola secondo la quale "provincia" fa al plurale "province" è una regola "empirica"; è sempre possibile – sebbene sia una scelta ormai minoritaria – rifarsi al criterio etimologico: ma questa non deve considerarsi una regola; è solo un pratico accorgimento, che semplifica un criterio etimologico, storicamente più fondato ma anche molto più difficile da applicare, secondo cui nel plurale dei nomi in "-cia" e "-gia" si conserva la "i" delle parole di origine dotta (latinismi e grecismi), mentre si sopprime la ‘i’ delle parole di origine popolare. I due criteri, quello pratico e quello etimologico, in realtà possono coesistere: nel senso che i casi di contrasto sono pochi, mentre numerosissimi sono quelli di reciproco accordo. "Provincia" è un latinismo. Non è quindi scorretta la grafia "provincie" (registrata dai migliori dizionari), poiché la "i" aveva in questo caso, come lei sa, valore sillabico in latino. --Padre Mimmo Spatuzzi - scrivimi! 08:15, 22 nov 2010 (CET)
P.S. Si avverte che la regola standard (o empirica) è spesso l'unica conosciuta per la formazione dei plurali delle parole in -cia e in -gia, per cui i plurali conformi al criterio etimologico, seppur corretti, potrebbero essere avvertiti come erronei da chi ignora le origini della regola grammaticale oggi in vigore.--Padre Mimmo Spatuzzi - scrivimi! 08:15, 22 nov 2010 (CET)
P.S.2 [1]; [2]
Se è ancora convinta che BISOGNA CORREGGERE, corregga pure--Padre Mimmo Spatuzzi - scrivimi! 08:23, 22 nov 2010 (CET)
Può consultare tutti i dizionari etimologici che vuole, la regola è che le velari ( c e g) precedute da consonanti nel plurale non ammettono la -i : le velari precedute da vocali, invece, la mantengono. Comunque, mi chiedo allora perché all'interno della voce, laddove le sezioni riportano ( forse per importazione diretta da un testo precedente ) la parola PROVINCE e non l'altra lei non abbia cambiato la grafia. Non sto dicendo altro che uniformare secondo il corretto uso della lingua italiana lo scritto. Una svista ortografica capita a tutti. Non capisco perché sta montando su tutta questa polemica. La "regola empirica" poi assomiglia tanto alla "contestualizzazione" arrampicata sugli specchi --Paola Berrettini - scrivimi! 08:28, 22 nov 2010 (CET)
Continuo a montare la polemica perchè non apprezzo la sua sicumera. Non ha detto che bisognava uniformare, cosa sulla quale non posso che essere d'accordo. Ha detto che era un errore e che bisognava correggere. Cosa sulla quale, chi NON IGNORA l'origine della regola grammaticale che lei conosce molto bene, non può essere d'accordo. Dica comunque a Dàrdano-Trifone, (Grammatica italiana, Bologna, Zanichelli, 1989), che si sono arrammpicati sugli specchi, perchè le parole che avevo riportate le avevano scritte loro. Se non le basta guardi pure Battaglia, Devoto-Oli, Gabrielli e Zingarelli. La regola che dice lei io la so. Ma mi sembra che lei non voglia accettare il fatto di non sapere l'origine della regola. Comunque penso che un redirect da "provincie" a "provincia" non sia un gran danno per l'enciclopedia. Al massimo diranno che siamo un po' all'antica.--Padre Mimmo Spatuzzi - scrivimi! 08:48, 22 nov 2010 (CET)

Copy Cartantica

Ho spostato in Cathopedia:Autorizzazioni ottenute, è là che bisogna metterle. Manca però la data della risposta. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 11:40, 23 nov 2010 (CET)

Copyright e sito del Vaticano

Non credo che dal Vaticano ci diranno mai nulla per le biografie dei cardinali copiate pari pari, ma non dobbiamo essere sfacciati. Nell'importare da quel sito bisogna sempre parafrasare il testo. Non dico cambiare tutto, ma almeno qualche parola, e soprattutto all'inizio. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 11:40, 23 nov 2010 (CET)

Discorso escatologico

Qualcuno ha idea di un'immagine da mettervi? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:56, 23 nov 2010 (CET)

Ahimé, il dipinto messo in un primo momento era bellissimo, ma aveva copyright espresso. La Gerusalemme di adesso non mi convince, ci vuole qualcosa di meglio! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:27, 24 nov 2010 (CET)
Michelangelo? --RR 07:34, 25 nov 2010 (CET)
Ma i disegni nel Duomo di Orvieto non vi sembrano appropriati? --Giancarlo Rossi-Fedele 19:28, 26 nov 2010 (CET)
Guardate nei Beatus, forse trovate qualcosa. Elvezio - scrivimi! 19:35, 26 nov 2010 (CET)

Editor WYSIWYG

WYSIWYG = What you see is what you get, "quello che vedi è quello che ottieni".

