Arcidiocesi di Sao Luis do Maranhao

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Arcidiocesi di São Luís do Maranhão)

Arcidiocesi di São Luís do Maranhão
Archidioecesis Sancti Ludovici in Maragnano
Chiesa latina

SaoLuis-Cathedral.jpg
arcivescovo metropolita José Belisário da Silva
Sede Sao Luis do Maranhao

sede vacante
Sao Luis do Maranhao

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica Nordeste 5
Comune di São Luís do Maranhão
Collocazione geografica della diocesi
Regione ecclesiastica
Regione ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Brasile
diocesi suffraganee
Bacabal, Balsas, Brejo, Carolina, Caxias do Maranhão, Coroatá, Grajaú, Imperatriz, Pinheiro, Viana, Zé Doca
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Esmeraldo Barreto de Farias

Cariche emerite:

Parrocchie 46
Sacerdoti

73 di cui 60 secolari e 13 regolari
13.054 battezzati per sacerdote

23 religiosi 227 religiose 1 diaconi
1.323.000 abitanti in 11.622 km²
953.000 battezzati (72,0%% del totale)
Eretta 30 agosto 1677
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
C.P. 11, Avenida Dom Pedro II s/n, 65010-450 São Luís, MA, Brazil
tel. (098)222-8532 fax. 221-5927

Sito ufficiale
Scheda su gcatholic.org

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Brasile
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di São Luís do Maranhão (in latino: Archidioecesis Sancti Ludovici in Maragnano) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile appartenente alla regione ecclesiastica Nordeste 5. Nel 2010 contava 953.000 battezzati su 1.323.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo José Belisário da Silva.

Territorio

L'arcidiocesi comprende i seguenti comuni dello stato brasiliano del Maranhão: São Luís, Axixá, Humberto de Campos, Icatu, Morros, Paço do Lumiar, Raposa, Rosário, Santa Rita e São José de Ribamar.

Sede arcivescovile è la città di São Luís, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Vittoria.

Il territorio è suddiviso in 46 parrocchie, raggruppate in 10 foranie: Nossa Senhora da Vitória, Anjo da Guarda, São Luís Rei de França, Nossa Senhora da Conceição, São Judas Tadeu, Nossa Senhora de Nazaré, São Francisco e Santa Clara, São Cristóvão, São Josè de Ribamar, São Benedito.

Storia

La diocesi di São Luís do Maranhão fu eretta il 30 agosto 1677 con la bolla Super universas orbis Ecclesias di papa Innocenzo XI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Olinda (oggi arcidiocesi di Olinda e Recife). Già dal 15 luglio 1614 in forza della bolla In super eminente Militanti Ecclesiae di papa Paolo V il territorio della diocesi era divenuto un'amministrazione ecclesiastica dipendente dalla prelatura territoriale del Pernambuco, da cui trasse origine la diocesi di Olinda. Originariamente la diocesi di São Luís do Maranhão era suffraganea del patriarcato di Lisbona.

Il 4 marzo 1720 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Belém do Pará (oggi arcidiocesi).

Il 5 giugno 1828 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di San Salvador di Bahia.

Il 20 febbraio 1902 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi del Piauí (oggi arcidiocesi di Teresina).

Il 1º maggio 1906 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Belém do Pará.

Il 2 dicembre 1921 la diocesi è stata elevata al rango di arcidiocesi.

Il 10 febbraio 1922 ha ceduto un'ulteriore porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della prelatura territoriale di São José do Grajaú (oggi diocesi di Grajaú) e contestualmente l'arcidiocesi è divenuta sede metropolitana con la bolla Rationi congruit[1] di Papa Pio XI.

Successivamente ha ancora ceduto a più riprese ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione di nuove circoscrizioni ecclesiastiche e precisamente:

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Note
  1. Pio XI (LA) Bolla Rationi congruit, AAS 14 (1922), p. 331
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.