Giovanni Innocenzo Martinelli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni Innocenzo Martinelli, O.F.M.
Stemma vescovo.png
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Mons MartGI.jpg

{{{didascalia}}}
Humilitas et patientia
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 77 anni
Nascita El Khadra
5 febbraio 1942
Morte Saccolongo
30 dicembre 2019
Sepoltura cripta dei vescovi veronesi della Cattedrale di Verona
Appartenenza Ordine dei Frati Minori
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Nocera (SA), 28 luglio 1967
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 3 maggio 1985 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Chiesa di San Francesco (Tripoli), 4 ottobre 1985 dall'arc. Gabriel Montalvo Higuera
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Scheda nel sito della diocesi o congregazione
Virgolette aperte.png
Non penso che il nostro amore debba finire con la morte. L'amore e l'amicizia non hanno frontiere e sono la sfida per ogni cristiano
Virgolette chiuse.png
(mons. Giovanni Innocenzo Martinelli)

Giovanni Innocenzo Martinelli (El Khadra, 5 febbraio 1942; † Saccolongo, 30 dicembre 2019) è stato un vescovo italiano, naturalizzato libico, Vicario apostolico emerito di Tripoli, per più di trent'anni fu alla guida della comunità cattolica presente a Tripoli.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque a El Khadra, in Libia, il 5 febbraio 1942 in una famiglia veronese originaria di Pozzo Camacici, frazione del comune di San Giovanni Lupatoto. Il 15 ottobre 1952 entrò nel seminario francescano di San Francesco a Tripoli. Nel giugno 1956, proseguì gli studi in Italia, prima in Lombardia e poi nella Provincia OFM Salernitano-Lucana e fu ordinato presbitero il 26 luglio 1967 a Nocera. Conseguita l'anno seguente la Licenza in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense a Roma, si iscrisse al Pontificio collegio per gli studi arabi e islamici. Nel 1971 tornò in Libia dove svolse il ministero pastorale per il Vicariato apostolico di Tripoli.

Il ministero episcopale

Da Giovanni Paolo II fu eletto Vescovo titolare di Tabuda e nominato Vicario apostolico di Tripoli il 3 maggio 1985 [2]; ricevette la consacrazione episcopale il 4 ottobre successivo nella Chiesa di San Francesco a Tripoli, dall'Arcivescovo titolare di Celene Gabriel Montalvo Higuera, pro-nunzio apostolico in Algeria, Tunisia e delegato apostolico in Libia. Grazie alla sua mediazione, il 10 marzo 1997, furono ristabilite le relazioni diplomatiche tra la Libia e la Santa Sede [3].

La morte

Rientrò in Italia il 24 ottobre 2015 per un po' di riposo, poi vi rimase per motivi di salute. Trasferitosi nel gennaio 2017 al Convento Sacro Cuore di Saccolongo in provincia di Padova, vi morì il 30 dicembre 2019. Il rito funebre si svolse Giovedì 2 gennaio alle 10 a Pozzo di San Giovanni Lupatoto. Al termine della funzione fu sepolto nella cripta dei vescovi veronesi della Cattedrale di Verona.


Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Tabuda Successore: Stemma vescovo.png
James Louis Flaherty 3 maggio 1985 - 30 dicembre 2019 vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
James Louis Flaherty {{{data}}} vacante
Predecessore: Vicario apostolico di Tripoli Successore: Stemma vescovo.png
Guido Attilio Previtali, O.F.M. 3 maggio 1985 - 5 febbraio 2017 George Bugeja, O.F.M. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guido Attilio Previtali, O.F.M. {{{data}}} George Bugeja, O.F.M.
Note
  1. In memoria di fr. Giovanni Martinelli vescovo emerito di Tripoli 2020, op. cit.
  2. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1985, op. cit., p. 766
  3. Andreotti, Gheddafi e le relazioni italo-libiche 2018, op. cit., p.


Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.