Diocesi di Tivoli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Tivoli
Dioecesis Tiburtina
Chiesa latina

Facade cathédrale San Lorenzo de Tivoli .JPG
vescovo Mauro Parmeggiani
Sede Tivoli

sede vacante
Tivoli

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Sede immediatamente soggetta alla Santa Sede
Regione ecclesiastica Lazio
Provincia italiana di Roma
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Pietro Garlato
Parrocchie 82
Sacerdoti

119 di cui 89 secolari e 30 regolari
1.487 battezzati per sacerdote

33 religiosi 182 religiose 4 diaconi
184.400 abitanti in 892 km²
177.000 battezzati (95,9% del totale)
Eretta IV secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Piazza Sant'Anna 2, 00019 Tivoli [Roma], Italia
tel. +390774335227; 0774.33.09.42 fax. 0774.31.32.98 @

Sito ufficiale
Scheda su gcatholic.org riferiti al 2010

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Tivoli (in latino: Dioecesis Tiburtina) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede, appartenente alla regione ecclesiastica Lazio. Nel 2010 contava 177.000 battezzati su 184.400 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Mauro Parmeggiani.

Territorio

La diocesi comprende i seguenti comuni della provincia di Roma: Tivoli, Affile, Agosta, Anticoli Corrado, Arcinazzo Romano, Arsoli, Camerata Nuova, Canterano, Casape, Castel Madama, Cerreto Laziale, Cervara di Roma, Ciciliano, Cineto Romano, Gerano, Guidonia Montecelio, Jenne, Licenza, Mandela, Marano Equo, Marcellina, Percile, Poli, Riofreddo, Rocca Canterano, Roccagiovine, Roviano, Sambuci, San Gregorio da Sassola, San Polo dei Cavalieri, Sant'Angelo Romano, Saracinesco, Subiaco, Vallinfreda, Vicovaro e Vivaro Romano. Comprende anche la zona di San Vittorino nel comune di Roma. Comprende inoltre tre comuni della provincia di Rieti: Orvinio, Pozzaglia Sabina e Turania.

Sede vescovile è la città di Tivoli, dove si trova la Cattedrale di San Lorenzo.

Il territorio è suddiviso in 84 parrocchie.

Storia

La diffusione del Cristianesimo nell'area tiburtina risale all'epoca apostolica. Sebbene la tradizione attribuisca il ruolo di primo vescovo a san Quirino, le prime testimonianze storiche risalgono al IV secolo, con il vescovo Paolo alla guida delle anime della città e delle zone circostanti.

Inizialmente composta da buona parte della Val d'Aniene, la diocesi ebbe l'incarico di estendere l'evangelizzazione anche alle zone più interne. È probabilmente questo il motivo per cui, nonostante la vicinanza con Roma, non venne mai proclamata sede suburbicaria. Da notare, che nel 1513 servì comunque da sede suburbicaria vicaria e fu assegnata a Francesco Soderini, che era precedentemente cardinale vescovo di Sabina. Nel 1516 si rese vacante la sede suburbicaria di Palestrina e Francesco Soderini fu trasferito.

Nel corso dei secoli il suo territorio di competenza ha subito numerose variazioni, dovute principalmente alla nascita e alla diffusione del monachesimo benedettino nella zona di Subiaco. Si venne a creare, così, un rapporto conflittuale tra la diocesi tiburtina e l'abbazia sublacense, che portò a un ridimensionamento notevole della prima a favore della seconda, la quale nel 1638 ottenne il controllo di una vera e propria diocesi.

In seguito allo smembramento dell'Abbazia territoriale di Subiaco, effettuata da Giovanni Paolo II nel 2002, la diocesi di Tivoli ha subito un notevole allargamento dei propri confini con l'annessione di 20 parrocchie.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 184.400 persone contava 177.000 battezzati, corrispondenti al 95,9% del totale.

Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.