Fabio Olivieri

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Fabio Olivieri
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

F. degli Abati Olivieri.png

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 79 anni
Nascita Pesaro
29 aprile 1658
Morte Roma
9 febbraio 1738
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale Non si hanno informazioni
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile Non si hanno informazioni
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
6 maggio 1715 da Clemente XI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Fabio Olivieri o degli Abati Olivieri (Pesaro, 29 aprile 1658; † Roma, 9 febbraio 1738) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano.

Cenni biografici

Nacque il 29 aprile 1558 da Gian Andrea e da Giulia Albani, cugino da parte di madre del cardinale Gian Francesco Albani, che nel 1700 divenne papa con il nome di Clemente XI.

Grazie alla protezione del cugino, ottenne prima un beneficio dalla Basilica di San Pietro, poi fu nominato canonico della Basilica di San Giovanni in Laterano per assumere successivamente l'incarico di aiutante dello stesso cardinale nella segreteria dei Brevi in Vaticano. Divenuto pontefice il cugino, fu promosso segretario dei Brevi, poi nel 1706 referendario delle Due Segnature e nel 1713 pro-prefetto dei Palazzi Apostolici. Nel concistoro del 6 maggio 1715 fu creato cardinale e il 15 settembre seguente ricevette la berretta rossa con il titolo diaconale dei santi Vito e Modesto, nella cui chiesa verrà poi sepolto.

Alla morte del cugino, avvenuta nel 1721, fu tra i papabili, ma la sua candidatura cadde per la decisa opposizione dell'imperatore Carlo VI. Dal 1722 fu cardinale protettore dei Silvestrini. Morto Innocenzo XIII nel 1724 la sua candidatura fu riproposta dal camerlengo Annibale Albani, suo parente. Si disse anche che il cardinal Armand I de Rohan-Soubise si unì alla alla fazione dell'Albani in cambio di importanti concessioni, tra cui la promessa di eleggere tre nuovi cardinali francesi e la soppressione della bolla Unigenitus. Gli accordi furono resi noti in conclave dal cardinal Francesco del Giudice e la notizia suscitò una vera insurrezione. Un'indagine sollecitata dagli "Zelanti" rivelò che Olivieri aveva firmato più di venti lettere di trattative con Francia, Spagna e Vienna. Ventuno cardinali, guidati da Giorgio Spinola e Francesco del Giudice, firmarono l'impegno a morire in conclave piuttosto di dare il loro assenso all'elezione di Olivieri.[1] Caduta la sua candidatura l'Olivieri appoggiò la manovra dell'Albani, che portò alla elezione di Benedetto XIII.

Dal 1726 fu pure cardinale protettore dei Trinitari. Nel successivo conclave del 1730 fu proposta ancora una volta la sua candidatura, che ebbe anche questa volta inutilmente l'appoggio della Francia.

Morì a Roma il 9 febbraio 1738 e fu sepolto nella chiesa del suo titolo.

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario dei Brevi Apostolici Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Francesco Albani 24 novembre 1700 - 9 febbraio 1738 Domenico Silvio Passionei I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Francesco Albani {{{data}}} Domenico Silvio Passionei
Predecessore: Pro-prefetto del Palazzo Apostolico Successore: Emblem Holy See.svg
Lodovico Pico della Mirandola
(prefetto)
1º ottobre 1712 - 6 maggio 1715 Niccolò del Giudice
(prefetto)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Lodovico Pico della Mirandola
(prefetto)
{{{data}}} Niccolò del Giudice
(prefetto)
Predecessore: Cardinale diacono dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Dolfin 23 settembre 1715 - 9 febbraio 1738 Carlo Maria Marini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Dolfin {{{data}}} Carlo Maria Marini
Note
  1. (EN) Sede vacante 1724 su csun.edu. URL consultato il 22-02-2019
Bibliografia
  • Roberto Zapperi, ABATI OLIVIERI, Fabio su treccani.it, Treccani Dizionario degli Italiani, 1960 URL consultato il 23-02-2019

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.