Carlo Crivelli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri omonimi, vedi Carlo Crivelli (disambigua).


Carlo Crivelli
Crivelli 19011818.jpeg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Carolus Crivelli.jpeg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 81 anni
Nascita Milano
20 maggio 1736
Morte Milano
19 gennaio 1818
Sepoltura chiesa di Santa Maria alla Porta (Milano)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 20 agosto 1775
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 11 settembre 1775 da Pio VI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 21 settembre 1775 dal card. Ludovico Calini
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
29 marzo 1802 da Pio VII (23 febbraio 1801 in pectore) (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Immagini
Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Carlo Crivelli (Milano, 20 maggio 1736; † Milano, 19 gennaio 1818) è stato un cardinale, nunzio apostolico e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Milano il 20 maggio 1736, figlio di Stefano Gaetano conte di Ossolaro, del ramo dei Crivelli di Pura, e da Cristofora Marliani. Di nobile famiglia di origine cremonese, era nipote del cardinale Ignazio Michele Crivelli. Alla famiglia appartenne anche il cardinale Uberto Crivelli, poi papa Urbano III.

Studiò inizialmente a Milano e successivamente fu inviato a Roma alla Pontificia Accademia dei Nobili Ecclesiastici. Il 27 luglio 1761 si addottorò in utroque iure presso l'Università della Sapienza.

Cameriere d'onore fin dal 1759, proprio in quell'anno ebbe un primo incarico: come ablegato apostolico consegnò la berretta cardinalizia allo zio paterno Ignazio, nunzio a Vienna.

Nel 1765 il Crivelli fu nominato protonotario apostolico e consultore dei Riti, l'anno successivo divenne ponente dei Buon Governo e nel 1774 decano dei protonotari. In vista della promozione a nunzio apostolico con la consueta nomina ad arcivescovo in partibus infidelium, ricevette l'ordinazione sacerdotale il 20 agosto 1775. L'11 settembre fu nominato arcivescovo titolare di Patrasso, consacrato dal cardinal Lodovico Calini il 21 settembre. Il 23 fu nominato nunzio a Firenze, dove giunse il 5 gennaio dell'anno seguente.

La nunziatura presso il granduca di Toscana durò dieci anni, in un periodo travagliato per i rapporti tra Granducato e la Santa Sede a causa del programma riformista, anche in materia religiosa, del granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo Lorena. Il Crivelli l'assolse con perizia, beneficiando anche dell'amicizia di uno dei collaboratori del granduca, il ministro Francesco Seratti.

L'esperienza fiorentina del Crivelli si concluse nel marzo 1785 quando egli fu richiamato a Roma, dove divenne prima presidente degli archivi e nel 1794 fu nominato governatore di Roma. Con l'occupazione francese nel 1798, il governatore fu destituito per ordine del generale Berthier, arrestato e imprigionato da prima a Castel Sant'Angelo, quindi a Civitavecchia e poi trasferito a Milano.

Papa Pio VII lo creò cardinale in pectore nel suo terzo concistoro del 23 febbraio 1801. Fu pubblicato nel concistoro del 29 marzo 1802 e il 24 maggio dello stesso anno ricevette il titolo di Santa Susanna.

Nel 1808 i francesi, rioccupato lo Stato pontificio, lo obbligarono nuovamente a lasciare Roma e a risiedere a Milano. Fu tra i dieci cardinali cui fu concesso di restare in Italia durante la deportazione del pontefice in Francia. Alla caduta di Napoleone, durante la lunga trattativa tra l'imperatore d'Austria e il papa per dotare la Chiesa ambrosiana di un arcivescovo, l'ambasciatore di Vienna a Roma Ludwig von Lebzeltern propose al Metternich il suo nome tra i possibili candidati.

Tre anni dopo, il 19 gennaio 1818, morì a Milano e fu sepolto nella chiesa di S. Maria alla Porta.

Genealogia episcopale

Predecessore: Arcivescovo titolare di Patrasso Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Francesco Carafa della Spina di Traetto 11 settembre 1775 - 29 marzo 1802 Paolo Filipponi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Carafa della Spina di Traetto {{{data}}} Paolo Filipponi
Predecessore: Nunzio apostolico nel Granducato di Toscana Successore: Emblem Holy See.svg
Marcantonio Marcolini 23 settembre 1775 - 14 febbraio 1785 Luigi Ruffo Scilla I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marcantonio Marcolini {{{data}}} Luigi Ruffo Scilla
Predecessore: Prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano Successore: Emblem Holy See.svg
Gaetano Marini
Callisto Marini
14 febbraio 1785 - 25 febbraio 1794 Gaetano Marini
Callisto Marini
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaetano Marini
Callisto Marini
{{{data}}} Gaetano Marini
Callisto Marini
Predecessore: Governatore di Roma Successore: Emblem Holy See.svg
Andrea Corsini 25 febbraio 1794 - 12 febbraio 1798 Giulio Maria della Somaglia I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Andrea Corsini {{{data}}} Giulio Maria della Somaglia
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Susanna Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ludovico Valenti 24 maggio 1802 - 19 gennaio 1818 Giuseppe della Porta Rodiani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ludovico Valenti {{{data}}} Giuseppe della Porta Rodiani
Bibliografia
  • Marta Pieroni Francini, Dizionario Biografico degli Italiani, val. 31 (1985), CRIVELLI, Carlo

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.