Beato Marcantonio Durando

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Beato Marcantonio Durando, C.M.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beato

Durando.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 79 anni
Nascita Mondovì
22 maggio 1801
Morte Torino
10 dicembre 1880
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 12 giugno 1824
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 20 ottobre 2002, da Giovanni Paolo II
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 10 dicembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 10 dicembre, n. 9:
« A Torino, beato Marco Antonio Durando, sacerdote della Congregazione delle Missioni, che fondò a sua volta la Congregazione delle Suore di Gesù Nazareno per l'assistenza ai malati e alla gioventà abbandonata. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

Beato Marcantonio Durando (Mondovì, 22 maggio 1801; † Torino, 10 dicembre 1880) è stato un presbitero italiano e fondatore della congregazione delle Suore di Gesù Nazareno.

Biografia

Nacque a Mondovì, in Piemonte, sesto di dieci figli di Giuseppe Durando e Angela Vinai; ma mentre la madre era molto religiosa, il padre aveva idee liberali ed era di tendenze laiche ed agnostiche.

Fu ordinato sacerdote il 12 giugno 1824; per la sua salute cagionevole non fu inviato nelle missioni estere, come aveva desiderato in gioventù, ma assegnato alla predicazione delle Missioni al popolo. Padre Durando rivelò in quest'attività particolari capacità di comunicare e di convincere, sfuggendo agli estremismi del lassismo e del rigorismo giansenista.

Dopo cinque anni di soggiorno a Casale Monferrato fu inviato, nel 1829, nella casa di Torino, diventata centro di riferimento per chierici e sacerdoti, dove si tenevano incontri settimanali ed esercizi spirituali. Padre Durando continuò il suo lavoro delle Missioni al popolo, collaborando per quanto possibile all'apostolato della casa di Torino di cui, il 18 giugno 1831, divenne superiore. La sua presenza ravvivò le iniziative della casa. Tutti notarono la sua saggezza, la profonda pietà e l'equilibrio delle valutazioni e così divenne confessore e consigliere di numerosi sacerdoti e laici. A lui si rivolsero anche 1'arcivescovo di Torino e le più alte autorità civili. Nel 1837, ad appena 36 anni, fu nominato visitatore (o superiore maggiore) della provincia del nord-Italia dei missionari vincenziani, carica che occupò per 43 anni ininterrotti, fino alla morte.

Accanto a questo impegno si dedicò alla predicazione di esercizi spirituali ai sacerdoti e ai chierici dell'arcidiocesi di Torino. La qualità della sua direzione spirituale attirò l'attenzione anche di nuove fondazioni che andavano costituendosi in Torino. L'arcivescovo gli affidò la direzione delle Suore di san Giuseppe, appena arrivate in Italia, contribuì inoltre alla redazione delle regole delle Suore di Sant'Anna. Divenne guida spirituale delle Clarisse Cappuccine del nuovo monastero di santa Chiara e la marchesa di Barolo, che aveva fondato un istituto per il recupero di ragazze perdute, le Suore Penitenti di Santa Maddalena, lo volle come consigliere per la stesura delle regole e direttore dell'opera.

Il 21 novembre 1865, festa della Presentazione di Maria, Padre Durando poté affidare alla Serva di Dio, Luigia Borgiotti, le prime postulanti della nuova Compagnia della Passione di Gesù Nazareno. Erano giovani che si erano rivolte a lui, perché, pur desiderose di consacrarsi a Dio, erano prive di alcuni requisiti canonici per entrare nelle comunità religiose. Egli diede loro il compito di servire i sofferenti come membra doloranti di Cristo crocifisso, andando ad assisterli a domicilio, giorno e notte, insieme al compito di dirigere istituti per bambine anche illegittime. L'opera era innovativa e originale per quel periodo. Grazie alla carità di queste suore, che seppero stare accanto ai morenti con gentilezza, discrezione e fede, avvennero svariate conversioni.

Morì a Torino, il 10 dicembre 1880, all'età di 79 anni.

Culto

La causa di beatificazione, iniziata a Torino nel 1928 e continuata a Roma con il processo apostolico nel 1940, si è conclusa nel 2001 con il riconoscimento del miracolo ottenuto per sua intercessione [1].

Fu beatificato da Papa Giovanni Paolo II il 20 ottobre 2002.

Note
  1. Biografia] sul sito della Santa Sede
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.