Giulio Canani

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giulio Canani
Ra CANANO GIULIO 025.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

CANANI GIULIO (+1592).jpg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 68 anni
Nascita Ferrara
1524
Morte Ferrara
27 novembre 1592
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 30 dicembre 1554
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
12 dicembre 1583 da Gregorio XIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giulio Canani o Canano (Ferrara, 1524; † Ferrara, 27 novembre 1592) è stato un cardinale, vescovo e diplomatico italiano.

Cenni biografici

Nacque a Ferrara nel 1524, figlio di Ludovico e Lucrezia Brancaleoni, appartenente a una delle più antiche famiglie della città. Grazie all'appoggio e ai favori degli Estensi, dopo essersi addottorato inutroque iure (diritto civile ed ecclesiastico), poté trasferirsi in giovane età a Roma al seguito di Baldovino Ciocchi del Monte. Ben presto passò al servizio del fratello di lui, il cardinale Giovan Maria, divenuto papa l'8 febbraio 1550 col nome di Giulio III. La settimana successiva all'elezione il Canani fu nominato, assieme ad Angelo Massarelli e Trifone Bencio[1] , assistente del vescovo di Imola Girolamo Dandini, segretario dei Memoriali e capo effettivo della segreteria papale.

Abile e preparato, il Canani finì in breve col prendere il posto del suo superiore. Nelle sue nuove mansioni venne inviato dal pontefice a Siena il 13 maggio 1553 per trattare un accordo tra i Senesi ed i loro alleati francesi e l'impero. Collaboratore prezioso e fedele, si guadagnò la stima totale di Giulio III. Nella sua qualità di capo della segreteria il Canani si occupò anche della corrispondenza con ambasciatori, nunzi e principi; molte lettere da lui sottoscritte sono conservate nell'Archivio Segreto Vaticano.

Per i suoi meriti, papa Giulio III lo nominò il 24 novembre 1554 vescovo di Adria, in sostituzione del defunto Sebastiano Pighini. Fu consacrato il 30 dicembre nella sacrestia vaticana dal vescovo di Terni e sagrestano papale Giovanni Giacomo Barba[2], O.S.A., assistito da Cristoforo Spiriti[3], patriarca titolare di Gerusalemme, e da Dionisio de Robertis[4], O.S.M., arcivescovo di Manfredonia. Non potendo lasciare immediatamente Roma Canani inviò un emissario, il ferrarese Gabriele a Penna. Il vescovo prese possesso della diocesi solo il 9 novembre 1555.

In qualità di vescovo prese parte alla sessione finale del concilio di Trento, dove giunse il 2 febbraio 1562, intervenendo nelle discussioni sui canoni e la dottrina del sacramento dell'ordine, sul decreto di residenza, del matrimonio e sui canoni riformati. Rientrò in sede alla fine del 1564.

Svolse regolarmente le visite pastorali ogni due anni a partire dal 19 giugno 1564, secondo le prescrizioni tridentine. Il 4 ottobre 1566 tenne, nella cattedrale, il suo primo sinodo diocesano. Fu anche tra i partecipanti del sinodo provinciale tenutosi a Ravenna, convocato dal cardinal Giulio della Rovere e a quello del 1582, sempre tenuto nella stessa città, convocato dall'arcivescovo Cristoforo Boncompagni.

Fu creato cardinale nel concistoro del 12 dicembre 1583, ricevette la berretta rossa e il titolo di cardinale presbitero di Sant'Eusebio il 28 novembre dell'anno seguente. Partecipò al conclave del 1585 che elesse papa Sisto V. Da questi fu nominato legato in Romagna il 13 maggio di quell'anno. Rassegnò le dimissioni da questo incarico, per motivi di salute, il 28 luglio del 1586. Partecipò ai conclavi che elessero papa Urbano VII e Gregorio XIV. Questo pontefice lo trasferì l'8 febbraio 1591 alla diocesi di Modena. Optò per il titolo di Sant'Anastasia nel marzo dello stesso anno. Partecipò al conclave del 1592 che elesse papa Innocenzo IX e a quello dell'anno seguente che elesse Clemente VIII.

La morte lo colse a Ferrara il 27 novembre 1592. Alfonso II ne onorò la memoria facendo celebrare esequie sontuosissime a proprie spese. Venne sepolto nella sacrestia di san Domenico, oggi cappella Canani.

Genealogia episcopale

  • Vescovo Girolamo Maccabei de Toscanella
  • Vescovo Giovanni Giacomo (Jean Jacques) Barba, O.S.A.
  • Cardinal Giulio Canani


Predecessore: Vescovo di Adria Successore: BishopCoA PioM.svg
Sebastiano Antonio Pighini
(amministratore apostolico)
26 novembre 1554 - 8 febbraio 1591 Lorenzo Laureti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sebastiano Antonio Pighini
(amministratore apostolico)
{{{data}}} Lorenzo Laureti
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Eusebio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Antonio Carafa 28 novembre 1584 - 20 marzo 1591 Camillo Borghese I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Carafa {{{data}}} Camillo Borghese
Predecessore: Vescovo di Modena Successore: BishopCoA PioM.svg
Sisto Vicedomini 8 febbraio 1591 - 27 novembre 1592 Gaspare Silingardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Sisto Vicedomini {{{data}}} Gaspare Silingardi
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Anastasia Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ludovico Madruzzo 20 marzo 1591 - 27 novembre 1592 Simeone Tagliavia d'Aragona I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ludovico Madruzzo {{{data}}} Simeone Tagliavia d'Aragona
Note
  1. Biografia di Adriano Prosperi nel Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 8, 1966, online
  2. Catholic hierarchy online
  3. Catholic hierarchy online
  4. Catholic hierarchy online
Bibliografia
  • Fabio Troncarelli Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 17, (1974), online
  • Lorenzo Cardella Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma : Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 5, p. 187 e seg. online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.