Aloísio Leo Arlindo Lorscheider

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Aloísio Leo Arlindo Lorscheider, O.F.M.
Lorscheiderstemma.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Lorscheiderfoto.jpg

{{{didascalia}}}
In cruces salus et vita
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 83 anni
Nascita Estrela
8 ottobre 1924
Morte Porto Alegre
23 dicembre 2007
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 22 agosto 1948
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 3 febbraio 1962 da Giovanni XXIII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 20 maggio 1962 dall'arcivescovo Alfredo Vicente Scherer
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 26 marzo 1973
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
24 maggio 1976 da Paolo VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Aloísio Leo Arlindo Lorscheider (Estrela, 8 ottobre 1924; † Porto Alegre, 23 dicembre 2007) è stato un cardinale e arcivescovo brasiliano.

Biografia

Nacque in Estrela, nell'arcidiocesi di Porto Alegre, l'8 ottobre 1924. I genitori discendevano da immigrati tedeschi.

Entrò a nove anni nel seminario minore dei Francescani di Taquari, si trasferì poi a Divinópolis e qui compì gli studi di filosofia e teologia. A 18 anni vestì il saio francescano e quattro anni più tardi, il 13 marzo 1946, emise i voti solenni.

Ordinato presbitero il 22 agosto 1948, fu incaricato di insegnare latino, tedesco e matematica nel seminario di Taquari e qui rimase fino a quando i suoi superiori lo inviarono a specializzarsi in teologia dogmatica nel Pontificio Ateneo Antonianum di Roma, dove si laureò nel 1952.

Rientrato in Brasile, gli fu affidato l'insegnamento di teologia dogmatica nel seminario francescano di Divinópolis nello stato di Minas Gerais, incarico che conservò fino al 1958. Nello stesso periodo ricoprì importanti cariche nel suo ordine, e intervenne con qualificati saggi su riviste brasiliane nel dibattito sui fondamentali problemi della teologia.

La sua produzione scientifica indusse i superiori maggiori dell'ordine francescano a richiamarlo a Roma quale professore del Pontificio Ateneo Antonianum. Nei quattro anni del suo secondo soggiorno in Italia affiancò all'insegnamento un attivo impegno pastorale, soprattutto nelle organizzazioni giovanili cattoliche, tra cui la Federazione Universitaria Cattolica Italiana.

Il 3 febbraio 1962 fu nominato Vescovo di Santo Ângelo e consacrato il successivo 20 maggio. Nella diocesi brasiliana di Santo Ângelo, dove rimase per più di undici anni, diede prova di grandi capacità organizzative e di notevole impegno pastorale: diede impulso al seminario, instaurò un vivo rapporto con i sacerdoti e i fedeli, intraprese una costante e sistematica visita alle parrocchie, nelle quali amministrava personalmente i sacramenti, inclusa la penitenza.

Nominato Arcivescovo di Fortaleza il 26 marzo 1973, proseguì il suo ministero pastorale, prestando particolare cura al clero, nel quale rinvigorì la comunione ecclesiale e lo slancio missionario.

Dal 12 luglio 1995 al 28 gennaio 2004 fu Arcivescovo di Aparecida.

Già membro della commissione teologica della Conferenza episcopale brasiliana, fu successivamente chiamato a ricoprire incarichi sempre più importanti in seno alla CNBB, fino a esserne eletto presidente, carica nella quale fu più volte riconfermato dal 1971 al 1978.

Nel Consiglio Episcopale Latinoamericano (CELAM) fu primo vice-presidente; ne divenne presidente dal 1976 al 1979. Fu presidente della III Conferenza Generale del CELAM a Puebla, in Messico, nel 1979.

Nell'ambito del Sinodo dei Vescovi, partecipò a tutte le Assemblee ordinarie celebrate dal 1967 al 1994, alle due Assemblee straordinarie del 1969 e del 1985 e all'Assemblea speciale per l'America del 1997. Alla IV Assemblea generale del 1977 fu Relatore Generale. Dal 1971, inoltre, per più periodi, fu anche membro del Consiglio della segreteria generale del Sinodo dei Vescovi.

Da Paolo VI fu creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 24 maggio 1976, del Titolo di San Pietro in Montorio.

Il Cardinale Aloisio Lorscheider morì a Porto Alegre il 23 dicembre 2007.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Santo Ângelo Successore: BishopCoA PioM.svg
- 3 febbraio 1962 - 26 marzo 1973 Estanislau Amadeu Kreutz I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Estanislau Amadeu Kreutz
Predecessore: Segretario generale della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile Successore: Mitra heráldica.svg
José Gonçalves da Costa, C.SS.R. 1968 - 1971 José Ivo Lorscheiter I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
José Gonçalves da Costa, C.SS.R. {{{data}}} José Ivo Lorscheiter
Predecessore: Presidente della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile Successore: Mitra heráldica.svg
Alfredo Vicente Scherer 1971 - 1979 José Ivo Lorscheiter I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alfredo Vicente Scherer {{{data}}} José Ivo Lorscheiter
Predecessore: Primo vicepresidente del Consiglio Episcopale Latinoamericano Successore: Mitra heráldica.svg
Marcos Gregorio McGrath, C.S.C. 1972 - 1975 Juan Landázuri Ricketts I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marcos Gregorio McGrath, C.S.C. {{{data}}} Juan Landázuri Ricketts
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Fortaleza Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
José de Medeiros Delgado 26 marzo 1973 - 12 luglio 1995 Cláudio Hummes, O.F.M. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
José de Medeiros Delgado {{{data}}} Cláudio Hummes, O.F.M.
Predecessore: Presidente di Caritas Internationalis Successore: Quadrato trasparente.png
Carl Vath 1974 - 1975 Georg Hüssler I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carl Vath {{{data}}} Georg Hüssler
Predecessore: Presidente del Consiglio Episcopale Latinoamericano Successore: Mitra heráldica.svg
Aloísio Leo Arlindo Lorscheider, O.F.M. 1979 - 1983 Antonio Quarracino I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Aloísio Leo Arlindo Lorscheider, O.F.M. {{{data}}} Antonio Quarracino
Predecessore: Cardinale presbitero di San Pietro in Montorio Successore: Stemma cardinale.png
Arturo Tabera Araoz 24 maggio 1976 - 23 dicembre 2007 James Francis Stafford I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Arturo Tabera Araoz {{{data}}} James Francis Stafford
Predecessore: Arcivescovo di Aparecida Successore: Stemma arcivescovo.png
Geraldo María de Morais Penido 24 maggio 1995 - 28 gennaio 2004 Raymundo Damasceno Assis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Geraldo María de Morais Penido {{{data}}} Raymundo Damasceno Assis
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.