Museo d'Arte Sacra di San Casciano in Val di Pesa

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo d'Arte Sacra di San Casciano in Val di Pesa
S.CascianoValPesa CoppoMarcovaldo S.MicheleArc.+storie 1260.jpg
Coppo di Marcovaldo (attr.), Dossale con San Michele arcangelo in trono e Storie di san Michele arcangelo (ante 1260), tempera su tavola
Categoria Musei vicariali
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Toscana
Regione Stemma Toscana
Provincia Firenze
Comune San Casciano in Val di Pesa
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Arcidiocesi di Firenze
Indirizzo Via Lucardesi, 6
50026 San Casciano Val di Pesa (FI)
Telefono +39 055 8256385
Fax
Posta elettronica museo@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it
Sito web
Proprietà Vicariato di San Casciano
Tipologia arte sacra, architettura, archeologia
Contenuti dipinti, modellini architettonici, paramenti sacri, reperti archeologici, sculture, suppellettile liturgica
Servizi accoglienza al pubblico, biglietteria, biblioteca, bookshop, didattica, fototeca, visite guidate
Sistema museale di appartenenza Sistema Museale del Chianti e del Valdarno fiorentino
Sede Museo Chiesa di Santa Maria del Gesù, aula ecclesiale ed oratorio annesso
Datazione sede XIV secolo
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori
Data di fondazione 1989
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}

Il Museo d'Arte Sacra di San Casciano in Val di Pesa (Firenze), allestito nella Chiesa di Santa Maria del Gesù, costruita nella seconda metà del XV secolo, venne istituito nel 1989, per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico proveniente dalle chiese del Vicariato di San Casciano. Il complesso museale è stato ampliato e ristrutturato nel 2008, aggiungendo nuovi spazi nei quali sono state allestite la sezione archeologica e la sezione delle abitazioni primitive.

La destinazione a Museo non ha, comunque, soppresso le funzioni legate alla liturgia, che anzi l'allestimento ha rispettato.

Percorso espositivo e opere

L'itinerario museale si sviluppa in quattro sezioni espositive, lungo il quale sono presentate reperti archeologici, opere e suppellettile liturgica, databili dal VII secolo a.C. al XIX secolo.

I - Chiesa

Nella chiesa, a navata unica, sono conservati i dipinti, fra cui spiccano:

II - Oratorio

Ambrogio Lorenzetti, Madonna con Gesù Bambino in trono (1319), tempera su tavola

Nell'oratorio sono esposte le opere più importanti del Museo:

Al piano superiore dell'Oratorio è conservata la suppellettile liturgica:

  • Croce processionale (seconda metà XIV secolo), in rame argentato inciso e cesellato rame, di bottega toscana, proveniente dalla Chiesa di San Pietro di Sopra: questa è un raro esempio di croce in rame argentato.
  • Croce processionale (fine del XIV secolo), in rame dorato inciso e cesellato rame, di bottega toscana, proveniente dalla Chiesa di Sant'Jacopo a Mucciana.
  • Reliquiario a croce (XVIII secolo), in legno intagliato e dorato, di bottega toscana, proveniente dalla Chiesa di San Giovanni in Sugana
  • Turibolo (1775), in argento sbalzato, di bottega fiorentina, proveniente dalla Chiesa di San Martino ad Argiano: questo è accoppiato ad una navicella portaincenso che riporta nella punzonatura la stessa data di esecuzione e identica provenienza: SOC. B.M.V. ANNTAE S. MARTINI F. 1775.

III - Sezione archeologica

Nellaa sezione sono esposti documenti storici del territorio di San Casciano, sia di epoca etrusca, sia romana, tra i quali si nota:

  • Stele dell'arciere (VII secolo a.C.), proveniente dalla tomba etrusca di Sant'Angelo a Bibbione.

IV - Sezione delle abitazioni antiche

La sezione illustra la storia della casa colonica del Chianti dalle abitazioni primitive, spaziando poi alle culture di tutto il mondo, con l'obiettivo di far conoscere la grande varietà delle forme edilizie e degli abitati tradizionali, grazie a modellini in scala, pannelli esplicativi e fotografie d'epoca.

Collegamenti esterni
Bibliografia
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, Editore Touring, Milano 2005, p. 257 ISBN 9788836536535
  • Rosanna Caterina Proto Pisani (a cura di), Il Museo d’Arte Sacra di San Casciano Val di Pesa, Editore Becocci-Scala, Firenze 1992
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.