Ho attivato la funzionalità di questo "modificatore" che vi permette di dimenticarvi (per lo meno per le cose meno complicate) del linguaggio wiki, e di lavorare come lavorereste, per esempio, con Word.

Lo sperimentiamo un tempo, e poi decidiamo se tenerlo  o no.

Dovrebbe essere autoesplicativo. --Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:40, 28 nov 2010 (CET)

Carino, utile per chi non approda da wp... la tabulazione (:) come si inserisce? I fonts strani (greco, ebraico)? Può darsi che sia un po' lento a caricarsi? --RR 21:39, 28 nov 2010 (CET)
Notavo anch'io che non c'è il tasto per la tabulazione!
Per i caratteri speciali, in ogni momento si può disabilitare l'editor avanzato e tornare alla modalità normale, e usare il link sotto i bottoni di salvataggio. Stessa cosa per ogni altra esigenza particolare; per i template, per esempio, mi sembra che si lavori meglio nella modalità standard. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:15, 28 nov 2010 (CET)
Mi pare che manchi anche la funzione per i link interni...--RR 23:20, 28 nov 2010 (CET)
No, quella c'è. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:09, 29 nov 2010 (CET)

Handbook of Religion and Health

Mi auguro fortemente che il primo curatore di questa voce (ora è in Lavori in corso) la riveda a fondo, in senso - non dico cattolico, ecc- ....ma di buon senso e di rispetto per le religioni e i loro aderenti. Certe voci, poi, sono semplicemente assurde, se non irriverenti, campate per aria, degne della manualistica barocca dei moralisti perdigiorno di tre secoli fa: vedi Consacrazione della panetteria Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 12:23, 29 nov 2010 (CET)

Ciao, come vedi sto riassumendo pian piano il manualone che mi servirà per delle lezioni da fare all'ISSR di Forlì. Mi dispiace che tu vi veda una qualche mancanza di buon senso: ogni frase che metto è la traduzione praticamente letterale di una qualche conclusione del testo. --RR 12:31, 29 nov 2010 (CET)

Allora dovresti spiegare bene, per fare una vera sintesi, chi sono i chiarissimi Autori del suddetto manuale e che background accademico hanno. Più che una traduzione letterale, oltre a una sintesi, bisogna dare un senso critico (recensione) a quanto ivi detto (solo come conclusione!). Così come giacciono certe affermazioni sono solo offensive (leggo quello che si dice degli ebrei, dei mormoni, ecc.). Poi quale lettore italiano è interessato al "manualone", che magari è già stato ben rivisto dagli AA. forse anche con il contributo critico degli studenti e dei colleghi. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 13:14, 29 nov 2010 (CET)

Voglio aggiungere che aver messo questo libro non solo è inutile ma è dannoso, perchè si tratta di un manuale di studio, empirico e suscettibile di modifiche, con un taglio socio-psicologico sulla religione e la religiosità vista come valore "fenomenico" tipiche della cultura anglosassone. A cosa serve in un'encicolpedia cattolica? Altrimenti dovremmo mettere tutti i libri scritti sul cristianesimo, facendo pubblicità ai vari Augias, Odifreddi e compagnia bella. Poi, aggiungo, non si può usare una Enciclopedia on line come piattaforma preparatoria alle proprie lezioni (di quale corso?) Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 13:51, 29 nov 2010 (CET)

Alcune cose cose:

  • quando ho riportato qualche confessione specifica è perché il testo le indica. Si tratta di studi oggettivi, non pareri miei o loro, non sono insulti nè effettivi nè potenziali: "Mormoni, Avventisti del settimo giorno e Protestanti conservatori hanno tassi minori [di cancro] per lo stile di vita più sano", come la puoi considerare offensiva?
  • come ho detto ai ragazzi a scuola, manualone sottomano ("ma l'hai letto tutto?"): dei 1200 studi citati, nessuno mostra in maniera certa e obiettiva effetti dannosi della religione sulla vita delle persone, ma solo effetti molto positivi, positivi, misti, neutri. Se uno manuale così avesse dato risultati opposti (religione -> vita peggiore) lo troveremmo citato in tutte le salse. Mi scoccia parecchio che in Italia nessuno ne parli.
  • il curricolo degli autori lo puoi vedere indicato nelle note dell'incipit. Non sono gli ultimi arrivati.
  • da quando scrivo qualcosa on-line (in passato wp, ora cathopedia), è sempre stato in vista di qualche cosa: catechismo, esami, lezioni subite e fatte. Non mi sento né uno "studioso" né un "accademico", ma se c'è speranza di coinvolgere studiosi e/o accademici cattolici credo non sia opportuno avanzare obiezioni del genere.

