Carlo Cristofori

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Carlo Cristofori
Cardinale
Stemma Carlo Cristofori.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Carlo Cristofori.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 78 anni
Nascita Viterbo
5 gennaio 1813
Morte Roma
30 gennaio 1891
Sepoltura Cimitero del Verano (Roma)
Appartenenza Diocesi di Viterbo
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono 6 dicembre 1885 (suddiaconato il 29 novembre 1885)
Ordinazione presbiterale mai[1]
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo mai nominato
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile mai consacrato
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
27 luglio 1885 da Leone XIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 5 anni, 6 mesi e 3 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Carlo Cristofori (Viterbo, 5 gennaio 1813; † Roma, 30 gennaio 1891) è stato un cardinale italiano.

Biografia

Nacque il 5 gennaio 1813 a Viterbo nello Stato Pontificio. Di nobile famiglia, era figlio del conte Luigi Cristofori e di Anna Riccioli (1870 † ). Zio del Conte Francesco Cristofori, autore di "Cronotassi dei cardinali de Santa Romana Chiesa", stampato a Roma nel 1888.

La formazione e l'attività lavorativa

Terminato i primi studi a Viterbo, si trasferì a Roma dove conseguì il dottorato in utroque iure, sia diritto civile che canonico. Nel 1838 partecipò alla pubblicazione delle tavole sinottiche di diritto canonico e divenne segretario e revisore dei conti del decano della Sacra Rota. Promosso Prelato domestico di Sua Santità, divenne referendario del Tribunale della Segnatura Apostolica, prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano dal 14 aprile 1873, revisore dei conti della Sacra Rota nel 1880, presidente della prima camera della Commissione Giudiziaria Prelatizia dei Palazzi Apostolici dal 1881. Fu trasferito come reggente della Penitenzieria Apostolica dal 1882 al 1885, quando dal 18 aprile, divenne uditore generale della Camera Apostolica.

Il cardinalato

Fu creato cardinale diacono da Leone XIII nel concistoro del 27 luglio 1885 ricevendo il cappello rosso e la diaconia dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia il successivo 30 luglio.

Ordini sacri

Ricevette il suddiaconato il 29 novembre 1885 e il diaconato il 6 dicembre dello stesso anno. Nominato prefetto della Congregazione per le Indulgenze e le Sacre Reliquie il 14 marzo 1889, fu l'ultimo prelato che non aveva ricevuto l'ordinazione sacerdotale al momento della sua promozione al cardinalato.

La morte

Morì all'età di 78 anni, nel Palazzo Sachetti a Roma, il 30 gennaio 1891 alle ore 18, dopo essere stato colpito da una violenta forma di polmonite. Esposto nella chiesa di San Giovanni dei Fiorentini a Roma, fu sepolto nella cappella dell'Arciconfraternita del Preziosissimo Sangue nel Cimitero del Verano a Roma.


Successione degli incarichi

Predecessore: Prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Cardoni
ch
14 aprile 1873 - 13 gennaio 1877 Francesco Rosi Bernardini
va
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Cardoni
ch
{{{data}}} Francesco Rosi Bernardini
va
Predecessore: Reggente della Penitenzieria Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Serafini 1º gennaio 1882 - 18 aprile 1885 Francesco Segna I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Serafini {{{data}}} Francesco Segna
Predecessore: Uditore generale della Camera Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Ruggero Luigi Emidio Antici Mattei 18 aprile - 27 luglio 1885 Luigi Pallotti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ruggero Luigi Emidio Antici Mattei {{{data}}} Luigi Pallotti
Predecessore: Cardinale diacono dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia Successore: Kardinalcoa.png
Edoardo Borromeo 30 luglio 1885 - 30 gennaio 1891 Francesco di Paola Cassetta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Edoardo Borromeo {{{data}}} Francesco di Paola Cassetta
Predecessore: Prefetto della Congregazione per le Indulgenze e le Sacre Reliquie Successore: Emblem Holy See.svg
Serafino Vannutelli 14 marzo 1889 - 30 gennaio 1891 Giuseppe D'Annibale I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Serafino Vannutelli {{{data}}} Giuseppe D'Annibale
Note
  1. Fu l'ultimo prelato a non aver ricevuto l'ordinazione sacerdotale al momento della sua promozione al cardinalato.
Bibliografia
  • Cardinali defunti - La Gerarchia Cattolica e la Famiglia Pontificia per l'anno 1903, Tipografia poliglotta vaticana, Città del Vaticano, 1903, p. 188
  • (FR) Jean LeBlanc, Dictionnaire biographique des cardinaux du XIX siècle - contribution à l'histoire du Sacré Collège sous les pontificats de Pie VII, Léon XII, Pie VIII, Grégoire XVI, Pie IX et Léon XIII, 1800-1903, Wilson & Lafleur, Montréal, 2007. (Collection Gratianus. Série instruments de recherche), p. 269
  • Remigium Ritzler, Sefrin Pirminum, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi, vol. VII (1800-1846), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di Sant'Antonio" presso Basilica Sant'Antonio, Padova, 1979, pp 32, 55
Voci correlate
Collegamenti esterni