Diocesi di Ivrea

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Ivrea
Dioecesis Eporediensis
Chiesa latina

Duomo di Ivrea.JPG
vescovo Edoardo Aldo Cerrato, C.O.
Sede Ivrea

sede vacante
Ivrea

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Torino
Regione ecclesiastica Piemonte
1200px-Ivrea diocesi 2.png
Mappa della diocesi
Regione storica del Canavese
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Luigi Bettazzi
Parrocchie 141
Sacerdoti

141 di cui 107 secolari e 34 regolari
1.473 battezzati per sacerdote

54 religiosi 190 religiose 16 diaconi
210.200 abitanti in 1.850 km²
207.700 battezzati (98,8% del totale)
Eretta V secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Piazza Castello 3, 10015 Ivrea [Torino], Italia
tel. +390125641138 fax. 0125.43.682 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2010 riferiti al 2011 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Ivrea (in latino: Dioecesis Eporediensis) è una sede suffraganea dell'arcidiocesi di Torino appartenente alla regione ecclesiastica Piemonte. Nel 2010 contava 207.700 battezzati su 210.200 abitanti.

Territorio

La diocesi comprende i comuni del Canavese, in provincia di Torino.

Sede vescovile è la città di Ivrea, dove si trova la cattedrale di Santa Maria Assunta.

Il territorio è suddiviso in 141 parrocchie.

Storia

La diocesi di Ivrea fu probabilmente eretta nel V secolo. Già nel 451 appare come sede suffraganea dell'arcidiocesi di Milano.

Nel X secolo il beato Warmondo intraprese la costruzione della cattedrale romanica.

Nel XIII secolo i vescovi di Ivrea ricevettero dall'imperatore importanti privilegi. Nella seconda metà del secolo successivo concessero parte dei propri feudi alla Casa di Savoia, che in questo periodo cercava di unificare i propri possedimenti piemontesi.

Nel 1497 fu eletto vescovo Bonifacio Ferrero, dando inizio alla serie dei vescovi della sua casata, che manterranno ininterrottamente la cattedra eporediese fino al 1612.

Il 21 maggio 1515 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Torino.

Nel 1785 la cattedrale romanica fu demolita e venne eretta nello stesso luogo una nuova cattedrale barocca, che nel 1854 verrà ampliata e assumerà forme neoclassiche.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 210.200 persone contava 207.700 battezzati, corrispondenti al 98,8% del totale.

Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.