Sentiamo cmq altri pareri. --RR 17:00, 29 nov 2010 (CET)

Vari marcatori segnano "Errore ecc..." perchè nn è citato alcun testo. Comunque siamo nel campo della patologia, si tratta di psichiatri non di psicologi o di studiosi della filosofia/psicologia/sociologia della religione. Strano, poi, che questo "manualone" così fondamentale non sia stato presentato al pubblico italiano di wiki... Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 18:11, 29 nov 2010 (CET)

Manca un template per le citazioni presente nella en.wiki, cmq pensavo di inserire un'indicazione semplice, senza template.
Quanto alla sua misteriosa assenza dalla it.wiki: guarda mi stupirei parecchio se ci fosse, stiamo parlando di centinaia di articoli autorevoli e scientifici che dicono che la religione è una cosa positiva, non è roba da it.wiki (lo dico tra l'ironico e l'amareggiato). --RR 18:36, 29 nov 2010 (CET)
Non credo che it.wiki sia così pregiudizialmente a-religiosa, come dici tu. Penso che abbiano capito che si tratta di un Manuale di studio (tipo dispensa universitaria, con molti articoli) e non merita di essere messo tra i "classici" di una ricerca già bella e definita come si aspetta un lettore che cerca informazioni su di un libro Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 23:31, 29 nov 2010 (CET)
Non farti distogliere dalla parola "manuale", non è una dispensa di studio per matricole universitarie (v. Google scholar, dove "scholar" non significa "scolaro" ma "studioso"). --RR 07:46, 30 nov 2010 (CET)
Leggo dalla relazione di Mario Aletti tenuta al Convegno dell'Associazione Italiana di Sociologia,"Il sacro nella società contemporanea: prospettive di analisi e questioni di metodo" tenuto all'Università Cattolica del Sacro Cuore il 1-2 dicembre 2006: LA PSICOLOGIA DI FRONTE A RELIGIONE E SPIRITUALITÀ NELLA CULTURA CONTEMPORANEA: "In realtà ogni religione è “psicologica” nella misura in cui tutto ciò che è umano è (anche) psichico. Vero è che lo psichico, in realtà è rilevabile solo all’interno di una realtà umana complessa, che non è riducibile allo psichico e che non si spiega con la sola psicologia. Nell’ambito dello studio della religione, la consapevolezza che tutto è psichico, ma lo psichico non è tutto, previene dalla tentazione riduzionistica di una spiegazione psicologica di un fenomeno complesso come la religione. In realtà i temi della origine, essenza, verità della religione non sono questioni psicologiche; la psicologia si interessa all’interazione psicologica tra un soggetto e la sua religione di riferimento". Sempre Aletti cita in bibliografia l'Handbook di cui sopra ma non lo cita mai nel testo della sua ricchissima relazione. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 11:31, 30 nov 2010 (CET)
Come dicevo sopra, "Mi scoccia parecchio che in Italia nessuno ne parli". Ribadisco: sentiamo magari altri pareri. --RR 12:54, 30 nov 2010 (CET)
Io sono dell'idea di vedere la voce come viene. Non è che mi vada tanto l'idea di una voce che sintetizza il libro. Credo che dovrebbe presentarne in maniera più riassunta il contenuto, e poi raccogliere tutti i dati sull'incidenza del manuale, sulle reazioni, ecc. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:34, 30 nov 2010 (CET)

Filioque

Questa voce è poco approfondita, e forse neanche tanto chiara. Riusciamo (i teologi) a migliorarla? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:08, 29 nov 2010 (CET)

Liste di santi patroni ecc.

Mi domando se abbiano senso su un'enciclopedia queste liste. Perché di fatto le categorie danno la stessa informazione, anche se meno esplicita.

E poi, in ogni caso, in italiano è più corretto "lista" o "elenco"? "lista" non è un inglesismo? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:42, 30 nov 2010 (CET)

Io le ho trovate già belle fatte da un pezzo; ho solo aggiunto quella dei santi patroni regionali. Sono liste riassuntive, molte delle quali prese da wiki (la mia no), se non garbano si levano.
Allora bisogna rivedere anche bene la voce sulla Coroncina alla Divina Misericordia, in cui sono stati messi tutti i testi della Novena, le locuzioni, le promesse; in pratica si può stampare direttamente da Cathopedia e farci un bel libretto uso sacrestia per suore. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 17:49, 30 nov 2010 (CET)
Fatto! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 19:06, 30 nov 2010 (CET)
Lista: "Elenco compilato per comodità amministrativa o per opportunità di scelta o di riferimento discriminativo" (Devoto-Oli, Voc. lingua italiana); Elenco: "Annotazione ordinata che compila per motivi di comodo" (ut supra). In pratica sono sinonimi.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 18:03, 30 nov 2010 (CET)


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.