Arcidiocesi di Corfù, Zante e Cefalonia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Corfù, Zante e Cefalonia
Archidioecesis Corcyrensis, Zacynthiensis et Cephaloniensis
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
arcivescovo metropolita Yannis Spiteris, O.F.M.Cap.
Sede Corfù

sede vacante
Corfù

Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Grecia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Parrocchie 3
Sacerdoti

7 di cui 4 secolari e 3 regolari
542 battezzati per sacerdote

3 religiosi 8 religiose
1.200.000 abitanti in 12.000 km²
3.800 battezzati (0,3% del totale)
Eretta XIII secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Montzenikhou 3, 49100 Kerkyra, Hellas
tel. (0661)30.277

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Grecia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Corfù, Zante e Cefalonia (in latino: Archidioecesis Corcyrensis, Zacynthiensis et Cephaloniensis) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2006 contava 3.800 battezzati su 1.200.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Yannis Spiteris, O.F.M.Cap.

Territorio

L'arcidiocesi estende la sua giurisdizione sui fedeli cattolici di rito latino delle isole di Corfù, Zante e Cefalonia e della regione dell'Epiro in Grecia.

Sede arcivescovile è la città di Corfù, dove si trova la cattedrale dei Santi Giacomo e Cristoforo.

Il territorio è suddiviso in 3 parrocchie.

Storia

L'arcidiocesi di rito latino di Corfù e le diocesi di Zante e Cefalonia furono erette nel XIII secolo, quando entrarono in possesso degli Angioini (Corfù e Cefalonia) e di Venezia (Zante). Le date di erezione sono abbastanza incerte e quelle citate dalle fonti sono posteriori all'elezione del primo vescovo.

Zante e Cefalonia, originariamente suffraganee dell'arcidiocesi di Corinto, furono unite nel 1222. Divennero poi immediatamente soggette alla Santa Sede, ma fra in un anno imprecisato fra il 1625 e il 1695 entrarono a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Corfù. Secondo altre fonti le diocesi erano già suffraganee di Corfù dal 1386.

Il 3 luglio 1919 in forza del breve Cum ex Apostolico di papa Benedetto XV le tre sedi furono unite. Da allora la sede metropolitana è priva di suffraganee.

Il 10 marzo 1926 in forza del breve Quae rei sacrae di papa Pio XI ha acquisito dall'arcidiocesi di Durazzo il territorio corrispondente all'attuale regione greca dell'Epiro.

Cronotassi dei vescovi

Sede di Corfù

Sede di Zante-Cefalonia

Sede di Corfù, Zante e Cefalonia

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 1.200.000 persone contava 3.800 battezzati, corrispondenti allo 0,3% del totale.

Fonti
Per la cronotassi di Corfù
  • (LA) Pius Bonifacius Gams, Series episcoporum Ecclesiae Catholicae, Leipzig 1931, vol. I, pp. 399-400; vol. II, p. 89
  • (LA) Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 1, p. 209; vol. 2, p. 136; vol. 3, pp. 177-178; vol. 4, p. 164; vol. 5, p. 172; vol. 6, p. 182
Per la cronotassi di Zante e Cefalonia
  • (LA) Pius Bonifacius Gams, Series episcoporum Ecclesiae Catholicae, Leipzig 1931, vol. I, pp. 399, 430; vol. II, p. 89
  • (LA) Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 1, p. 181; vol. 2, p. 125; vol. 3, p. 162; vol. 4, p. 145; vol. 5, p. 154; vol. 6, pp. 159-160
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.