Dominik Duka

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Dominik Duka, O.P.
Cardinale
DUKAconcistoro 2012.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Jaroslav
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
In spiritu veritatis

Duka-op.jpg

Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero dei Santi Marcellino e Pietro
Incarichi attuali
Arcivescovo metropolita di Praga
Presidente della Conferenza Episcopale della Repubblica Ceca
Età attuale 81 anni
Nascita Hradec Králové
26 aprile 1943
Morte
Sepoltura
Conversione
Appartenenza ordine dei Frati Predicatori
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 22 giugno 1970 dal cardinale Stepán Trochta
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 6 giugno 1998 da Giovanni Paolo II
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Hradec Králové, 26 settembre 1998 dall'arcivescovo Karel Otčenášek
Elevazione ad Arcivescovo 13 febbraio 2010 da Benedetto XVI
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
18 febbraio 2012 da Benedetto XVI (vedi)
Cardinale da
Cardinale da 12 anni, 4 mesi e 1 giorno
Cardinale elettore NO (fino al 26 aprile 2023)
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi passati
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Dominik Duka, al secolo Jaroslav (Hradec Králové, 26 aprile 1943) è un cardinale e arcivescovo ceco.

Biografia

Nato il 26 aprile 1943 a Hradec Králové, nell'allora Cecoslovacchia, fu battezzato con il nome di Jaroslav. Suo padre, ufficiale dell'esercito, durante l'invasione nazista, riuscì a lasciare il Paese con l'aiuto del domenicano Jiří Maria Veselý e, attraverso la Svizzera, a raggiungere l'Inghilterra, dove sino alla fine della Seconda guerra mondiale lavorò nell'esercito cecoslovacco estero. Negli anni Cinquanta, però, fu arrestato dalle autorità del nuovo regime insieme con altri ufficiali del fronte occidentale. L'arresto del padre ebbe conseguenze su tutta la famiglia: quando, infatti, il giovane Jaroslav conseguì il diploma di maturità nel 1960, nel ginnasio Josef Kajetan Tylle, avrebbe voluto proseguire gli studi, ma le autorità non glielo permisero. Iniziò allora a lavorare in una fabbrica a Hradec Králové, dove rimase dal 1960 al 1962 come operaio ottenendo la specializzazione di tornitore. Nei due anni seguenti prestò servizio militare dopodiché rientrò in fabbrica.

Formazione e ministero sacerdotale

Solo nel 1965 poté iniziare il suo cammino di preparazione alla vita religiosa e al sacerdozio con l'ammissione nella facoltà teologica dei santi Cirillo e Metodio, a Litoměřice.

Il 5 gennaio 1968 entrò clandestinamente nell'ordine dei Frati Predicatori — a quel tempo bandito e considerato illegale nel territorio cecoslovacco — ricevendo il nome di Dominik. Terminato il primo anno di noviziato, emise i voti temporanei il 6 gennaio 1969.

Il 22 giugno 1970 fu ordinato sacerdote dal cardinale Štěpán Trochta. Per cinque anni lavorò come amministratore nelle parrocchie ai confini dell'arcidiocesi di Praga: Chlum Svaté Maří, Jáchymov e Nové Mitrovice, che ora fanno parte della diocesi di Plzeň. Il 7 gennaio 1972 emise la professione solenne nell'Ordine di San Domenico.

Nel 1975 gli fu ritirato il permesso statale di amministratore spirituale e questo gli impedì di vivere apertamente la sua consacrazione religiosa. Per quindici anni lavorò come disegnatore nella fabbrica automobilistica Škoda di Plzeň. Continuò comunque a dedicarsi allo studio, riuscendo a collaborare con i suoi confratelli domenicani in maniera clandestina e a rischio della libertà: dal 1975 al 1986 fu vicario del provinciale e dal 1976 al 1981 maestro dei novizi. Contemporaneamente collaborò alla realizzazione del centro clandestino di studi religiosi e organizzò le attività della giovane generazione domenicana nel territorio della Cecoslovacchia. Nel 1979 ottenne la licenza in teologia alla Pontificia facoltà di teologia San Giovanni Battista, a Varsavia.

Nel 1981 fu condannato per aver contrastato la sorveglianza statale sulle Chiese secondo il Codice penale allora vigente. Per quindici mesi fu internato nel carcere di Plzeň-Bory con queste motivazioni: attività religiose, organizzazione dello studio dei chierici domenicani, pubblicazione di stampa clandestina e collaborazione con l'estero. Riammesso alla vita civile, nel 1986 fu nominato, dal maestro generale dell'Ordine, superiore della provincia domenicana di Boemia e Moravia, incarico che mantenne fino al 1998.

Nel novembre 1989 fu eletto presidente della Conferenza dei superiori maggiori religiosi della Cecoslovacchia e dal 1992 al 1996 fu anche vicepresidente dell'Unione delle conferenze europee dei superiori maggiori religiosi. Insegnò "Introduzione alla Sacra Scrittura" e "Antropologia biblica" alla Facoltà di teologia dell'Università Palacký, a Olomouc, e dal 1990 al 1998 fece parte della Commissione di accreditamento presso il Governo.

Ministero episcopale

Il 6 giugno 1998 fu nominato da Giovanni Paolo II vescovo di Hradec Králové. Il 26 settembre successivo fu ordinato dall'arcivescovo Karel Otčenášek(ch), co-ordinanti il cardinale Miloslav Vlk e l'allora nunzio apostolico, l'arcivescovo Giovanni Coppa, nella cattedrale dello Spirito Santo a Hradec Králové.

Dal 2000 al 2004 fu vice-presidente della Conferenza episcopale ceca.

Il 6 novembre 2004 Giovanni Paolo II lo nominò amministratore apostolico della diocesi di Litoměřice, incarico che mantenne fino al 22 novembre 2008. Il 13 febbraio 2010 fu nominato da Benedetto XVI Arcivescovo di Praga, dove fece ingresso il 10 aprile successivo.

Il 21 aprile 2010 fu eletto presidente della Conferenza episcopale ceca.

Da Benedetto XVI fu creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 18 febbraio 2012, del Titolo dei Santi Marcellino e Pietro.

È membro della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica e del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace.

Onorificenze

Onorificenze ceche

Medaglia al Merito di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia al Merito di I Classe
— 28 ottobre 2001

Onorificenze straniere

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Hradec Králové Successore: Bishopcoa.png
Karel Otcenášek 6 giugno 1998 - 13 febbraio 2010 Jan Vokál I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Karel Otcenášek {{{data}}} Jan Vokál
Predecessore: Arcivescovo di Praga Successore: Bishopcoa.png
Miloslav Vlk dal 13 febbraio 2010 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Miloslav Vlk {{{data}}} in carica
Predecessore: Primate della Repubblica Ceca Successore: Bishopcoa.png
Miloslav Vlk dal 13 febbraio 2010 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Miloslav Vlk {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Marcellino e Pietro Successore: Kardinalcoa.png
Aloysius Matthew Ambrozic dal 18 febbraio 2012 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Aloysius Matthew Ambrozic {{{data}}} in carica
Voci correlate
Collegamenti esterni