Diocesi delle Isole Canarie

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi delle Isole Canarie
Dioecesis Canariensis
Chiesa latina

Catedral de Las Palmas de Gran Canaria.jpg
Vescovo Francisco Cases Andreu
Sede Las Palmas de Gran Canaria

sede vacante
Las Palmas de Gran Canaria

Suffraganea dell'Arcidiocesi di Siviglia
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Diocesisdecanarias.png
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Spagna
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 296
Sacerdoti

249 di cui 186 secolari e 63 regolari
3.454 battezzati per sacerdote

143 religiosi 425 religiose 1 diaconi
1.011.928 abitanti in 4.106 km²
860.139 battezzati (85,0% del totale)
Eretta 1351
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Plaza de Santa Ana 12, 35001 Las Palmas de Gran Canaria, España
tel. 928.31.36.00 fax. 928.33.22.14

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007
Chiesa cattolica in Spagna
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
Sepolcro del Vescovo Fernando Rueda, nella chiesa dell'Immacolata Concezione di San Cristóbal de La Laguna, a Tenerife

La Diocesi delle Isole Canarie (in latino: Dioecesis Canariensis) è una sede della Chiesa cattolica in Spagna suffraganea dell'Arcidiocesi di Siviglia. Nel 2006 contava 860.139 battezzati su 1.011.928 abitanti. È attualmente retta dal Vescovo Francisco Cases Andreu.

Territorio

La Diocesi comprende le isole di Gran Canaria, Fuerteventura e Lanzarote (Provincia di Las Palmas).

Sede vescovile è la città di Las Palmas de Gran Canaria.

Il territorio è suddiviso in 296 parrocchie.

Storia

La Diocesi delle Isole Fortunate fu eretta nel 1351 con la Bolla Coelestis rex regum di papa Clemente VI, ricavandone il territorio dalla Diocesi di Maiorca. Ebbe un Vescovo per soli tre anni dopo, nel 1361 fu nominato un successore che non prese mai possesso della Diocesi.

La bolla Intercaeteras di papa Urbano V ristabilì la sede nel 1369 con il nome di Diocesi di Telde e delle Isole Canarie e nuovamente soppressa nel 1441. Questa Diocesi aveva sede sull'isola di Gran Canaria.

Il 7 luglio 1404 con la Bolla Romanus Pontifex di papa Benedetto XIII fu eretta la Diocesi del Rubicón e delle Isole Canarie, con sede sull'isola di Lanzarote.

Il 20 novembre 1424 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio della Diocesi di Fuerteventura. Nel 1433 la Diocesi di Fuerteventura fu soppressa e il suo territorio tornò sotto la giurisdizione della Diocesi del Rubicón.

Nel 1485 la sede del Rubicón fu trasferita a Las Palmas de Gran Canaria e la Diocesi assunse il nome attuale.

Nel 1630 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della Prefettura apostolica di Tripoli (oggi Vicariato apostolico).

Il 1º febbraio 1819 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della Diocesi di San Cristóbal de La Laguna o Tenerife.

Il 10 agosto 1838 ha ceduto una porzione africana del suo territorio a vantaggio dell'erezione della Diocesi di Algeri (oggi Arcidiocesi).

Cronotassi dei Vescovi

Diocesi di Telde e delle Isole Canarie
Diocesi di Rubicón e delle Isole Canarie, poi delle Isole Canarie

Statistiche

La Diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 1.011.928 persone contava 860.139 battezzati, corrispondenti all'85,0% del totale.

Note


Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.