Giuseppe Molinari

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giuseppe Molinari
Stemma molinari.jpg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Giuseppe Molinari.jpg

{{{didascalia}}}
Ex coelesti virtute
Titolo
Arcivescovo emerito dell'Aquila
Età attuale 82 anni
Nascita Scoppito
11 gennaio 1938
Morte
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi dell'Aquila
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Scoppito, 29 giugno 1962
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 30 settembre 1989 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 16 marzo 1996
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
[296 Scheda] nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione

Giuseppe Molinari (Scoppito, 11 gennaio 1938) è un arcivescovo italiano, Arcivescovo emerito della Arcidiocesi dell'Aquila.

Biografia e formazione

Nato nel 1938 a Scoppito, paese a pochi chilometri dal capoluogo abruzzese, è entrato nel seminario minore di L'Aquila, dove ha frequentato le scuole medie inferiori e il ginnasio. Poi è passato al Seminario Regionale di Chieti, dove ha frequentato il liceo classico e gli studi di Teologia. É stato ordinato sacerdote a Scoppito il 29 giugno 1962.

Ha conseguito il dottorato in Teologia Dogmatica presso la Pontificia Università Lateranense, il diploma di Paleografia Archivistica e Diplomatica ed ha studiato Teologia Morale presso l'Accademia Alfonsiana.

Tra i suoi incarichi pastorali ricordiamo: Padre Spirituale del Seminario Minore de L’Aquila (1962-1973), Direttore dell’Ufficio Matrimoni della Curia Arcivescovile (1973-1984), Vicario Parrocchiale della Cattedrale de L’Aquila (1968-1984), Parroco di S. Flaviano (1975-1984), Parroco di S. Rita (1984-1989). E’ stato inoltre membro e segretario del Commissione Presbiterale Regionale (1985-1989), membro della Commissione Presbiterale Nazionale (1987-1989), Assistente Ecclesiastico dei ragazzi di ACI, dell’UNITALSI, del MEIC, di Rinascita Cristiana e dell’UCSI. Viene nominato Vicario Generale dell’Arcidiocesi de L’Aquila (1984-1989), nominato Prelato d'Onore di Sua Santità (1987).

Ordinazione vescovile

Papa Giovanni Paolo II lo elegge alla sede vescovile il 30 settembre 1989 destinandolo alla Diocesi di Rieti, cui approda come successore di Francesco Amadio, ritiratosi per raggiunti limiti di età. La consacrazione avviene l'8 dicembre dello stesso anno per mano dell'Arcivescovo Mario Peressin.

Arcivescovo di L'Aquila

Il 16 marzo 1996 riceve la nomina di Arcivescovo coadiutore dell'Aquila, divenendone titolare dopo le dimissioni dello stesso Peressin, il 6 giugno 1998.

È membro della Commissione Episcopale per l'evangelizzazione dei popoli e la cooperazione tra le Chiese.

È scampato al crollo di parte del Palazzo Arcivescovile dell'Aquila per il violento sisma che ha colpito duramente la città il 6 aprile 2009, mietendo quasi 300 vittime.

Il 28 aprile 2009 ha accolto il Papa Benedetto XVI giunto a L'Aquila in visita ai terremotati.

L'8 giugno 2013 papa Francesco accoglie la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi dell'Aquila per raggiunti limiti di età.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Onorificenze

Cavaliere di Gran Croce di Grazia Ecclesiastica del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce di Grazia Ecclesiastica del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [1]

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Rieti Successore: Stemma vescovo.png
Francesco Amadio 30 settembre 1989 - 13 marzo 1996 Delio Lucarelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Amadio {{{data}}} Delio Lucarelli
Predecessore: Arcivescovo dell'Aquila Successore: Stemma arcivescovo.png
Mario Peressin 6 giugno 1998 - 8 giugno 2013 Giuseppe Petrocchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mario Peressin {{{data}}} Giuseppe Petrocchi
Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.