Angelo Quaglia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Angelo Quaglia
Stemma A. QUAGLIA .jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Ritratto A. QUAGLIA .jpg

{{{didascalia}}}
Pax Vobis
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 69 anni
Nascita Corneto
28 agosto 1802
Morte Roma
27 agosto 1872
Sepoltura Cimitero di Cornetto
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Cornetto, 16 luglio 1826 dal card. Bonaventura Gazola
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
27 settembre 1861 da Pio IX (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Angelo Quaglia (Corneto, 28 agosto 1802; † Roma, 27 agosto 1872) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Angelo nacque a Corneto (oggi Tarquinia, Lazio) il 28 agosto 1802, primogenito del conte Giacomo e della moglie Vittoria nata Bruschi di Aspra Sabina. Ebbe un fratello, Giuseppe, ricoverato per malattia mentale nel manicomio di santa Margherita a Perugia dal dicembre 1840 fino alla morte nel 1866; e una sorella, Maria Giustina, che nel 1835 sposò il conte Lucantonio Bruschi-Falgari dal quale ebbe sei figli, tra cui Francesco, nominato erede universale del cardinale Quaglia. Il padre di Angelo concentrò nelle sue mani l'intero patrimonio familiare e coronò questa ascesa sociale ottenendo il titolo di patrizio sabino e 13 marzo 1832 quello di conte.

Educazione

Angelo compì gli studi superiori nel seminario e collegio di Montefiascone Maturò il desiderio di consacrarsi negli anni del collegio, ricevette l'ordinazione sacerdotale nel 1826 a Corneto, dall'ordinario locale.

Prelatura

Dal 1828 al 1831 fu ammesso come praticante nello studio della congregazione del Concilio e ottenne il dottorato in utroque iure nel 1835. Nel luglio del 1833, grazie alla rendita annua di 1500 scudi assegnatagli dal padre, Quaglia poté candidarsi per un posto di prelato referendario nel tribunale della Segnatura di grazia e di giustizia. Riuscì a ottenerlo, sebbene non presentasse tutti i requisiti necessari, e prestò giuramento il 5 settembre.

Nel 1835 fu nominato prelato aggiunto della congregazione del Consiglio, incarico che ricoprì fino al 1841. Nel 1839 divenne uditore presso il tribunale della Sacra Rota Romana incarico che tenne sino al 1852. Nel 1852 e sino alla nomina cardinalizia tenne il segretariato della congregazione del Concilio.

Cardinalato

Papa Pio IX lo creò cardinale nel concistoro del 27 settembre 1861, come da consuetudine tre giorni dopo ricevette il cappello rosso e il titolo presbiterale dei santi Andrea e Gregorio al Monte Celio. Fu ascritto alle congregazioni dei Vescovi e regolari, del Concilio, dell'Immunità ecclesiastica e delle Indulgenze e sacre reliquie.

Dopo la nomina cardinalizia Quaglia ottenne diversi titoli onorifici e accademici: protettore della Confraternita di santa Maria del Suffragio di Corneto (ottobre 1861) e dell'Arciconfraternita di santa Maria dell'orazione e morte di Roma (16 dicembre 1861); virtuoso d'onore della Congregazione pontificia dei Virtuosi al Pantheon (5 dicembre 1861); membro dell'Accademia dei Quiriti (6 ottobre 1862) e di quella degli Arcadi, con il nome di Melisco Eratidico (16 agosto 1863).

Nel 1863 fu nominato prefetto della congregazione dei Vescovi e Regolari, carica che tenne sino alla morte. In tale veste il Quaglia si fece interprete della linea intransigente voluta dalla Santa Sede contro il clero liberale e passagliano, soprattutto nel Lombardo-Veneto.

La sua partecipazione alla preparazione del concilio Vaticano I fu marginale. Non fu tra il novero dei cardinali ai quali Pio IX sottopose i primi progetti di concilio nel dicembre del 1864, pur risultando tra i firmatari della bolla di indizione del concilio il 22 giugno 1868. Prese parte ai lavori conciliari, avvalendosi della collaborazione del consultore Isidoro Verga, senza distinguersi particolarmente né rivestire incarichi particolari.

Dopo la presa di Roma Quaglia aderì al fronte cardinalizio "completamente intransigente", che rifiutava qualsiasi transazione con il governo italiano, anche se il suo posizionamento fu più teorico che pratico, vista la sua sostanziale estraneità agli affari politici. Dall'agosto 1871 al gennaio 1872 svolse le funzioni di camerlengo del Sacro Collegio.

Morì a Roma il 27 agosto 1872 per apoplessia. Fu esposto nella basilica di Santa Maria in Via Lata dove si sono svolte le esequie nella mattinata del 30 agosto e fu sepolto nel cimitero comunale di Corneto. Lasciò in eredità un vitalizo per il mantenimento dei convalescenti, ancora bisognosi di assistenza, dimessi dall'Ospedale Civico della nativa Corneto.

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario della Congregazione del Concilio Successore: Emblem Holy See.svg
Girolamo d'Andrea 18 marzo 1852 - 27 settembre 1861 Pietro Gianelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo d'Andrea {{{data}}} Pietro Gianelli
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Andrea e Gregorio al Monte Celio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Michele Viale-Prelà 30 settembre 1861 - 27 agosto 1872 Henry Edward Manning I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michele Viale-Prelà {{{data}}} Henry Edward Manning
Predecessore: Prefetto della Congregazione dei Vescovi e Regolari Successore: Emblem Holy See.svg
Niccola Clarelli Parracciani 23 aprile 1863 - 27 agosto 1872 Giuseppe Andrea Bizzarri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Niccola Clarelli Parracciani {{{data}}} Giuseppe Andrea Bizzarri
Predecessore: Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore: Emblem Holy See.svg
Pietro de Silvestri agosto 1871 - 23 febbraio 1872 Antonio Maria Panebianco, O.F.M.Conv. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro de Silvestri {{{data}}} Antonio Maria Panebianco, O.F.M.Conv.
Bibliografia
  • Luca Sandoni , "QUAGLIA, Angelo", Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 85 (2016), Treccani, online.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.