Federico Sforza

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Federico Sforza
SFORZA FEDERICO PT.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Federico Sforza.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte anni
Nascita Roma
20 gennaio 1603
Morte Roma
24 maggio 1676
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 22 dicembre 1646 da Pier Luigi Carafa seniore
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 19 novembre 1646
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 30 dicembre 1646 da Pier Luigi Carafa seniore
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
6 marzo 1645 da Innocenzo X (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Federico Sforza (Roma, 20 gennaio 1603; † Roma, 24 maggio 1676) è stato un Cardinale e vescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Roma il 20 gennaio 1603, figlio di Alessandro, settimo conte di Santa Fiora, duca di Segni e principe di Valmontone, e della moglie Eleonora Orsini. Era pronipote di Guido Ascanio Sforza di Santa Fiora e di Alessandro Sforza di Santa Fiora, e cugino del cardinale Alessandro Orsini.

Intrapresa la carriera ecclesiastica, divenne protonotario apostolico e successivamente dal 1637 fu vice-legato ad Avignone. Presi gli ordini minori fu creato cardinale da papa Innocenzo X nel concistoro del 6 marzo 1645. Il 10 luglio seguente ricevette la berretta rossa con il titolo di cardinale diacono di Santi Vito e Modesto. Divenuto Pro-Camerlengo di Santa Romana Chiesa il 27 settembre 1645, rimase in carica sino al 12 luglio 1653.

Il 19 novembre 1646 fu eletto vescovo di Rimini, ricevette l'ordinazione sacerdotale il 22 dicembre dal cardinal Pier Luigi Carafa che il 30 dicembre, nella chiesa romana del Gesù, lo consacrò vescovo, assistito da mons. Alessandro Vittrici (Ch), vescovo di Alatri e da mons. Ranuccio Scotti Douglas, vescovo di Borgo San Donnino.

Prese parte al conclave del 1655 che vide l'elezione a pontefice di Alessandro VII. Optò l'anno seguente per il titolo cardinalizio dei Santi Silvestro e Martino ai Monti. Fu Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali dal 13 gennaio 1659 al 12 gennaio 1660. Nel 1659 optò per il titolo di Sant'Anastasia e nel 1661 passò a quello di San Pietro in Vincoli. Partecipò al conclave del 1667 che elesse papa Clemente IX e a quello del 1669-1670.

Trasferitosi alla sede di Tivoli nel 1675, morì a Roma il 24 maggio 1676 e fu sepolto nella cappella di famiglia della basilica patriarcale liberiana.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono dei Santi Vito e Modesto Successore: CardinalCoA PioM.svg
Benedetto Ubaldi 10 luglio 1645 - 26 giugno 1656 Francesco Maria Mancini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Benedetto Ubaldi {{{data}}} Francesco Maria Mancini
Predecessore: Vescovo di Rimini Successore: BishopCoA PioM.svg
Angelo Cesi (Ch) 19 novembre 1646 - 26 giugno 1656 Tommaso Carpegna (Ch), C.R. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Cesi (Ch) {{{data}}} Tommaso Carpegna (Ch), C.R.
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti Successore: CardinalCoA PioM.svg
Pier Lugi Carafa 26 giugno 1656 - 21 aprile 1659 Volumnio Bandinelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pier Lugi Carafa {{{data}}} Volumnio Bandinelli
Predecessore: Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali Successore: CardinalCoA PioM.svg
Niccolò Albergati-Ludovisi 13 gennaio 1659 - 12 gennaio 1660 Benedetto Odescalchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Niccolò Albergati-Ludovisi {{{data}}} Benedetto Odescalchi
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Anastasia Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ulderico di Carpegna 21 aprile 1659 - 21 novembre 1661 Carlo Bonelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ulderico di Carpegna {{{data}}} Carlo Bonelli
Predecessore: Cardinale presbitero di San Pietro in Vincoli Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ulderico di Carpegna 21 novembre 1661 - 24 maggio 1676 Emmanuel Théodose de la Tour d'Auvergne de Bouillon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ulderico di Carpegna {{{data}}} Emmanuel Théodose de la Tour d'Auvergne de Bouillon
Predecessore: Vescovo di Tivoli Successore: BishopCoA PioM.svg
Marcello Santacroce 28 gennaio 1675 - 24 maggio 1676 Mario Alberizzi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marcello Santacroce {{{data}}} Mario Alberizzi
Bibliografia

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.