Giovanni Rinuccini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giovanni Rinuccini
Cardinale
Stemma Giovanni Rinuccini.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

1794 IOANNES RINUCCINUS - RINUCCINI GIOVANNI.JPG

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 58 anni
Nascita Firenze
22 giugno 1743
Morte Roma
28 dicembre 1801
Sepoltura Roma, Chiesa di san Giovanni dei Fiorentini
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono 21 dicembre 1794
Ordinazione presbiterale nessuna informazione
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile nessuna informazione
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
21 febbraio 1794 da Pio VI (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 7 anni, 10 mesi e 7 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giovanni Rinuccini (Firenze, 22 giugno 1743; † Roma, 28 dicembre 1801) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nato a Firenze, ultimogenito del marchese Folco Rinuccini e della moglie Maria Camilla nata Aldobrandini, di senatoriale famiglia. Gli altri figli furono Carlo, che diverrà ambasciatore in Spagna, e Alessandro, poi maggiordomo maggiore del re di Etruria, e Vittoria.

Formazione e attività prelatizia

Ricevette un'educazione civile e umanistica appropriata al suo status sociale. Come spesso accadeva nelle nobili famiglie italiane, da cadetto fu avviato alla carriera prelatizia.

Giunto a Roma fu ammesso in prelatura con l'acquisto di un protonotariato apostolico. Nel 1770 assunse temporaneamente il segretariato di Propaganda fide e durante il conclave del 1774-1775 la prefettura del Collegio Romano. Nel 1780 divenne chierico della Camera apostolica e presidente della Grascia. Il 7 aprile 1789 fu nominato governatore di Roma e vice-camerlengo, carica che occupò sino alla sua nomina cardinalizia nel 1794.

cardinalato

Fu creato cardinale da papa Pio VI nel concistoro del 21 febbraio 1794. Tre giorni dopo ricevette la berretta rossa con la diaconia di san Giorgio in Velabro. Fu ascritto alle sacre congregazioni di Propaganda Fide, dei Riti, della Consulta, dell'Immunità, di Avignone e della Congregazione Lauretana. Fu cardinale protettore dei Vallombrosani e di varie altre istituzioni ecclesiastiche.

Prese parte al conclave veneziano che vide l'elezione di papa Pio VII. Nel gennaio del 1801 gli fu affidata la prefettura economica di Propaganda Fide.

Morte

Morì a Roma il 28 dicembre di quell'anno. I funerali si tennero nella Chiesa di San Marcello al Corso di Roma alla presenza del pontefice e celebrati dal cardinale, camerlengo del Collegio dei Cardinali, Diego Innico Caracciolo di Martina. Fu inizialmente seppellito in quella chiesa, nel giugno dell'anno seguente la salma fu traslata nella chiesa di san Giovanni dei Fiorentini, nella tomba di famiglia.

Successione degli incarichi

Predecessore: Governatore di Roma Successore: Emblem Holy See.svg
Ignazio Busca 7 aprile 1789 - 21 febbraio 1794 Carlo Crivelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ignazio Busca {{{data}}} Carlo Crivelli
Predecessore: Vice-Camerlengo della Camera Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Ignazio Busca 7 aprile 1789 - 21 febbraio 1794 Carlo Crivelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ignazio Busca {{{data}}} Carlo Crivelli
Predecessore: Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Successore: CardinalCoA PioM.svg
Vincenzo Maria Altieri 12 settembre 1794 - 28 dicembre 1801 Tommaso Riario Sforza I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vincenzo Maria Altieri {{{data}}} Tommaso Riario Sforza
Predecessore: Prefetto dell'Economia della Congregazione di Propaganda Fide Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Valenti Gonzaga 1º gennaio - 28 dicembre 1801 Romoaldo Braschi-Onesti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Valenti Gonzaga {{{data}}} Romoaldo Braschi-Onesti
Bibliografia