Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza
Dioecesis Montis Politiani-Clusina-Pientina
Chiesa latina

1180 - Il Duomo - Montepulciano.jpg
vescovo Stefano Manetti
Sede Montepulciano

sede vacante
Montepulciano

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino
Regione ecclesiastica Toscana
225px-Italy Tuscany Diocese map Montepulciano-Chiusi-Pienza.svg.png
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 46
Sacerdoti

16 di cui 62 secolari e 46 regolari
1.146 battezzati per sacerdote

17 religiosi 65 religiose 3 diaconi
76.470 abitanti in 1.068 km²
71.112 battezzati (92,9% del totale)
Eretta III secolo (Diocesi di Chiusi), 1462 (Diocesi di Pienza), 1561 (Diocesi di Montepulciano)
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Via S. Donato 13, 53045 Montepulciano [Siena], Italia
tel. +390578716418 fax. 0578.71.52.87 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
Facciata del Duomo di Pienza

La diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza (in latino: Dioecesis Montis Politiani-Clusina-Pientina) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino appartenente alla regione ecclesiastica Toscana. Nel 2010 contava 71.112 battezzati su 73.100 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Stefano Manetti.

Territorio

La diocesi di Chiusi fu eretta nel III secolo. Il primo vescovo, Lucio Petronio Destro, è storicamente documentato nel 322.

La diocesi comprende i comuni di Abbadia San Salvatore, Cetona, Chianciano, Chiusi, Montepulciano, Pienza, Radicofani, San Casciano dei Bagni, San Giovanni d'Asso, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Trequanda. Il territorio è suddiviso in 46 parrocchie, raggruppate in 3 vicarie foranee: di Chiusi-Chianciano-Montepiesi, di Montepulciano, di Pienza-Val di Chiana-Val d'Asso.

Sede vescovile è la città di Montepulciano, dove si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta. A Pienza e a Chiusi sono le due concattedrali, dedicate rispettivamente a Santa Maria Assunta e a San Secondiano.

Storia

La diocesi di Chiusi fu eretta nel III secolo: il primo vescovo, Lucio Petronio Destro, è storicamente documentato nel 322.

Il 23 aprile 1459 Chiusi entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Siena.

La diocesi di Pienza fu eretta il 13 agosto 1462 con la bolla Pro excellenti di papa Pio II. Originariamente era unita in persona episcopi alla diocesi di Montalcino e immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Tra il 20 novembre 1528 e il 1535 l'unione tra Montalcino e Pienza fu revocata una prima volta e successivamente fu revocata una seconda volta tra il 1554 e il 1563.

La diocesi di Montepulciano fu eretta il 10 novembre 1561 con la bolla Ecclesiarum utilitatem di papa Pio IV, ricavandone il territorio da due diocesi limitrofe: quella di Chiusi e quella di Arezzo.

Dalla diocesi di Chiusi infatti furono acquisite le parrocchie di:

  • San Giovanni a Villanuova, tra Montepulciano e Monticchiello (zona detta Totonella);
  • la pieve di San Vincenzio, a Castelnuovo (località La Pievaccia), unita alla pieve di Sant'Egidio a Gracciano;
  • la pieve di San Vittorino ad Acquaviva;
  • la prioria di San Pietro ad Abbadia;
  • la pieve di San Silvestro a Borgo vecchio sulla Chiana;
  • la pieve di Sant'Albino in Parcia, a Sant'Albino;
  • la parrocchia di Sant'Ilario ad Argiano;
  • la pieve di San Lorenzo a Valiano;
  • la pieve di Sant'Egidio a Gracciano;
  • la Cura di Sant'Andrea a Cervognano
  • la cura di Santa Mustiola alle Caggiole.

Dalla diocesi di Arezzo, invece:

  • la pieve di Santa Maria in Montepulciano;
  • Sant'Agostino in Montepulciano (dalla riunione di San Bernardo e San Mustiola)
  • la parrocchia del Gesù in Montepulciano (ex San Bartolommeo);
  • la parrocchia di S. Lucia (ex Santa Maria);
  • la parrocchia di San Bartolommeo a Caselle, (ora in San Biagio);
  • la parrocchia di San Martino, ora in Santa Maria delle Grazie, sotto il borgo di Sant'Agnese;
  • la parrocchia di Santa Maria a Nottola;
  • la pieve della soppressa Badia di San Pietro a Ruoti in Val d'Ambra.

Il 23 maggio 1594 papa Clemente VIII divise definitivamente Montalcino da Pienza, con effetto a partire dalla fine dell'episcopato del vescovo Francesco Maria Piccolomini, conclusosi con la sua morte nel 1599.

Il 15 giugno 1772 le diocesi di Chiusi e di Pienza furono unite.

Alberto Giglioli, ausiliare dal 1970 al 1975 dell'amministratore apostolico di Montepulciano Mario Jsmaele Castellano (arcivescovo di Siena), fu nominato il 7 ottobre 1975 vescovo delle tre diocesi di Chiusi, Pienza e Montepulciano, le quali si trovavano ad essere così unite in persona episcopi, avendo ciascuna diocesi propria autonomia giuridica.

Il 30 settembre 1986 il territorio della diocesi di Montepulciano (corrispondente solamente all'estensione del Comune) venne accorpato con quello delle più antiche diocesi di Chiusi e Pienza, con il decreto 873/86 della Sacra Congregazione dei Vescovi: Congregatio pro Episcopis Montis Politiani, Clusinae et Pientinae de plena dioecesium unione decretum. La diocesi assunse così il nome di diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza.

Nell'occasione, la Badia di San Pietro a Ruoti in Val d'Ambra venne scorporata dalla diocesi di Montepulciano e venne inglobata nell'attuale diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. Unica è la diocesi (plena unione). Montepulciano conserva la cattedrale e il suo capitolo, mentre i capitoli di Chiusi e di Pienza furono mantenuti come capitoli delle rispettive concattedrali. La curia di Montepulciano divenne l'unica curia diocesana.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Montepulciano

Vescovi di Chiusi

Vescovi di Pienza

Vescovi di Chiusi e Pienza

Vescovi di Montepulciano-Chiusi-Pienza

Statistiche

Fonti
Fonti Montepulciano
Fonti Chiusi
Fonti Pienza
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.