Michele Viale-Prelà

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Michele Viale-Prelà
175px
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Card. M. Viale.png

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 61 anni
Nascita Bastia
29 settembre 1798
Morte Bologna
15 maggio 1860
Sepoltura Cattedrale di San Pietro (Bologna)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 29 settembre 1823
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 12 luglio 1841 da Gregorio XVI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 18 luglio 1841 dal cardinale Luigi Lambruschini
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
7 marzo 1853 da Pio IX (15 marzo 1852 in pectore) (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Michele Viale-Prelà (Bastia, 29 settembre 1798; † Bologna, 15 maggio 1860) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico francese.

Cenni biografici

Michele nacque il 29 settembre 1799 a Bastia in Corsica, quartogenito di Paolo Agostino Viale (1763-1805), ricco mercante di origine genovese e Nicoletta Prelà (†1824). Era nipote di Tommaso Prelà (1765-1846), che fu medico personale di papa Pio VII e archiatra pontificio (1814-1823). Suo fratello Salvatore (1787-1861) fu un noto poeta e scrittore; e il fratello Benedetto (1796-1874) fu anche medico personale di Papa Pio IX (1856) e archiatra pontificio (1861). Ricevette l'abito clericale e la tonsura nel 1808.

Per prepararsi al sacerdozio si trasferì a Roma dove studiò dapprima nel seminario romano dal 1814, in seguito presso il Collegio Romano, dove conseguì il dottorato in teologia il 10 settembre 1823. In seguito studiò presso l'Università La Sapienza per il dottorato in filosofia, studiò anche diritto e approfondì la conoscenza della lingua francese e tedesca. Ricevette il suddiaconato il 21 settembre 1822 e l'anno seguente fu ordinato presbitero.

Entrò in prelatura e lavorò presso la segreteria di stato. Nel 1828 fu chiamato presso la nunziatura lucernese come uditore dal nunzio Pietro Ostini, che era stato suo maestro. Nel luglio dell'anno seguente l'Ostini lasciò Lucerna per raggiungere la nunziatura brasiliana. Il giovane Viale-Prelà fu facente funzione di internunzio e rimase solo a condurre le difficili trattative con i cantoni a Argovia e Turgovia reticenti a entrare a far parte della diocesi di Basilea.[1] Il nuovo nunzio mons. Filippo de Angelis giunse a Lucerna agli inizi digiugno dell'anno seguente. Constatò l'abilita dell'internunzio e lo confermò suo uditore. Rimase con lui fino al 1836, quando il nuovo cardinale segretario di Stato Luigi Lambruschini lo richiamò a Roma, per inserirlo tra i suoi più stretti collaboratori. Dal 1838 fu internunzio presso la corte bavarese.

Fu preconizzato come nunzio apostolico a Monaco di Baviera. Papa Pio IX lo nominò arcivescovo in partibus infidelium di Cartagine il 12 luglio 1841; fu consacrato il 18 luglio seguente nella chiesa romana dei santi Carlo e Biagio ai Catinari, dal cardinale Luigi Lambruschini, B., assistito da mons. Fabio Maria Asquini, allora arcivescovo titolare di Tarso, segretario della congregazione per i vescovi e regolari e da mons. Lodovico Altieri, allora arcivescovo titolare di Efeso, nunzio in Austria. Come da consuetudine per il corpo diplomatico fu nominato il 20 luglio assistente al Soglio Pontificio. Rimase a Monaco di Baviera fino a luglio 1841 quando fu trasferito presso la nunziatura austriaca.

Fine diplomatico e amico personale di Metternich, riuscì a mantenere buoni rapporti con le Chiese ortodossa e riformata. Papa Pio IX lo creò cardinale in pectore nel concistoro del 15 marzo 1852, nomina pubblicata l'anno seguente.[2]

Viale-Prelà rimase presso la corte austriaca come pro-nunzio sino al 1856. Nel 1855 firmò per conto di papa Pio IX il concordato tra la Santa Sede e l'Impero austriaco. Nel settembre di quell'anno il pontefice lo nominò arcivescovo metropolita di Bologna, sede che occupò a partire dal 1858.

Nella primavera del 1859 Bologna venne occupata dalle truppe sabaude e l'arcivescovo non volle intrattenere contatti con le forze occupanti.

Morì nella sua sede il 15 maggio 1860. I funerali si tennero nella sua cattedrale dove fu sepolto.

Archivio

Il fondo Salvatore, Benedetto e Michele Viale-Prelà,[3] che raccoglie una parte delle carte della famiglia corsa dei Viale-Prelà, è stato depositato dal discendente Paul-Michel Villa all'Archivio storico del Gabinetto G.P Vieusseux[4] nell'estate del 2008. Le carte sono state ordinate e descritte analiticamente in un inventario cartaceo.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Internunzio apostolico in Baviera Successore: Emblem Holy See.svg
Carlo Giuseppe Benedetto Mercy d'Argenteau 9 agosto 1838 - 20 luglio 1841 sé stesso come nunzio apostolico I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Giuseppe Benedetto Mercy d'Argenteau {{{data}}} sé stesso come nunzio apostolico
Predecessore: Arcivescovo titolare di Cartagine Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Filippo de Angelis 12 luglio 1841 - 7 marzo 1853 Salvatore Pietro Saba (Ch), O.F.M. Cap. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo de Angelis {{{data}}} Salvatore Pietro Saba (Ch), O.F.M. Cap.
Predecessore: Nunzio apostolico in Baviera Successore: Emblem Holy See.svg
sé stesso come internunzio apostolico 20 luglio 1841 - 27 maggio 1845 Carlo Luigi Morichini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
sé stesso come internunzio apostolico {{{data}}} Carlo Luigi Morichini
Predecessore: Nunzio apostolico in Impero austriaco Successore: Emblem Holy See.svg
Ludovico Altieri 27 maggio 1845 - 28 settembre 1855 Antonio Saverio De Luca I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ludovico Altieri {{{data}}} Antonio Saverio De Luca
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Bologna Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Carlo Oppizzoni 28 settembre 1855 - 15 maggio 1860 Filippo Maria Guidi, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Oppizzoni {{{data}}} Filippo Maria Guidi, O.P.
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale dell'Emilia-Romagna Successore: Mitra heráldica.svg
Carlo Oppizzoni 28 settembre 1855 - 15 maggio 1860 Filippo Maria Guidi, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Oppizzoni {{{data}}} Filippo Maria Guidi, O.P.
Predecessore: Gran priore per l'Italia-Emilia dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore: Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Carlo Oppizzoni 28 settembre 1855 - 15 maggio 1860 Filippo Maria Guidi, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Oppizzoni {{{data}}} Filippo Maria Guidi, O.P.
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Andrea e Gregorio al Monte Celio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ambrogio Bianchi, O.S.B. Cam. 18 settembre 1856 - 15 maggio 1860 Angelo Quaglia I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ambrogio Bianchi, O.S.B. Cam. {{{data}}} Angelo Quaglia
Note
  1. Francesco Fantoni, Della vita del Cardinale Michele Viale Prela Arcivescovo di Bologna Commentario, p. 13 online
  2. Viale-Prelà Michele su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 5 gennaio 2018
  3. Fondo Viale-Prelà Salvatore, Benedetto e Michele su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 5 gennaio 2018
  4. Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux. Archivio Storico su vieusseux.it

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.