Melchior Klesl

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Melchior Khlesl)
Melchior Klesl
Stemma M. Klesl.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

KLES MELCHIORRE.JPG

'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 78 anni
Nascita Vienna
19 febbraio 1552
Morte Neustadt
18 settembre 1630
Sepoltura Cattedrale di Vienna
(il cuore è custodito nell'altare maggiore della cattedrale di Wiener Neustadt)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Vienna, 30 agosto 1579 da mons. Johann Kaspar Neuböck
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 4 ottobre 1588 da Paolo V
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 30 marzo 1614 dal mons. Placido della Marra
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
9 aprile 1616 da Paolo V (2 dicembre 1615 in pectore) (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Melchior Klesl o Khlesl, Cleselius, Klesselio, Klesel (Vienna, 19 febbraio 1552; † Neustadt, 18 settembre 1630) è stato un cardinale e arcivescovo austriaco.

Cenni biografici

Melchior nacque a Vienna il 19 febbraio 1552, figlio del panettiere Melchior Klesl e della moglie Margaretha. La famiglia era protestante ma con il figlio si convertirono al cattolicesimo nel 1573 grazie al gesuita Georg Scherer, predicatore presso l'arciduca Mattia d'Asburgo.

Dal 1570 al 1574 studiò presso l'Università di Vienna, passando poi al Collegio dei Gesuiti di Vienna dove studiò filosofia e teologia. Completò i suoi studi presso all'Università di Ingolstadt, dove si addottorò in filosofia il 29 maggio 1579 e in teologia il 6 giugno seguente. Il 30 agosto ricevette l'ordinazione sacerdotale dalle mani del vescovo di Vienna mons. Johann Kaspar Neuböck. Fu canonico della Cattedrale di Breslavia, ricevendo poco dopo l'incarico di prevosto della cattedrale viennese.

Fu poi vicario generale della diocesi di Passavia e successivamente cancelliere dell'imperatore Mattia d'Asburgo. Nel 1588 divenne amministratore apostolico di Wiener Neustadt. Come cancelliere, pur ergendosi a promotore della controriforma in Austria, tentò di ristabilire l'autorità imperiale con concessioni ai protestanti e con l'attrarre la Lega nell'orbita austriaca. La sua politica di concessioni lo mise in costante contrasto con il nunzio apostolico presso l'Imperatore mons.Placido della Marra.

Per legarlo più strettamente alla causa della Chiesa, fu promosso vescovo di Vienna, pur mantenendo l'amministrazione di Wiener Neustadt, il 15 luglio 1613 e consacrato il 30 marzo dell'anno seguente nella chiesa abbaziale di Kremsmünster, dal nunzio mons. Placido della Marra assistito dall'abate del monastero Anton Wolhath, O.S.B., e da padre Georg Falb, pure benedettino. Nel concistoro del 2 dicembre 1615 papa Paolo V lo creò cardinale in pectore e la nomina fu pubblicata l'anno seguente il 9 aprile.

Dopo l'elezione di Ferdinando a sovrano d'Ungheria e di Boemia, si manifestò la reazione dei protestanti nella rivoluzione boema, preludio della guerra dei Trent'anni. Nel 1618 re Ferdinando e l'arciduca Massimiliano, capi del partito intransigente, fecero arrestare il cardinale Klesl, incline a una politica moderata verso gli insorti. Con questo fatto il governo sfuggì pienamente dalle mani di Mattia che morì poco tempo dopo.

Fu arrestato il 20 luglio e portato nella fortezza di Ambra. Pochi giorni dopo fu trasferito nel castello di Innsbruck e un anno dopo nel monastero di St. Georgenberg-Fiecht. Impedito a raggiungere il conclave, non prese parte all'elezione di papa Gregorio XV.

Nel novembre di quell'anno papa Gregorio XV ottenne il suo trasferimento a Roma dove fu confinato per un anno a castel Sant'Angelo pro controversi e cum sacra maiestate caesarea habitis. Il cardinale ottenne la libertà dall'imperatore nel giugno del 1623 e il 18 di quel mese il cardinale nipote Ludovico Ludovisi, vice-cancelliere di Santa Romana Chiesa, si recò a castel Sant'Angelo e, per ordine del papa, liberò il cardinale là trattenuto.

Poté quindi partecipare al conclave di quell'anno che vide eletto papa Urbano VIII. Da questi il 20 novembre ricevette il berretta rosso con il titolo di cardinale presbitero di san Silvestro in Capite, titolo che l'anno seguente mutò in quello di santa Maria della Pace.

Tornò solennemente a Vienna il 25 gennaio 1628. Ordinò che la festa dell'Immacolata Concezione, celebrata l'8 dicembre, divenisse nelle sue diocesi festa di precetto.

Morì a Neustadt il 18 settembre di due anni dopo. Il corpo fu sepolto nella cattedrale viennese mentre il cuore è custodito nell'altare maggiore della cattedrale di Wiener Neustadt.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Amministratore apostolico di Wiener Neustadt Successore: BishopCoA PioM.svg
Martin Radwiger
(come vescovo) (Ch), O.S.A.
4 ottobre 1588 - 18 settembre 1630 Matthias Geißler
(come vescovo) (Ch)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Martin Radwiger
(come vescovo) (Ch), O.S.A.
{{{data}}} Matthias Geißler
(come vescovo) (Ch)
Predecessore: Amministratore apostolico di Vienna Successore: BishopCoA PioM.svg
Johann Caspar Neubeck
(vescovo)
5 febbraio 1595 - 15 luglio 1613 se stesso come vescovo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Johann Caspar Neubeck
(vescovo)
{{{data}}} se stesso come vescovo
Predecessore: Vescovo di Vienna Successore: BishopCoA PioM.svg
Johann Kaspar Neuböck (Ch)
(† 1594)
15 luglio 1613 - 18 settembre 1630 Anton Wolfradt (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Johann Kaspar Neuböck (Ch)
(† 1594)
{{{data}}} Anton Wolfradt (Ch)
Predecessore: Cardinale presbitero di San Silvestro in Capite Successore: CardinalCoA PioM.svg
Franz Seraph von Dietrichstein 20 novembre 1623 - 1º luglio 1624 Giovanni Battista Maria Pallotta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Franz Seraph von Dietrichstein {{{data}}} Giovanni Battista Maria Pallotta
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria della Pace Successore: CardinalCoA PioM.svg
Alessandro d'Este 1º luglio 1624 - 18 settembre 1630 Fabrizio Verospi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro d'Este {{{data}}} Fabrizio Verospi
Bibliografia

(EN) Cölestin Wolfsgrüber, Klesl, Melchior, in Charles George Herbermann (a cura di), Catholic Encyclopedia, 15 voll., Robert Appleton Company, New York 1907-1914, vol. VIII, 1910, p. 666, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.