Diocesi di Le Puy-en-Velay

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Le Puy-en-Velay
Dioecesis Aniciensis
Chiesa latina

[[File:|290px]]
vescovo Luc Crépy, C.I.M.
Sede Le Puy en Velay

sede vacante
Le Puy en Velay

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Clermont
Regione ecclesiastica Centre-Est
Haute-Loire-Position.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario Jean-Claude Petiot
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 284
Sacerdoti

191 di cui 182 secolari e 9 regolari
994 battezzati per sacerdote

84 religiosi 553 religiose 8 diaconi
209.047 abitanti in 5.001 km²
190.000 battezzati (90,9% del totale)
Eretta III secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
2 Place du For, 43000 Le Puy-en-Velay, France
tel. 4.71.05.54.69 fax. 4.71.05.87.92 @
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2005 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Le Puy-en-Velay (in latino: Dioecesis Aniciensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Clermont appartenente alla regione ecclesiastica Centre-Est. Nel 2004 contava 190.000 battezzati su 209.047 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Luc Crépy, C.I.M.

Territorio

La diocesi corrisponde al dipartimento francese dell'Alta Loira nella regione dell'Alvernia.

Sede vescovile è la città di Le Puy-en-Velay, dove si trova la basilica cattedrale di Notre-Dame du Puy. A Brioude si trova la basilica di San Giuliano.

Il territorio si estende su 5.001 km² ed è suddiviso in 284 parrocchie.

Storia

La diocesi di Anicium fu eretta verso la metà del III secolo. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Bourges.

Una chiesa cattedrale fu costruita verso la fine del V secolo, mentre un secolo dopo, alla fine del VI secolo si contano già altre chiese vicino alla cattedrale.

Nell'VIII secolo esisteva già il pellegrinaggio alla Madonna di Puy, che fu la più importante meta di pellegrinaggio francese durante il Medioevo. Nel X secolo l'antica città di Anicium cambiò nome, per assumere quello di Puy-Sainte Marie. La devozione mariana era collegata anche al pellegrinaggio verso Santiago di Compostela: Puy era infatti una tappa nel cammino che dalla Francia raggiungeva Santiago.

Verso il 1000, Papa Silvestro II rese la diocesi di Le Puy immediatamente soggetta alla Santa Sede. Papa Leone IX confermò il privilegio dell'esenzione dalla giurisdizione metropolitica, aggiungendovi quello dell'uso del pallio.

La diocesi fu soppressa in seguito al Concordato del 29 novembre 1801 e il suo territorio fu incorporato a quello della diocesi di Saint-Flour.

Il 6 ottobre 1822 in forza della bolla Paternae charitatis di papa Pio VII la diocesi fu ristabilita sull'antico territorio, a cui fu aggiunto il distretto di Brioude che prima della Rivoluzione faceva parte della diocesi di Saint-Flour. Ritornò allora ad essere suffraganea dell'arcidiocesi di Bourges.

Il 16 dicembre 2002 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Clermont.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 209.047 persone contava 190.000 battezzati, corrispondenti al 90,9% del totale.

Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.