Remigio Crescini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Remigio Crescini, O.S.B. Cas.
Cardinale
Kardinalcoa.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Giuseppe
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

Remigio Crescini.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 73 anni
Nascita Piacenza
5 maggio 1757
Morte Montefiascone
20 luglio 1830
Sepoltura chiesa di San Bartolomeo, Montefiascone
Appartenenza Ordine di San Benedetto
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa Montecassino, 23 novembre 1774
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale Montecassino, [[]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 23 giugno 1828 da Leone XII
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Roma, 6 luglio 1828 dal card. arc. Giuseppe Maria Spina
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
27 luglio 1829 da Pio VIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 11 mesi e 24 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Remigio Crescini, al secolo Giuseppe (Piacenza, 5 maggio 1757; † Montefiascone, 20 luglio 1830) è stato un abate, vescovo e cardinale italiano.

Biografia

Nacque il 5 maggio 1757 a Piacenza in una famiglia patrizia originaria di Parma, da Pietro Paolo Crescini-Malaspina (1721- dopo 1772) e da Giovanna Bacciocchi. Il padre fu governatore di Guastalla (1765) e consigliere della Suprema Magistratura (1772).

La formazione e il ministero sacerdotale

Dopo i primi studi nel monastero di San Giovanni Evangelista a Parma, entrò nel monastero di Montecassino; il 23 novembre 1774 emise la professione solenne per l'Ordine di San Benedetto col nome di Remigio. Per dieci anni approfondì gli studi letterari e filosofici, alunno di Barnaba Chiaramonti, poi papa Pio VII[1].

Ordinato sacerdote a Montecassino in data sconosciuta, fu lettore di teologia. Trasferito a Roma nel 1796, insegnò diritto ecclesiastico nel collegio di Sant'Anselmo. Tornato a Parma divenne abate del "monastero benedettino di San Giovanni Evangelista".

Durante il periodo Napoleonico il monastero fu chiuso. In seguito al Congresso di Vienna venne restaurato il ducato di Parma sotto la guida di Maria Luisa d'Asburgo-Lorena, che nel 1816 ristabilì l'operatività dell'abbazia; Crescini fu riconfermato abate e rettore del "Collegio dei Nobili" dal 19 ottobre 1816. Il 19 marzo 1823 fu promosso presidente della Congregazione cassinese.

Il ministero episcopale e il cardinalato

Leone XII lo nominò vescovo di Parma il 23 giugno 1828. Consacrato il 6 luglio 1828 a Roma, dal cardinale Giuseppe Spina, vescovo di Palestrina, assistito da Federico Guarini[2], O.S.B., vescovo di Venosa, e da Pietro Agostino Baines[3], O.S.B., vescovo titolare di Sigo. Prese anche possesso della basilica di Santa Maria della Steccata quale gran priore del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio di Parma il 18 settembre seguente.

Venne creato cardinale presbitero da Pio VIII nel concistoro del 27 luglio 1829; ricevette il cappello rosso e il titolo di San Giovanni a Porta Latina il 5 luglio 1830,

La morte

Morì il 20 luglio 1830 all'età di 73 anni per una malattia allo stomaco durante il viaggio di ritorno da Roma per ricevere il cappello rosso e il titolo, mentre alloggiava all'hotel Aquila Bianca di Montefiascone. Fu esposto e sepolto nella chiesa di San Bartolomeo di Montefiascone.  Un cenotafio in sua memoria fu poi eretto nella cappella di Sant'Agata nella cattedrale della sua diocesi di Parma.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Parma Successore: Bishopcoa.png
Carlo Francesco Maria Caselli, O.S.M. 23 giugno 182820 luglio 1830 Vitale Loschi
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Francesco Maria Caselli, O.S.M. {{{data}}} Vitale Loschi
ch
Predecessore: Cardinale presbitero di San Giovanni a Porta Latina Successore: Kardinalcoa.png
Camillo de Simeoni 5 luglio20 luglio 1830 Giacomo Luigi Brignole I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo de Simeoni {{{data}}} Giacomo Luigi Brignole
Note
  1. Dizionario Parmigianini op. cit.
  2. cfr. Bishop Federico Guarini, O.S.B. su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 22-06-2022
  3. cfr. Bishop Peter Augustine Baines, O.S.B. su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 22-06-2022
Bibliografia
  • (LA) Remigium Ritzler, Sefrin Pirminum, Hierarchia Catholica Medii et Recentiris Aevi, vol. VII (1800-1846), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di S. Antonio" presso Basilica di Sant'Antonio, Padova, 1968
Voci correlate
Collegamenti esterni