Medardo Joseph Mazombwe

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Medardo Joseph Mazombwe
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Mazombwefoto.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 81 anni
Nascita Chundamira
24 settembre 1931
Morte 29 agosto 2013
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 4 settembre 1960
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 11 novembre 1970 da Paolo VI
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 7 febbraio 1971 dal mons. Emmanuel Milingo
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 30 novembre 1996
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
20 novembre 2010 da Benedetto XVI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti

Cardinale presbitero di Sant' Emerenziana a Tor Fiorenza

Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Medardo Joseph Mazombwe (Chundamira, 24 settembre 1931; † 29 agosto 2013) è stato un cardinale zambiano.

Biografia

Formazione

La sua città natale, Chundamira, si trova nella regione di Chief M'bang'ombe, nella diocesi di Chipata. Suo padre era catechista nella parrocchia di san Giovanni di Katete.

Studiò nella parrocchia di Chassa e poi nei seminari Saint Mary e in quello di Kasina, in Malawi. Completò la sua formazione al Canisius Teacher Training College nella diocesi di Monze, alla facoltà di teologia della Lovanium University, nella Repubblica Democratica del Congo e poi alla scuola di educazione della University of Zambia.

Fu ordinato presbitero il 4 settembre 1960; dopo l'ordinazione insegnò al seminario St. Mary e nella scuola secondaria statale di Chadiza. Si occupò anche dell'ufficio diocesano per le vocazioni.

Episcopato

Appena trentanovenne, fu nominato vescovo di Chipata l'11 novembre 1970; il 7 febbraio 1971 ricevette l'ordinazione episcopale. In quella diocesi rimase per ventisei anni.

Fu eletto per tre mandati non consecutivi presidente della Conferenza Episcopale dello Zambia (1972-1975, 1988-1990 e 1999-2002). Dal 1979 al 1986 fu presidente dell'Association of member episcopal Conferences in Eastern Africa (AMECEA)[1] dopo esserne stato membro dell'esecutivo fin dal 1974.

L'opera più significativa del suo servizio nell'ambito dell'AMECEA fu l'apertura della Catholic university of Eastern Africa a Nairobi, in Kenya, realizzando un impegno che l'AMECEA aveva assunto fin dal 1973. Il 3 settembre 1984 inaugurò il primo anno accademico, con l'autorizzazione della Congregazione per l'Educazione Cattolica. Il 18 agosto 1985 accompagnò Giovanni Paolo II in visita al campus per l'inaugurazione ufficiale. Nel 2009, in occasione dei 25 anni dell'università, gli fu conferita la laurea honoris causa in teologia.

Dal 2 al 4 maggio 1989, come presidente della Conferenza episcopale, accolse nuovamente Papa Wojtyła nel suo viaggio di due giorni in Zambia.

Il 30 novembre 1996 fu nominato arcivescovo metropolita di Lusaka. Dieci anni dopo, il 28 ottobre 2006, rinunciò al governo pastorale dell'arcidiocesi per sopraggiunti limiti d'età. Da emerito continuò a occuparsi della vita consacrata nell'ambito della Conferenza episcopale.

Numerose furono le iniziative che promosse come vescovo: attività per l'autofinanziamento delle diocesi, la fondazione di parrocchie e di una congregazione religiosa femminile, la creazione di una stazione radio, di centri per l'animazione pastorale e spirituale; riaprì, inoltre, il seminario minore a Msupadzi e costruì la nuova cattedrale di Lusaka. Per promuovere il ruolo della donna diede vita al Council of catholic women associations and movements. Tra il 1974 e il 2001 partecipò a cinque sinodi dei vescovi.

Considerato uno dei massimi conoscitori delle problematiche della cancellazione del debito internazionale, intervenne a diverse conferenze internazionali a Vienna, negli Stati Uniti, in Italia e in Gran Bretagna. Si impegnò in prima persona per il raggiungimento del Millennium development goal ("Obiettivo di sviluppo del millennio") portando avanti il progetto Time for action now ("Tempo di agire ora"), rivolgendosi direttamente ai governi del G8 e ai parlamentari di diversi Paesi.

Cardinalato

Da Benedetto XVI fu creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 20 novembre 2010, del Titolo di Sant'Emerenziana a Tor Fiorenza.

Il 29 agosto 2013 è morto a Lusaka all'età di 81 anni.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Chipata Successore: Stemma vescovo.png
Firmin Courtemanche 11 novembre 1970 - 30 novembre 1996 George Cosmas Zumaire Lungu I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Firmin Courtemanche {{{data}}} George Cosmas Zumaire Lungu
Predecessore: Arcivescovo di Lusaka Successore: Stemma vescovo.png
Adrian Mung'andu 30 novembre 1996 - 28 ottobre 2006 Telesphore George Mpundu I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Adrian Mung'andu {{{data}}} Telesphore George Mpundu
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant' Emerenziana a Tor Fiorenza Successore: Stemma cardinale.png
Peter Seiichi Shirayanagi 20 novembre 2010 - 29 agosto 2013 Jean-Pierre Kutwa I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Peter Seiichi Shirayanagi {{{data}}} Jean-Pierre Kutwa
Note


  1. Di questo organismo, fondato nel 1961, fanno parte Eritrea, Etiopia, Kenya, Malawi, Sudan, Tanzania, Uganda e Zambia.
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.