Giuseppe Castiglione

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giuseppe Castiglione, S.J.
Religioso
[[File:|120px]]
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
'

Giuseppe-Castiglione.jpg

Giuseppe Castiglione
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 77 anni
Nascita Milano
19 luglio 1688
Morte Pechino
17 luglio 1766
Sepoltura
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione Genova, 1707
Professione religiosa Pechino, 8 dicembre 1722
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Creato
Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giuseppe Castiglione (Milano, 19 luglio 1688; † Pechino, 17 luglio 1766) è stato un missionario, gesuita e pittore italiano.

Cenni biografici

Nacque a Milano il 19 luglio 1688, figlio di Pietro e di Maria Vigone. Entrò il 16 gennaio 1707 nella Compagnia di Gesù a Genova, dove ben presto fu impiegato per il suo grande talento come pittore.

Avendo fatto richiesta presso i superiori di andare nelle missioni, Castiglione fu inviato nel 1710 a Coimbra in Portogallo, paese a cui facevano capo le missioni asiatiche della Compagnia. Dalla missione gesuita di Pechino era stato intanto richiesto un confratello che fosse in grado di lavorare come pittore presso la corte dell'imperatore K'ang-hsi. Così Castiglione partì l'11 aprile 1714 per l'Estremo Oriente. Giunse il 17 settembre dello stesso anno a Goa, in India e dopo altre brevi tappe a Macao e Canton, arrivò finalmente a Pechino e andò ad abitare nel collegio dei Portoghesi.

Fu pittore di corte sotto il regno di tre imperatori: Kangxi, Yongzheng e Qianlong. Questi lo ebbero in grande considerazione, nonostante gli imperatori Yongzheng e Qianlong furono persecutori del cristianesimo. Fu elevato alla dignità di mandarino di secondo rango.

Morì a Pechino il 17 luglio 1766. L'imperatore Qianlong, divenuto suo grande amico e ammiratore, ordinò che venissero svolti in suo onore i funerali imperiali.

Bibliografia
  • George Robert Loehr, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 22, 1979, online
  • (ES) Diccionario histórico de la Compañía de Jesús, Vol. 1, p. 701, online