Diocesi di Prato

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Prato
Dioecesis Pratensis
Chiesa latina

Prato, duomo facciata.JPG
vescovo
Sede Prato

sede vacante
Prato

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
vescovo eletto Giovanni Nerbini
Suffraganea dell'arcidiocesi di Firenze
Regione ecclesiastica Toscana
Italy Tuscany Diocese map Prato.svg
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario Eligio Francioni
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 84
Sacerdoti

113 di cui 80 secolari e 33 regolari
1.681 battezzati per sacerdote

35 religiosi 250 religiose 19 diaconi
205.600 abitanti in 290 km²
190.000 battezzati (92,4% del totale)
Eretta 22 settembre 1653
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Piazza Duomo 48, 59100 Prato, Italia
tel. +390574499722 fax. 0574.499.732 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Prato (in latino: Dioecesis Pratensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Firenze appartenente alla regione ecclesiastica Toscana. Nel 2004 contava 186.320 battezzati su 193.120 abitanti. La sede è vacante, in attesa che il vescovo eletto Giovanni Nerbini ne prenda possesso.

Territorio

La diocesi comprende 5 comuni della provincia di Prato (Prato, Montemurlo, Vaiano, Vernio e Cantagallo).

Sede vescovile è la città di Prato, dove si trova la Cattedrale di Santo Stefano.

Il territorio è suddiviso in 84 parrocchie, che dal 29 novembre 2006 sono state raggruppate riorganizzato in 7 vicariati:

  1. Prato centro
  2. Prato est
  3. Prato ovest
  4. Prato sud-est
  5. Prato sud-ovest
  6. Prato nord
  7. Val di Bisenzio

Storia

La diocesi fu eretta il 22 settembre 1653 da papa Innocenzo X e unita aeque principaliter alla diocesi di Pistoia. Originariamente comprendeva le sole tre parrocchie che si trovavano all'interno delle mura trecentesche.

L'uguaglianza con Pistoia, dove risiedevano i vescovi, fu tuttavia soltanto formale.

Nel 1682 Prato fu dotata di un seminario diocesano.

Nel 1916 la diocesi di Prato fu ingrandita con un decreto di papa Benedetto XV, incorporandovi 28 parrocchie della diocesi di Pistoia e 12 dell'arcidiocesi di Firenze.

Le due diocesi furono separate il 25 gennaio 1954.

Nell'ottobre del 1975 la diocesi si è ampliata, mediante l'incorporazione di 12 parrocchie nei comuni di Cantagallo e Vernio che erano appartenute alla diocesi di Pistoia.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Pistoia e Prato

Vescovi di Prato

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 205.600 persone contava 190.000 battezzati, corrispondenti al 92,4% del totale.

Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.