René Rapin

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
René Rapin, S.J.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 65 anni
Nascita Tours
3 novembre 1621
Morte Parigi
27 ottobre 1687
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione 1639
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale Parigi, 8 aprile 1651 da mons. Jean-François-Paul de Gondi de Retz
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Errore Lua in package.lua alla linea 80: module 'strict' not found.
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

René Rapin (Tours, 3 novembre 1621; † Parigi, 27 ottobre 1687) è stato un presbitero, letterato e teologo francese. Si meritò con le sue opere poetiche la fama di novello Teocrito, richiamando il poeta siculo dell'età ellenista.

Cenni biografici

Nacque a Tours nel 1621. Scarse sono le notizie relative alla sua famiglia e alla sua infanzia.

Entrò nel 1639 nella Compagnia di Gesù. Fu per nove anni professore di belle lettere presso il collegio parigino di Clermont. Abbandonò l'insegnamento per dedicarsi completamente all'attività di scrittore. Le père Rapin ebbe vita umile e piana. Fecero parlare di lui solo le controversie teologiche e letterarie, nelle quali l'abituale dolcezza e umanità del suo carattere cedeva a una violenta ed epigrammatica vena di polemista. Proverbiali furono la sua acredine contro i giansenisti, e la crudezza della polemica contro i suoi confratelli Louis Maimbourg e François Vavasseur, a proposito della querelle des anciens et des modernes, dove egli parteggiò per gli antichi.

Morì a Parigi nel suo collegio il 27 ottobre 1687.

Opere

  • Eclogæ Sacræ (Parigi, 1659);
  • Hortorum libri IV (Parigi, 1665)[1], tradotto in inglese a Londra, 1673 e Cambridge, 1706;
  • Observations sur les poèmes d'Homère et de Virgile (Parigi, 1669);
  • Réflexions sur l'usage de l'éloquence de ce temps (Parigi, 1672);
  • Réflexions sur la poétique d'Aristote et sur les ouvrages des poétes anciens et modernes (Paris, 1674).

Testi teologici ed ascetici:

  • De nova doctrina dissertatio seu Evangelium Jansenistarum (Parigi, 1656);
  • Histoire du jansenisme(Paris, 1861);
  • Mémoires sur l'église, la société, la cour, la ville et le jansénisme (Paris, 1865)[2]
  • L'esprit du christianisme (Parigi, 1672);[3]
  • La perfection du christianisme (Parigi, 1673);[4]
  • La foi des derniers siècles (Parigi, 1679).

Le principali opere e altri pamphlets furono raccolti nelle Oeuvres complétes pubblicato ad Amsterdam 1710.

Note
Bibliografia
  • Mario Bonfantini, Enciclopedia Italiana Treccani (1935) online