Arrigo Miglio

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Arrigo Miglio
Cardinale
Cardinal Miglio Stemma.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
GAUDIUM VESTRUM IMPLEATUR

MIGLIO Arrigo.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di San Clemente
Incarichi attuali
Età attuale 81 anni
Nascita San Giorgio Canavese
18 luglio 1942
Morte
Sepoltura
Conversione
Appartenenza Diocesi di Ivrea
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 23 settembre 1967
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 25 marzo 1992 da Giovanni Paolo II
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 25 aprile 1992 da Mons. Luigi Bettazzi
Elevazione ad Arcivescovo 25 febbraio 2012
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
27 agosto 2022 da Francesco (vedi)
Cardinale da
Cardinale da 1 anno, 9 mesi e 27 giorni
Cardinale elettore NO (fino al 18 luglio 2022)
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi passati
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
[291 Scheda] nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Arrigo Miglio (San Giorgio Canavese, 18 luglio 1942) è un cardinale italiano.

Biografia

È ordinato presbitero il 23 settembre 1967.

Il 25 marzo 1992, è nominato vescovo di Iglesias. Ordinato vescovo il 25 aprile 1992 dal vescovo Luigi Bettazzi(ch), co-consacranti arcivescovo Ottorino Pietro Alberti(ch) e vescovo Giovanni Cogoni(ch) nella Cattedrale di Maria Assunta di Ivrea.

È stato assistente ecclesiastico generale dell'Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani.

Episcopato

Il 20 febbraio 1999, è nominato vescovo di Ivrea.

È presidente del comitato scientifico e organizzatore delle Settimane Sociali dei cattolici italiani e membro della Commissione Episcopale della CEI per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace.

Il 25 febbraio 2012, è nominato arcivescovo di Cagliari.

Ricopre il ruolo di presidente della Conferenza Episcopale Sarda.

Il 16 novembre 2019, il papa accoglie la sua rinuncia; gli succede Giuseppe Baturi(ch), fino allora sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana. Rimane amministratore apostolico dell'arcidiocesi fino all'ingresso del successore.

Cardinalato

Il 29 maggio 2022, al termine del Regina Coeli, papa Francesco ha annunciato la sua creazione a cardinale nel concistoro del 27 agosto 2022.[1]

Ha ricevuto il Titolo di San Clemente.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Onorificenze

Gran Priore per l'Italia Sardegna e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore per l'Italia Sardegna e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Iglesias Successore: Bishopcoa.png
Giovanni Cogoni 25 marzo 1992 - 20 febbraio 1999 Tarcisio Pillola I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Cogoni {{{data}}} Tarcisio Pillola
Predecessore: Vescovo di Ivrea Successore: Bishopcoa.png
Luigi Bettazzi 20 febbraio 1999-25 febbraio 2012 Edoardo Aldo Cerrato I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Bettazzi {{{data}}} Edoardo Aldo Cerrato
Predecessore: Arcivescovo di Cagliari Successore: Arcbishoppallium.png
Giuseppe Mani 25 febbraio 2012 - 16 novembre 2019 Giuseppe Baturi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Mani {{{data}}} Giuseppe Baturi
Predecessore: Cardinale presbitero di San Clemente Successore: CardinalCoA PioM.svg
Adrianus Johannes Simonis dal 27 agosto 2022 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Adrianus Johannes Simonis {{{data}}} in carica
Note
  1. Annuncio di Concistoro il 27 agosto per la creazione di nuovi Cardinali su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 29 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020
Voci correlate
Collegamenti esterni