Giovanni Battista Rezzonico

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni Battista Rezzonico
Rezzonico cardinale.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

G.B. Rezzonico.png

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 43 anni
Nascita Venezia
1º giugno 1740
Morte Roma
21 luglio 1783
Sepoltura Basilica di San Nicola in Carcere
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale non si hanno informazioni
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile non si hanno informazioni
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
10 settembre 1770 da Clemente XIV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giovanni Battista Rezzonico (Venezia, 1º giugno 1740; † Roma, 21 luglio 1783) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque a Venezia il 1º giugno 1740, quarto dei cinque figli di Aurelio Rezzonico e Anna Giustiniani. Anche il fratello maggiore Carlo Rezzonico juniore divenne cardinale. Erano nipoti di Carlo Rezzonico, poi papa Clemente XIII. Gli altri fratelli si chiamavano Quintilia, Lodovico e Abbondio. La sua ricchissima famiglia, originaria di Como e attiva nel settore creditizio e immobiliare, aveva acquistato nel 1687 l'aggregazione al patriziato veneziano. Come il fratello Carlo, fu avviato alla carriera ecclesiastica e sotto la protezione dello zio cardinale Carlo Rezzonico, studiò nel Collegio Romano dell'Urbe.

Il 1° luglio 1761 lo zio papa lo nominò suo cameriere segreto partecipante e il 10 luglio successivo Giovanni Battista fu accolto tra i referendari delle due Segnature. Seguì una nutrita serie di altre cariche e di attribuzioni di rendite: divenne protonotario apostolico ad honorem, poi chierico della Camera apostolica dove gli fu assegnata la carica di commissario generale delle Armi.

Dall'agosto del 1761 divenne abate commendatario dell'abbazia di Santa Croce in Sassovivo nella diocesi di Foligno, e dell'abbazia di Follina nel Friuli dal febbraio 1766. Nel gennaio del 1763 fu nominato Gran Priore romano del Sovrano Militare Ordine di Malta. Nel 1766 lo zio lo nominò Prefetto dei sacri palazzi apostolici, carica che mantenne anche sotto il successore papa Clemente XIV sino alla nomina cardinalizia.

La sua carriera curiale fu caratterizzata da una diffusa ostilità nei suoi confronti e dalle perplessità dello stesso papa, che non lo volle tra i porporati, per il suo stile di vita e carattere, in netto contrasto con il fratello Carlo che invece si distinse per la sua intensa vita spirituale; la condotta di Giovanni Battista, come anche del cadetto Abbondio, fu del tutto sregolata.

Fu quindi il successore dello zio papa a crearlo cardinale nel concistoro del 10 settembre 1770, con due speciali dispense: la prima per aggirare l'ostacolo del fratello Carlo che era già cardinale, e l'altra perché non era stato ancora ordinato neppure in minoribus, dato che solo il 21 settembre 1773 prese gli ordini minori. Ricevette la berretta cardinalizia il 13 settembre di quello stesso anno e il 12 dicembre successivo ottenne la diaconia di San Nicola in Carcere.

Prese parte al conclave del 1774-1775 che elesse papa Pio VI, che il 25 febbraio 1775 nominò il Rezzonico Pro-segretario del Memoriale, incarico che ricopri sino alla prematura morte. Fu ascritto a molte congregazioni cardinalizie. Fu pure cardinale protettore di molte istituzione, tra queste dei Canonici Regolari Lateranensi dal 2 marzo 1775 e dal 20 marzo di quello stesso anno dei Frati Minori Conventuali nonché dei Pii Operai della Divina Pietà della città di Senigallia e della chiesa e dell'annesso arcispedale di San Giacomo degli Incurabili.

Durante il proprio cardinalato fu protettore delle arti, delle lettere e delle scienze e supportò notevolmente gli studi di eruditi ed artisti che con lui lavorarono, come Giovanni Battista Piranesi al quale commissionò delle vedute di Roma.

Morì di apoplessia il 21 luglio 1783; la sua salma venne esposta alla pubblica venerazione nell'ingresso del palazzo senatoriale del Campidoglio dove viveva col fratello. I funerali si tennero successivamente nella chiesa romana di San Lorenzo in Lucina e fu sepolto nella chiesa del suo titolo.

Successione degli incarichi

Predecessore: Gran Priore di Roma del Sovrano Militare Ordine di Malta Successore: Bandiera del Sovrano Militare Ordine di Malta.png
Girolamo Colonna di Sciarra 18 gennaio 1763 - 21 luglio 1783 Romoaldo Braschi-Onesti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo Colonna di Sciarra {{{data}}} Romoaldo Braschi-Onesti
Predecessore: Prefetto dei sacri palazzi apostolici Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Ottavio Bufalini 21 luglio 1766 - 10 settembre 1770 Giovanni Archinto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Ottavio Bufalini {{{data}}} Giovanni Archinto
Predecessore: Governatore di Castel Gandolfo Successore: Castel Gandolfo-Stemma.png
Giovanni Ottavio Bufalini 21 luglio 1766 - 10 settembre 1770 Giovanni Archinto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Ottavio Bufalini {{{data}}} Giovanni Archinto
Predecessore: Cardinale diacono di San Nicola in Carcere Successore: CardinalCoA PioM.svg
Domenico Orsini d'Aragona 12 dicembre 1770 - 21 luglio 1783 Romoaldo Braschi-Onesti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico Orsini d'Aragona {{{data}}} Romoaldo Braschi-Onesti
Predecessore: Pro-segretario dei Memoriali Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Archinto
(segretario)
25 febbraio 1775 - 21 luglio 1783 Michele Di Pietro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Archinto
(segretario)
{{{data}}} Michele Di Pietro
Bibliografia

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.