Segretario dei Memoriali

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Il Segretario dei Memoriali o Referendario delle suppliche de' principi fu una antica carica della Santa Sede. Inizialmente era prelatizia, ma a partire dal XVIII secolo fu quasi sempre ricoperta da cardinali che prendevano il titolo di pro-segretario. Il cardinale segretario dei Memoriali era Palatino, e il papa lo nominava a mezzo del cardinale segretario di Stato. La carica terminava alla morte del pontefice ma alcune volte il successore ne confermo l'ufficio.

I Memoriali, in questo caso specifico, sono da intendere le lettere di supplica che i sudditi inviavano al sovrano. Anche il papa, in vari ambiti sia spirituali che materiali, era fatto oggetto di suppliche, che il segretario dei Memoriali esaminava, sottoponeva all'esame del papa e ne dava seguito, secondo le disposizioni ricevute.

La carica fu abolita da papa Pio X.

Elenco di segretari e pro-segretari dei Memoriali

Note
  1. Nominato da Paolo IV ma in seguito imprigionato in Castel sant'Angelo, per gravi scorrettezze nello svolgimento delle sue funzioni.
  2. per un breve periodo prima di divenire Segretario di Stato
  3. Alessandro Lisini, Alberto Liberati, Genealogia dei Piccolomini di Siena, Enrico Torrini, Siena, 1900
Bibliografia


Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.