Museo Diocesano "Adriano Bernareggi" di Bergamo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Diocesano "Adriano Bernareggi" di Bergamo
Bergamo MuDi sedemuseo.jpg
Palazzo Bassi Rathgeb (1520), sede del museo
Categoria Musei diocesani
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Lombardia
Regione Stemma Lombardia
Provincia Bergamo
Comune Stemma Bergamo
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Diocesi di Bergamo
Indirizzo Via Pignolo, 76
24121 Bergamo (BG)
Telefono +39 035 248772
Fax +39 035 215517
Posta elettronica info@fondazionebernareggi.it
Sito web [1]
Proprietà Diocesi di Bergamo
Tipologia arte sacra
Contenuti arredi sacri, ceramiche, dipinti, disegni, ex voto, lapidi, libri antichi a stampa, metalli, sculture e suppellettile liturgica
Servizi accoglienza al pubblico, biblioteca, biglietteria, bookshop, didattica, fototteca, guardaroba, internet point, mediateca, sale per eventi e mostre temporanee, visite guidate
Sistema museale di appartenenza Rete Diocesana dei Musei Ecclesiastici (Re.di.m.e.)
Sede Museo Palazzo Bassi Rathgeb
Datazione sede 1520
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori mons. Adriano Bernareggi
Data di fondazione 2000
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
{{ {{{sigla paese}}} }} <span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}}

Il Museo Diocesano "Adriano Bernareggi" di Bergamo, allestito nel Palazzo Bassi Rathgeb (1520), è stato inaugurato nel 2000 per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico presente nel territorio diocesano.

Ha una sede distaccata presso il Museo della Cattedrale di Bergamo.

Percorso espositivo e opere

L'itinerario museale, disposto su tre livelli ed articolato in venti sale espositive, presenta le opere e la suppellettile liturgica, databili dal XII al XX secolo, che il vescovo Adriano Bernareggi (1936 - 1953), ha raccolto fra il 1932 e il 1935 nelle chiese della Diocesi per documentarne la storia. Inoltre, l'esposizione segue un percorso didattico che illustra l'evoluzione del culto e della devozione popolare attraverso opere d'arte, arredi e paramenti sacri.

I - II, Sale delle Premesse e dei Sacramenti

Pietro Bussolo, Pala d'altare raffigurante Madonna con Gesù Bambino e santi (fine XV secolo), in legno scolpito, dorato e dipinto

Il percorso prende il via da queste due sale, in cui sono esposte opere che illustrano la cultura devozionale e la liturgia sacramentale, tra le quali si notano:

III - Sala della Diocesi di Bergamo

Si prosegue con questa sala, dove attraverso le opere presenti si ripercorre il cammino della chiesa bergamasca, tra queste:

IV - Sala dell'Altare

Nella sala è sottolineata la centralità dell'altare nella prassi liturgica. Di notevole interesse:

V - VII, Sale del Tempo liturgico

Attraverso l'esposizione dei paramenti sacri è presentato in queste sale l'avvicendarsi dell'anno liturgico scandito dall'uso di colori differenti che evidenziano la successione dei tempi.

VIII - XII, Sale dell'Iconografia sacra

In queste sale si sviluppa la tematica dell'iconografia dei Santi, della Madonna, di Gesù Cristo e della Croce, attraverso notevoli opere fra cui merita evidenziare:

XIII - XV, Sale della Devozione

In queste sale si affronta il tema della devozione popolare privata nelle sue diverse espressioni umane.

Lorenzo Lotto, Trinità (prima metà del XVI secolo), olio su tela

XVI - XVIII, Sale della Serialità

Queste sale illustrano la diffusione di oggetti seriali legati alla devozione, alla preghiera o a particolari riti liturgici, come medagliette per i battesimandi, ex voto, reliquiari domestici e busti-reliquiario. Di notevole interesse i gonfaloni della confraternite, fra cui:

XIX - Sala del Tesoro

In questa sala si incontrano splendidi manufatti di oreficeria, quali:

XX - Sala dei Capolavori

L'intento di questa sala è quello di mettere in luce, tramite due capolavori, la presenza di opere di grande qualità entro il patrimonio artistico della Chiesa bergamasca:

Galleria fotografica

Bibliografia
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, Editore Touring, Milano 2005, p. 123 ISBN 9788836536535
  • Luigi Pagnoni (a cura di), Museo Diocesano di Bergamo, in "Monumenta Bergomensia" n. 49, Editore Credito Bergamasco, Bergamo, 1978
  • Rete Diocesana dei Musei Ecclesiastici (a cura di), I Musei della Diocesi di Bergamo, Editore Silvana, Cinisello Balsamo (MI) 2012, pp. 13 - 20
  • Stefano Zuffi, I Musei Diocesani in Italia, vol. I, Editore San Paolo, Palazzolo sull'Oglio (BS) 2003, pp. 38 - 43
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.